Area Shopping su AssistentiSociali.org

AssistentiSociali.Org

Il portale italiano degli assistenti sociali
*

*

* *
  
Oggi è sab, 23 gen 2021 - 4:46 pm

Tutti gli orari sono UTC





Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 20 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: primo giorno di lavoro in casa di riposo
MessaggioInviato: lun, 05 lug 2010 - 9:26 am 
Non connesso
Apprendista
Apprendista

Iscritto il: mer, 25 feb 2009 - 6:46 pm
Messaggi: 48
Buongiorno...domani sarà il mio primo giorno di lavoro presso una casa di riposo per anziani. come prime attività mi è stato detto che dovrò compilare dei documenti per attivare le terapie degli ospiti. volevo alcuni consigli da chi già opera in questo campo..anche perchè è la mia prima esperienza e non c erano altre assistenti sociali che mi lasciano un'eredità, perchè la cdr è nata da poco...volevo chiedere se è bene che io mi faccia spiegare il tutto dal dirigente oppure devo già sapere come muovermi...ho paura di partire con il piede sbagliato... ma allo stesso tempo tanta voglia di cominciare!!accetto qualsiasi consiglio...
grazie in anticipo..


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: primo giorno di lavoro in casa di riposo
MessaggioInviato: lun, 05 lug 2010 - 11:10 am 
Non connesso
Novizio
Novizio

Iscritto il: lun, 25 giu 2007 - 6:40 pm
Messaggi: 141
Ciao,
puoi dare un'occhiati qui..in cui indico un paio di testi che potrebbero esserti utili.. http://forum.assistentisociali.org/il-pai-questo-sconosciuto-vt2736.html

Un aiuto personale puoi averlo dalla tua riflessione che non può sostituirsi ai consigli di nessuno. Per svilupparla ti consiglio di fare così:

1) rileggi il dpr 328/01 (gli articoli che parlano della professione di a.s.) in una "nuova unità di tempo" cioè come se lo stessi facendo per la prima volta.

2) Pensa alle difficoltà di un anziano. Appuntale su un foglio di carta.

3) Leggi l'articolo del regolamento regionale che disciplina la struttura.

4) rileggi il nostro codice deontologico in una "nuova unità di tempo".

5) Ipotizza gli interventi in una casa di riposo.. (magari dopo aver letto i testi che riporto nell'URL che ti ho mensionato, che ti dà anche le "dritte" sugli strumenti..): "come potrebbe essere?"

6) Per evitare che la "voglia di fare" sia poi "letta" erroneamente come mania di protagonismo..cerca di sondare il terreno..Magari se hai modo di confrontarti con il dirigente.. potresti cercare di intuire cosa si aspetta da te.. Senza fargli domande dirette..magari cerca di capire cosa pensa riguardo a ciò che dovrebbe essere fatto..


Ultima modifica di Kristal il lun, 05 lug 2010 - 11:21 am, modificato 2 volte in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: primo giorno di lavoro in casa di riposo
MessaggioInviato: lun, 05 lug 2010 - 11:19 am 
Non connesso
Novizio
Novizio

Iscritto il: lun, 25 giu 2007 - 6:40 pm
Messaggi: 141
E' sulla base delle valutazioni che ti sarai fatta con il "punto 6" che potrai capire come proporre i tuoi interventi e il tuo "piano di azione" all'interno e all'esterno della struttura.. a meno la tua idea non combacia con quella del dirigente.. e a quel punto sei apposto.
Spesso gli "a.s. alle prime armi" che lavorano in "strutture alle prime armi" devono combattere con un clima ostile: ci sono dirigenti che "temono" gli a.s. (ignorantemente o perchè ne hanno una ragione alla base:non sono del tutto "in regola" o le loro idee non lo sono e loro sanno.. 8) ) e ci sono a.s. che non vedono l'ora di fare esplodere le loro capacità per la tanta voglia di aiutare gli altri. L'ultimo fattore alimenta l'altro. Conclusione? Un cane che si morde la coda: gli a.s. vengono messi nella condizione di non lavorare.. e di fare ALTRO..all'interno delle strutture.. In un certo senso è l'effetto di quel "piede sbagliato" di cui hai accennato tu.. :wink:

Spero di esserti stata utile.

