Area Shopping su AssistentiSociali.org

AssistentiSociali.Org

Il portale italiano degli assistenti sociali
*

*

* *
  
Oggi è dom, 31 mag 2020 - 8:00 am

Tutti gli orari sono UTC





Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 11 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: vorrei capirci qualcosa ......
MessaggioInviato: lun, 07 mag 2012 - 7:29 pm 
Non connesso
Dormiente
Dormiente

Iscritto il: lun, 07 mag 2012 - 4:53 pm
Messaggi: 8
ciao a tutti , da circa 6 mesi presto assistenza volontaria presso una famiglia di romeni in condizioni non serene , la famiglia composta di : padre , madre , 1 figlia 18 anni (la chiamerò G) , percui maggiorenne , un figlio di 16 anni (lo chiamerò I1) , una figlia di 13 anni (la chiamerò A1 ) , un figlio di 12 anni (lo chiamerò I2) , una figlia di 8 anni (la chiamerò A2) , un figlio di 5 anni (lo chiamerò D ) ; il padre non lavora , la madre saltuariamente fà la badante a ore , I1 ruba motorini e altro , gli altri figli vano a scuola media e asilo .
nonostante gli aiuti economici e alimentari oltre che vestiario e articoli scolastici , telefonini con schede , e quanto altro di umanamente possibile , mi prodigo anche nel dialogo con tutta la famiglia ; da subito mi sono accorto che I2 ha nei miei confronti un grande desiderio di affetto , poi lo stesso è successo per A2 e D ; all'inizio non capivo , pensavo che fosse per la loro cultura , la semplicità , forse come ringraziamento agli aiuti da me concessi , io ricambiavo con abbracci e pensieri buoni ciò che loro stesso mi facevano e dicevano ; più passava il tempo e più dentro di me balenavano dei pensieri di incertezza , mi domandavo se stessi facendo la cosa giusta , però era altro , mi dicevo : "secondo me qualcosa non và in questa famiglia !" , mi sono accorto che il padre non abbracciava i propri figli anzi , li picchiava in testa per non lasciare lividi sul corpo e poi senza motivo , infatti ho potuto verificare di persona un giorno che ero a casa loro , poi le umiliazioni , le minaccie che questi figli subiscono , le coercizioni , tutti i figli trattati allo stesso modo , la moglie anche lei succube di questo padre padrone , dall'aria innocente fuori con il mondo esterno invece dentro casa un leone che se la prende solo con gli altri componenti della famiglia ; con le mani legate cerco in tutti i modi di rassicurare questi figli che avrei fatto qualcosa per loro ma non sapevo cosa , chiamare gli assistenti sociali ? non conoscendo bene come funziona ho cercato informazioni di altro tipo , quali affidamento minori , onlus , etc .
un giorno I2 combina qualcosa che cambia tutta la situazione , scappa di casa e rimane alla stazione della mia città in compagnia di altri due romeni maggiorenni che per vivere fanno i prostituti , I2 dice che voleva provare anche lui pur di guadagnare qualche soldo per ricariche tel e sigarette , già , a 12 anni già fuma e beve ; la polizia postale interviene prima che sia troppo tardi e di conseguenza comunica agli assistenti sociali e genitori .
ai "maggiorenni" , cioè padre , madre , G , gli venne notificato il benedetto avviso di garanzia , gli vengono assegnati l'avvocato d'ufficio , vengono chiamati a colloquio dagli assistenti sociali .
decido di parlare con l'avvocato d'ufficio perchè loro non ancora l'avevano fatto , esso mi invita a far presente che la gravità dei fatti è alta per ciò che riguarda l'abbandono di minori e abuso dei minori .