In bocca al lupo!
C.M.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: primo giorno di lavoro in casa di riposo
MessaggioInviato: lun, 05 lug 2010 - 4:13 pm 
Non connesso
Apprendista
Apprendista

Iscritto il: mer, 25 feb 2009 - 6:46 pm
Messaggi: 48
grazie mille kristal...ma tu lavori in una cdr? ho visto che hai fatto diversi interventi su questo argomento!!magari se avrò bisogno di particolari delucidazioni possono rivolgermi direttamente a te....comunque "crepi il lupo"...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: primo giorno di lavoro in casa di riposo
MessaggioInviato: lun, 05 lug 2010 - 4:23 pm 
Non connesso
Apprendista
Apprendista

Iscritto il: mer, 25 feb 2009 - 6:46 pm
Messaggi: 48
mi stavo chiedendo se è bene prima di tutto creare una cartella con le schede sociali degli anziani...fare colloqui con gli stessi e poi chiamare le famiglie per fare un colloquio anche a loro!?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: primo giorno di lavoro in casa di riposo
MessaggioInviato: lun, 05 lug 2010 - 4:25 pm 
Non connesso
Apprendista
Apprendista

Iscritto il: mer, 25 feb 2009 - 6:46 pm
Messaggi: 48
in più ho letto in più parti che si devono fare relazioni sociali..ma a chi devono essere dirette?si dovrà creare un archivio all'interno della struttura? fare ad esempio una relazione mensile...o elaborare delle relazioni individuali?!?!?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: primo giorno di lavoro in casa di riposo
MessaggioInviato: mar, 06 lug 2010 - 1:29 pm 
Non connesso
Novizio
Novizio

Iscritto il: lun, 25 giu 2007 - 6:40 pm
Messaggi: 141
carmen ha scritto:
grazie mille kristal...ma tu lavori in una cdr? ho visto che hai fatto diversi interventi su questo argomento!!magari se avrò bisogno di particolari delucidazioni possono rivolgermi direttamente a te....comunque "crepi il lupo"...

Ciao Carmen,
non ho mai lavorato in vita mia in una "cdr", ma probabilmente dovendo sempre adattarmi a contesti nuovi e a condizioni lavorative poco chiare.. (ad es. come nel tuo caso nella fase di avvio di un'attività un pò nuova per tutti i membri..) ho imparato con il tempo a far leva sulla mia capacità di trovare (da sola) le conoscenze che mi servivano di volta in volta per comprendere come dovevo procedere, come dovevo affrontare cose nuove. Ovviamente, quando sapevo che c'era qualcuno sui cui potevo contare e che poteva avere la "risposta", ho sempre chiesto "aiuto". Mi sono sempre confrontata con chi ne sapeva più di me.. A volte, però, sempre con lo stesso spirito di "solitudine" ho optato sempre per la scelta che ritenevo più adeguata a prescindere dell'esperienza dell'altro. Sappiamo bene come i consigli siano il frutto dell'esperienza personale che, alle volte, poco si confà rispetto all'esperienza nuova e specifica della persona che ha bisogno di consigli e che forse solo lei è in grado di trovare la soluzione essendo LEI (sola) coninvolta in quella situazione (cioè vivendola in maniera diretta..). Ti ringrazio per la stima..e ti dico che fin quando avrò tempo a disposizione..mi troverai..Tutte le volte che riterrò valida una mia opinione la esprimerò. Però, ritengo utile anche un confronto con altri colleghi. Credo che ciascuno di noi abbia da dare qualcosa..rispetto alle proprie conoscenze e alla propria esperienza. E' ritengo poco proficuo affidarsi ai consigli di uno soltanto.. :wink: MA GRAZIE.. :)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: primo giorno di lavoro in casa di riposo
MessaggioInviato: mar, 06 lug 2010 - 1:50 pm 
Non connesso
Novizio
Novizio

Iscritto il: lun, 25 giu 2007 - 6:40 pm
Messaggi: 141
carmen ha scritto:
mi stavo chiedendo se è bene prima di tutto creare una cartella con le schede sociali degli anziani...fare colloqui con gli stessi e poi chiamare le famiglie per fare un colloquio anche a loro!?