decido di parlare anche con l'a.s. che si occupa di questo caso , mi invita a presentarmi presso i loro uffici e mettere nero su bianco con tanto di firma su ciò che è accaduto in 6 mesi e anche di quello che so prima dei 6 mesi , altrimenti in forma anonima presso la procura della repubblica .
rimango meravigliato su ciò che mi ha detto l'a.s. , dicendomi "lei non ha titolo" , "ha qualche competenza specifica" , infine mi dice con una certa superbia "io sono un ufficiale giudiziario" , allora pensai dentro di me : "che faccio mi metto sugli attenti facendo il saluto militare ??????????" , poi mi dice che ha , indipendentemente da ciò che avrei potuto rivelare o meno , che lei comunque aveva tutti gli elementi sufficienti per intervenire rassicurandomi che comunque non avrebbero portato via i minori prima di un certo periodo di tempo , che da quello che mi ha detto non prima di 1 mese , invece dopo nemmeno 3 giorni è intervenuta con grande dispiacere per i genitori che non hanno potuto salutare i piccoli , e anche il mio dispiacere perchè volevo fare qualcosa ma non sapevo cosa .
dopo circa 2 settimane intervengono con la forza pubblica e prelevano A1 e I2 dalla scuola e vengono dati in affidamento presso una famiglia che ha già in affido altri "figli" di "altri" ; questa nuova famiglia è anch'essa rumena , gli altri figli anch'essi rumeni , la città in cui vive questa famiglia si trova a 200 km dalla città in cui vivevano A1 e I2 , il che significa in un altra regione ; mi viene comunicato l'accaduto e cerco di informarmi , noto che possono comunicare tutti i giorni con un unico telefono e ad un ora stabilita tra le 20 e le 21 , subito vengo a conoscenza che le conversazioni si limitano a pochissimi minuti per figlio , e che I2 ha la possibilità di fumare , il che significa che qualcuno dentro la nostra nuova famiglia gli passa le sigarette , lo identifico come il capo famiglia , inoltre non vengono riiscritti a scuola dove potrebbero continuare gli studi e conseguire un eventuale promozione alla classe superiore , A1 dalla 3a media al liceo , I2 dalla 2a media alla 3a , bivaccano tutto il giorno e la notte , escono solo per fare la spesa e tutti insieme , guardano la tv dalla mattina alla sera , niente sport , qualcosa non quadra , già sono passate 2 settimane e le conversazioni telefoniche sono sempre limitate , I2 ride sempre invece di conversare , A1 non si sbottona più di tanto ; nel frattempo i genitori in fretta e furia pur di non perdere gli altri figli decidono e attuano la partenza di A2 e D verso il loro paese di origine affidandoli ai nonni , I1 , vive "clandestino" dentro casa in italia insieme ai "maggiorenni" sperando che gli a.s. non vengano di sorpresa a prendere anche lui .
adesso mi sorgono altri interrogativi :
1) se comunicassi agli a.s. ciò che avviene nella nuova famiglia potrebbero intervenire togliendo i minori e affidarli ad una nuova famiglia e così facendo questi minori si ritrovano a fare i "pacchi postali" , come si vede in qualche film e telefilm americano visto che i risultati poi sono di tipo traumatico e successive conseguenze per il loro futuro ?
2) gli a.s. controllano le famiglie a cui vengono affidati i minori ?
3) gli a.s. nell'eventualità che fanno una "visita" a sorpresa e non trovano riscontri visibili si potrebbero basare solo sul mio "dire" o "sentito dire" ?
4) volendo potrei chiedere io l'affido di questi minori visto che comunque hanno dell'affetto nei miei confronti ? oppure mi devo "accontentare" di altri minori che non conosco ?
5) i genitori di questi minori possono fare appello alla clemenza degli a.s e fare in modo che potrei ottenere l'affido temporaneo e definitivo visto e considerato che questi si fidano di me , sia i genitori , sia i minori ?
sembrerebbe che io sia più disperato dei genitori stessi , forse mi sono lasciato troppo condizionare dalla "povertà" altrui ; molte persone che conosco mi hanno detto :"ma chi te lo fà fare !" , "ti rientra qualcosa ?" , "sei sicuro di tutto ciò che fai per questa famiglia sia un bene per loro ?" , "sono tuoi parenti ?" , "sono tuoi amici ?" , "lascia perdere , di dò un consiglio da amico , allontanati quanto prima da loro prima che ti coinvolgono in qualcosa di più grande di te !" , "non è che ti sei lasciato condizionare emotivamente dalla loro situazione e adesso ne sei talmente coinvolto come se tu fossi un loro stretto familiare , un fratello , e adesso non sei capace di tirartene fuori ?" , "sei sicuro di ciò che fai ?" , "sappi che qualsiasi cosa che tu fai ne sei pienamente responsabile !" , "secondo me sei troppo coinvolto sentimentalmente ed emotivamente , lasciali cuocere nel loro brodo!" , "ma chi ti credi di essere , non sei nessuno , non sei un assistente sociale , non sei della caritas , non sei un frate o prete , lascia stare prima che i guai ti assalgono e non sai cosa fare , magari pensi di fare del bene e invece ti ritrovi a fare i conti con la giustizia !" , "sei uno che fà parte del governo ?" , "sei uno che apre e chiude le porte ?" , "fai parte di qualche istituzione assistenziale ?" , "fai parte del vaticano ?" , e per finire : "senti le voci ?" ::::
dopo di ciò che mi è stato detto fino ad ora le mie braccia si sono staccate dal mio corpo e si sono posate sul tavolo in attesa di ..."fare qualcosa" oppure di lasciare fare agli altri che sono più competenti di me !!!!!
si , non sono nessuno , non ho un "etichetta" ma qualcosa dentro di me mi spinge a fare qualcosa , sarà la volontà di fare del bene , sarà l'emozione , sarà il sentimento , sarà la mia ignoranza , però per
quel poco che sò mi tornano le parole di Gesù :
"fai agli altri ciò che vorresti che gli altri facessero a te" , infatti mi pongo questa domanda : " e se ci fossi io al posto loro , in un paese straniero , che conosce poco la lingua , con gravi difficoltà economiche , se fossi io il padre padrone che pensa di sapere tutto della vita e che mi lascio condizionare dalle ubriachezze di questa terra sfogandomi con i più deboli , se fossi io uno di questi minori e che cerca aiuto ma non lo trovo e mentre spero in un amico che mi potrebbe far vivere una vita migliore sono lasciato solo in balia dei "grandi" che "pensano loro per te" invece non mi pensano affatto ......???
e le parole di San Benedetto : ognuno è responsabile delle proprie azioni .
a questo punto , vista l'ora , il tempo che ho dedicato a scrivere una storia vera , mi sento stanco fisicamente e mentalmente , provato , angosciato , le braccia "staccate e appoggiate sul tavolo" , però con ancora un pò di forza prima che mi addormenti chiedo a voi , cari amici dei fratelli minori , un pò di aiuto , capire se ciò che faccio è giusto , sbagliato , se lasciare fare agli altri quello che potrei fare io , sapere , conoscere , informarsi , imparare , si , imparare , non si finisce mai di imparare , agire , per i fratelli minori , i fratelli minori , i fratelli minori .........
ringrazio di cuore tutti quelli che mi rsponderanno e anche quelli che non lo faranno .
ciao