Penso che prima tu debba capire bene il tuo "mandato".. Segui i punti che ti avevo elencato.. anche perchè potrebbe essere un esercizio molto utile rispetto a quello che sembra.. (potresti scoprire di essere molto più abile rispetto a quello che pensavi di essere..). Dopodichè puoi pensare di concentrarti sui tuo futuri strumenti di lavoro. Quando avrai capito bene i tuoi scopi, il tuo ruolo, come spendere le tue compentenze, i meccanismi di una "cdr".. e i meccanismi di quella "cdr" in particolare, allora puoi pensare di costruire la tua "cartella sociale". Qual'era l'altra domanda? Ah sì, il colloquio. Il colloquio ricordati che ha sempre un obiettivo. Non perdere mai di vista l'obiettivo. Di volta in volta quando penserai "ho bisogno di capire questa situazione" oppure "ho bisogno di avere questa informazione" (e altre domande di questo tipo) stai già ponendo le basi per determinare chi sono gli "attori" da coinvolgere. Può essere magari ad es. che per un utente prima di parlare con la famiglia tu decida di contattare un vicino di casa e non un famigliare..perchè magari nel frattempo avrai acquisito info su alcune situazioni..Credo che sia improbabile che accada di contattare prima un vicino di casa..ma è un es. (provocatorio) che ho voluto farti per farti comprendere come la penso circa il nostro lavoro: prendere con le pinze tutto quello che noi crediamo che sia corretto fare.. Sicuramente la famiglia è una risorsa e andrebbe coinvolta nel mantenimento di una buona qualità di vita di un famigliare.. però sarai tu a decidere quando e come coinvolgerla.. Spero di non averti confuso le idee ora.. :)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: primo giorno di lavoro in casa di riposo
MessaggioInviato: mar, 06 lug 2010 - 2:09 pm 
Non connesso
Novizio
Novizio

Iscritto il: lun, 25 giu 2007 - 6:40 pm
Messaggi: 141
carmen ha scritto:
in più ho letto in più parti che si devono fare relazioni sociali..ma a chi devono essere dirette?si dovrà creare un archivio all'interno della struttura? fare ad esempio una relazione mensile...o elaborare delle relazioni individuali?!?!?

Solitamente la maggior parte delle strutture sono date in affidamento a cooperative sociali che gestiscono al posto del pubblico un'attività. Se si tratta del tuo caso, il responsabile della struttura avrà sicuramente degli obblighi da rispettare nei confronti dell'ente appaltante (Comune). Magari puoi cercare in internet il bando della gare d'appalto che fu fatto dal Comune e recuperare da lì quegli "obblighi". Dovresti trovare alcuni articoli che fanno riferimento alle comunicazioni tra i due soggetti (ente pubblico e cooperativa) in merito all'espletamento dell'attività (relazioni da trasmettere..obblighi vari..). Oppure puoi direttamente chiedere di visionare il progetto (o di fartelo spiegare a voce..) che è stato fatto dalla cooperativa per compredere meglio quello che loro sono tenuti a fare per dare conto della loro attività ai servizi sociali del Comune. Lì dovresti trovare anche riportati i tempi relativi alla consegna e tutte le procedure perchè solitamente in bandi che si rispettino sono sempre richiesti. In teoria ogni tanto dovrebbero essere fatte delle visite da parte dell'a.s. del Comune che monitora la situazione. E (sempre in teoria^^) è lei che ti dirà cosa fare.. e solitamente i dirigenti non possono che appoggiare..
Circa l'oggetto delle relazioni, dipende sempre dagli obiettivi. Se ad es. lavoriamo con un ottica di "community work", più che di "case work", possiamo pensare anche di redigere relazioni globali.. Tutto dipende dagli obiettivi e dalle risorse che disponiamo..e dalle aspettative altrui..


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: primo giorno di lavoro in casa di riposo
MessaggioInviato: mar, 06 lug 2010 - 2:13 pm 
Non connesso
Novizio
Novizio

Iscritto il: lun, 25 giu 2007 - 6:40 pm
Messaggi: 141
Circa l'archivio: beh sì certo.. serve un archivio e tutta la documentazione che produci e che hai nelle tue mani deve essere ben protetta da occhi indiscreti.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: primo giorno di lavoro in casa di riposo
MessaggioInviato: mar, 06 lug 2010 - 3:06 pm 
Non connesso
Novizio
Novizio

Iscritto il: dom, 03 feb 2008 - 10:08 am
Messaggi: 136
Località: toscana
Kristal ha scritto:
Ciao,
puoi dare un'occhiati qui..in cui indico un paio di testi che potrebbero esserti utili.. http://forum.assistentisociali.org/il-pai-questo-sconosciuto-vt2736.html

Un aiuto personale puoi averlo dalla tua riflessione che non può sostituirsi ai consigli di nessuno. Per svilupparla ti consiglio di fare così:

1) rileggi il dpr 328/01 (gli articoli che parlano della professione di a.s.) in una "nuova unità di tempo" cioè come se lo stessi facendo per la prima volta.

2) Pensa alle difficoltà di un anziano. Appuntale su un foglio di carta.

3) Leggi l'articolo del regolamento regionale che disciplina la struttura.

4) rileggi il nostro codice deontologico in una "nuova unità di tempo".

5) Ipotizza gli interventi in una casa di riposo.. (magari dopo aver letto i testi che riporto nell'URL che ti ho mensionato, che ti dà anche le "dritte" sugli strumenti..): "come potrebbe essere?"

6) Per evitare che la "voglia di fare" sia poi "letta" erroneamente come mania di protagonismo..cerca di sondare il terreno..Magari se hai modo di confrontarti con il dirigente.. potresti cercare di intuire cosa si aspetta da te.. Senza fargli domande dirette..magari cerca di capire cosa pensa riguardo a ciò che dovrebbe essere fatto..


E tutto questo durante le ore di servizio o a casa cioè nelle ore di riposo cioè GRATIS???? :P


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: primo giorno di lavoro in casa di riposo
MessaggioInviato: mar, 06 lug 2010 - 3:10 pm 
Non connesso
Novizio
Novizio

Iscritto il: dom, 03 feb 2008 - 10:08 am
Messaggi: 136
Località: toscana
carmen ha scritto:
Buongiorno...domani sarà il mio primo giorno di lavoro presso una casa di riposo per anziani. come prime attività mi è stato detto che dovrò compilare dei documenti per attivare le terapie degli ospiti. volevo alcuni consigli da chi già opera in questo campo..anche perchè è la mia prima esperienza e non c erano altre assistenti sociali che mi lasciano un'eredità, perchè la cdr è nata da poco...volevo chiedere se è bene che io mi faccia spiegare il tutto dal dirigente oppure devo già sapere come muovermi...ho paura di partire con il piede sbagliato... ma allo stesso tempo tanta voglia di cominciare!!accetto qualsiasi consiglio...
grazie in anticipo..


Quando si entra in un posto nuovo non si deve avere paura di "chiedere" l'importante, coi dirigenti, è chiedere una volta soltanto e solo cose che sono veramente tecniche e che e non si conoscono ( ad esempio è giusto chiedere in quale modo preferiscono che si strutturi la cartella, è sbagliato chiedere come mi devo comportare con gli opsiti, poichè questa è una cosa socntata che uno deve sapere già da solo)
Quindi: CHIEDI UNA SOLA VOLTA e poi dimostra che con quell'unica spiegazione già vai avanti da sola.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: primo giorno di lavoro in casa di riposo
MessaggioInviato: mar, 06 lug 2010 - 3:24 pm 
Non connesso
Novizio
Novizio

Iscritto il: lun, 25 giu 2007 - 6:40 pm
Messaggi: 141
monica1967 ha scritto:
Kristal ha scritto:
Ciao,
puoi dare un'occhiati qui..in cui indico un paio di testi che potrebbero esserti utili.. http://forum.assistentisociali.org/il-pai-questo-sconosciuto-vt2736.html

Un aiuto personale puoi averlo dalla tua riflessione che non può sostituirsi ai consigli di nessuno. Per svilupparla ti consiglio di fare così:

1) rileggi il dpr 328/01 (gli articoli che parlano della professione di a.s.) in una "nuova unità di tempo" cioè come se lo stessi facendo per la prima volta.

2) Pensa alle difficoltà di un anziano. Appuntale su un foglio di carta.

3) Leggi l'articolo del regolamento regionale che disciplina la struttura.

4) rileggi il nostro codice deontologico in una "nuova unità di tempo".

5) Ipotizza gli interventi in una casa di riposo.. (magari dopo aver letto i testi che riporto nell'URL che ti ho mensionato, che ti dà anche le "dritte" sugli strumenti..): "come potrebbe essere?"

6) Per evitare che la "voglia di fare" sia poi "letta" erroneamente come mania di protagonismo..cerca di sondare il terreno..Magari se hai modo di confrontarti con il dirigente.. potresti cercare di intuire cosa si aspetta da te.. Senza fargli domande dirette..magari cerca di capire cosa pensa riguardo a ciò che dovrebbe essere fatto..