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: vorrei capirci qualcosa ......
MessaggioInviato: mar, 08 mag 2012 - 1:14 pm 
Non connesso
Militante
Militante

Iscritto il: sab, 16 gen 2010 - 9:32 pm
Messaggi: 252
Caro Angelo, che guazzabuglio... prima di tutto: respira :) .... Non posso né voglio pronunciarmi circa le decisioni istituzionali prese in questo caso, ma quello che vedo é soprattutto una generale mancanza di fiducia: dell'a.s. verso di te, di te verso l'a.s., dei genitori verso l'a.s.... Solo alcune sfumature: la gestione del caso appare un pó "poliziesca". Quando si attiva una procedura di tutela da parte del tribunale minorile, i genitori non ricevono un "avviso di garanzia" ma un'ordinanza o decreto; a meno che non sia stato aperto un procedimento penale nei loro confronti da parte del tribunale ordinario per percosse gravi o altro. Poi, veramente l'a.s ha detto di essere "ufficiale giudiziario"? forse ha detto "pubblico ufficiale". Il primo é un dipendente del tribunale che si occupa di notifiche legali, il secondo é qualsiasi dipendente pubblico di fronte alla legge. Probabilmente voleva sottolineare il fatto non scontato che lei risponde davanti alla legge per il trattamento delle informazioni che riceve: ossia, in quanto dipendente di ente pubblico che per il diritto italiano ha l'onere della tutela del minore, puó essere incriminata per omissione di atti d'ufficio se non segnala una situazione pregiudizievole. Onestamente, questa mi sembra davvero una situazione grave e da tutelare, anche perché a questi chiari di luna i tribunali non allontanano cosí facilmente minori e con tanta rapiditá.
Ora, il volontario é secondo me una figura fondamentale. Ma avverto che la tua situazione é psicologicamente pesante, anche perché mi sembra di capire che lo fai a titolo personale e non per conto di una associazione. Infatti ti sento molto solo. Non é banale, perché un'associazione, dei responsabili e dei colleghi appoggiano e tutelano molto.... Sarebbe per cui sommamente importante che tu e i servizi collaboraste, sia per te, sia per loro, sia soprattutto per la famiglia. Se i Servizi fanno la loro strada e il volontario la sua, é tutto molto meno efficace, si rischiano molte confusioni e ognuno deve poi gestirsi le sue ansie e si irrigidisce. Ora, non tutti i colleghi hanno questa percezione del volontariato: io credo molto nella collaborazione tra servizi e volontari perché credo che i volontari arrivano dove non possono i servizi e viceversa. Se poteste ri-costruire un rapporto di fiducia reciproca, sarebbe ottimo. Ora, in questo tipo di rapporto si riceve molto ma é anche necessario giocare a carte scoperte, ovvero non fare sotterfugi, non nascondersi informazioni importanti ma eventualmente mediare su come trattare le informazioni.
Detto questo, secondo me sí, sei molto coinvolto! Non si tratta di accusare questi genitori, che magari hanno anche le loro giustificazioni socio-culturali, ma di prendere atto che i minori hanno dei diritti, in quanto soggetti deboli e non ancora pienamente capaci di intendere e volere. Le botte sulla testa, per esempio, possono provocare dei danni neurologici gravi; ma anche tutto il resto, dipinge un quadro di una situazione in cui vanno sí aiutati i genitori, ma anche messi in salvo i minori per quanto possibile, visto che le fughe e i giri di prostituzione sono giá "il fondo" (e l'atteggiamento dei genitori che fanno sparire gli altri in fretta e furia non depone a loro favore). Ora, la situazione di questa famiglia di connazionali che li avrebbe presi in affido non é molto chiara. Certo che sulle famiglie affidatarie i servizi hanno un controllo, ma questo affidamento sará stato formalizzato? mah. Ci sono ambiti troppo poco chiari e atipici in questa vicenda. In ogni caso, tu hai paura che vengano di nuovo spostati ed é legittimo, ma prova a chiederti se é davvero il bene per questi ragazzi stare in ogni caso in un contesto dove non sono comunque tutelati.
Secondo me, prima di chiederti cosa puoi fare per loro e se potresti averli tu in affido, potresti davvero rivolgerti ai servizi con il cuore in mano come stai facendo qui, ovvero la volontá di capire e aiutare, tenendom peró presente che nessuno é onnipotente e che tutti aiutano per quello che é in loro potere. Tutti vorremmo un mondo di fiaba dove basta un sorriso e una pacca sulla spalla e i genitori maltrattanti improvvisamente "si illuminano" e cambiano; purtroppo peró non é cosí facile né immediato, anzi... Invece quello che puoi fare ora per questi genitori é quello di aiutarli a riflettere se davvero stanno facendo il bene dei loro figli cosí.... I Servizi, anche se spesso vengono descritti come delinquenti che si divertono a sottrarre i bambini, non si divertono per niente, anzi hanno sulla testa grosse responsabilitá legali se, per esempio (Dio ce ne scampi) uno di questi bambini muore a causa di percosse del padre (e non sarebbe il primo caso) e aspettano a braccia aperte (almeno,io parlo per mia esperienza vissuta) cittadini di buona volontá che possano collaborare con loro in questo compito. Tu vuoi aiutare, loro DEVONO... Solo che quello che per i genitori puó essere un aiuto, magari non lo é per i figli, o magari sí: non lo potete sapere finché non vi mettete a tavolino a ragionarvi sopra.
Buona fortuna, sperando in un incontro di obiettivi!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: vorrei capirci qualcosa ......
MessaggioInviato: mer, 09 mag 2012 - 9:10 am 
Non connesso
Dormiente
Dormiente

Iscritto il: lun, 07 mag 2012 - 4:53 pm
Messaggi: 8
ciao a tutti , la risposta ottenuta è più che sufficiente , si è vero molti che parlano male degli a.s. , sembrano a tutti gli effetti dei "piglia bambini" , se lo si vede da un punto di vista , infatti me lo disse la mamma che aveva un terrore da quando è venuta in italia , (terrore più del marito) che gli a.s. (prima o poi) gli avrebbero tolto i figli , se lo si vede da un altro punto di vista gli a.s. hanno fatto bene a togliergli i figli proprio per la gravità dei fatti accaduti , chiaramente avrei preferito che questi figli fossero stati affidati ad una famiglia italiana visto che siamo in italia e i bambini parlano anche l'italiano , percui penso che avrebbero ottenuto e migliorato la propria esistenza , non mi convince il fatto che una famiglia rumena possa ottenere l'affido di altri figli , inoltre , da quello che ho scoperto , questa famiglia possiede anche una casa di vacanza , mi domando come possono avere a disposizione tanto "contante" , non è che glielo passano lo stato ? se è così , lo stato invece di togliere figli agli altri potevano fornire alla famiglia originaria le possibilità necessarie per vivere tutti insieme con l'aiuto degli a.s. che avrebbero potuto vigilare meglio sula famiglia nel territorio , in fin dei conti , un figlio non scappa di casa solo per la violenza , ma su tutto l'insieme , se sussistono una serie di abusi che ho potuto riscontrare di persona .
come sempre , chi ci rimette in tutta la storia sono i figli .
grazie di cuore , ciao

faccio una modifica , la risposta ottenuta non è più sufficiente , ringrazio comunque che qualcuno mi abbia risposto .


Ultima modifica di angelo28trinity il mer, 23 mag 2012 - 7:50 pm, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: vorrei capirci qualcosa ......
MessaggioInviato: gio, 10 mag 2012 - 10:21 pm 
Non connesso
Dormiente
Dormiente