E tutto questo durante le ore di servizio o a casa cioè nelle ore di riposo cioè GRATIS???? :P

Ciao Monica,
bella domanda..! :D Posso solo dirti che secondo la mia esperienza i miei tentativi di riflessione..sono sempre stati gratis, cioè nelle mie mura domestiche. Questo perchè quando ho avuto una proposta di lavoro mi sono sempre messa a tavolino ancora prima di incominciarlo.. e quindi gratis perchè c'era ancora tempo prima di iniziare l'attività. Ma non è mai stato un problema questo per me..perchè ho sempre cercato di cogliere l'aspetto positivo..magari scendendo sul livello personale: scrivere e riflettere è la mia strategia per sentirmi più sicura quando affronto situazioni incerte e che non conosco. Quindi il mio atteggiamento mentale è: non lo faccio per gli altri ma solo per me stessa (e forse anche per gli altri ma questo a me non interessa :mrgreen: ).


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: primo giorno di lavoro in casa di riposo
MessaggioInviato: mar, 06 lug 2010 - 3:41 pm 
Non connesso
Baby Utente
Baby Utente

Iscritto il: ven, 18 dic 2009 - 8:43 pm
Messaggi: 21
anche io lavoro in cdr e come te all'inizio mi trovavo un pò spaesata...comunque ho dedicato il primo periodo alla conoscenza degli ospiti (attraverso i colloqui individuali e il confronto con gli osperatori e con il responsabile, i colloqui con i parenti etc) appuntandomi a fine colloquio le informazioni rilevanti per poter provvedere alla stesura di una scheda sociale ; in un secondo momento, dopo un periodo di osservazione, mi sono impegnata nel strutturare un progetto individuale (con obiettivi, risorse, tempi etc..) su ogni ospite. Inoltre mensilmente (più o meno :? ) provvedo alla stesura di una relazione sociale per ogni ospite, che serve innanzi tutto a me come verifica della permanenza dell'ospite,della sua attuale situazione personale familiare e socio sanitaria, degli obiettivi del progetto ; in alcuni casi (per es. per gli ospiti in convenzione) viene inviata ai servizi sociali che hanno provveduto alla convenzione. spero di esserti stata utile...anche se, come ti ha detto qualcuno, poi ognuno di noi cerca e trova la propria modalità di lavoro.in bocca al lupo! :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: primo giorno di lavoro in casa di riposo
MessaggioInviato: mar, 06 lug 2010 - 3:45 pm 
Non connesso
Novizio
Novizio

Iscritto il: lun, 25 giu 2007 - 6:40 pm
Messaggi: 141
Continua del mio post precedente x Monica:
Io sono solita mettere in discussione i miei "atteggiamenti mentali" riguardo ai fatti, alle persone e alle situazioni. Questo specie quando mi sento schiacciata da un sacrificio..che appare ai miei occhi quasi privo di risultati.. Allora se è un qualcosa che devo fare necessariamente (in vista di alcuni miei obiettivi), e non ho modo di ribellarmi o fare diversamente, cerco di riflettere e piegarmi parecchio su "ciò che io penso a riguardo", cerco di indagare e tentare di controllare così il "pensiero controproducente" che mette in ""pericolo"" la mia autostima. Cerco anche di riflettere su fatti e situazioni che alimentano quel mio pensiero. Al contempo cerco di ritrovare la motivazione (che nel frattempo può essersi perduta chissà dove..).
Molto spesso quella strategia (insieme ad altre) mi è stata utile facendomi vivere situazioni quasi al limite del sostenibile trasformandole in esperienze "normali" accogliendole in maniera molto leggera..alla fine quasi senza dare il giusto peso a quel mio pesante sacrificio.. Ma per fare questo credo che la componente caratteriale e il dialogo che noi abbiamo verso noi stessi abbia il suo peso. Non è cosa facile intravedere e cogliere gli aspetti positivi di un fenomeno quando nessuno a parte riesci a vederli..


Ultima modifica di Kristal il mar, 06 lug 2010 - 3:46 pm, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 20 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO
Grafica a cura di NazgDesign.com - Ottimizzazioni by I.T.A. Solution

News News  SitemapIndex SitemapIndex  RSS Feed RSS Feed  Channel list Channel list