Iscritto il: lun, 07 mag 2012 - 4:53 pm
Messaggi: 8
ciao a tutti , ho rivisto la risposta data e vorrei apportare qualche modifica aggiungendo qualcos'altro :
per quanto riguarda l'avviso di garanzia è proprio questo , infatti si indaga su abbandono di minori ed è presente un articolo del codice penale che adesso non ricordo l'articolo , la notifica è stata consegnata da parte dei carabinieri .
per quanto riguarda "ufficiale giudiziario o pubblico ufficiale" mi ricordo esattamente che l'a.s. ha detto ufficiale giudiziario e comunque lavora negli uffici comunali distaccati riguardanti gli assistenti sociali , però è vero ciò che è stato detto cioè il fatto che lei risponde al giudice percui enorme responsabilità .
è vero che gli a.s. non vedono di buon occhio i volontari .
ho riscontrato in alcuni ambienti degli a.s. che ci sono degli a.s. che mi sembrano solo dei burocrati proprio per scaricarsi le responsabilità , altri invece che fanno l'impossibile affinchè le persone vengono aiutate , inoltre ho notato che molti a.s. donne "sposate" con prole sono più dolci di quelle a.s. senza marito e senza figli dimostrandosi più "acide" .
i sotterfugi non li faccio io ne tantomeno gli altri volontari ma ho notato che molti , non solo gli a.s ma chiunque si trovi con un tesserino in mano tende a elevarsi su piedistallo prendendo "potere" nei confronti di altri e si mettono a cuccia se il tesserino di un altro è di grado superiore al'altro , non mi rispondete che c'è una situazione di responsabilità perchè non ci credo , anzi penso che manchi di umanità , non vorrei disegnare tutti i "tesserati" come disumani ma ...... quando si tratta di competenze ...... .
le informazioni che avrei voluto dare , foto , registrazioni , colloqui privati , etc , dovrebbero rimanere nell'anonimato , facendo si che l'operatore volontario continui ad operare altrimenti non potrebbe operare più da vicino degli a.s nelle varie famiglie perchè "il mondo è piccolo e la gente mormora" , il volontario verrebbe scoperto e non "lavorerebbe" più perchè nessu'altro si fiderebbe di un volontario "spione" .
è vero che le botte in testa crea dei danni neurologici , infatti tutti in quella famiglia rumena ogni tanto ha dei forti mal di testa .

"Ora, la situazione di questa famiglia di connazionali che li avrebbe presi in affido non é molto chiara. Certo che sulle famiglie affidatarie i servizi hanno un controllo, ma questo affidamento sará stato formalizzato? mah. Ci sono ambiti troppo poco chiari e atipici in questa vicenda."

infatti non mi è chiara per niente , come ho già scritto i bimbi sono stati prelevati a scuola dagli a.s. e trasferiti a 200 km da casa , sicuramente saranno stati formalizzati tutti gli atti .

"In ogni caso, tu hai paura che vengano di nuovo spostati ed é legittimo, ma prova a chiederti se é davvero il bene per questi ragazzi stare in ogni caso in un contesto dove non sono comunque tutelati."

un pò come dire meglio che I2 possa fumare tranquillamente in questa nuova famiglia che magari in un costesto dove comunque non sono tutelati , non mi sembra che un bambino di 12 anni venga tutelato , anzi , continua a non essere tutelato .

"Invece quello che puoi fare ora per questi genitori é quello di aiutarli a riflettere se davvero stanno facendo il bene dei loro figli cosí...."

l'altra sera al padre di questi bimbi gli ho fatto vedere il sito a.s. . org , alla sezione abusi su minori , e gli ho fatto notare tutto ciò che ha fatto loro , ho visto che aveva gli occhi lucidi dalla commozione , il mio errore forse è stato non aver scoperto prima questo sito , forse le cose non sarebbero andate così , chissà ......

gradirei , per quanto possibile , che mi rispondiate a questi interrogativi , l'avevo scritto nella prima lettera , lo riscrivo in questa , anzi faccio copia incolla così faccio prima :
1) se comunicassi agli a.s. ciò che avviene nella nuova famiglia potrebbero intervenire togliendo i minori e affidarli ad una nuova famiglia e così facendo questi minori si ritrovano a fare i "pacchi postali" , come si vede in qualche film e telefilm americano visto che i risultati poi sono di tipo traumatico e successive conseguenze per il loro futuro ?
2) gli a.s. controllano le famiglie a cui vengono affidati i minori ?
3) gli a.s. nell'eventualità che fanno una "visita" a sorpresa e non trovano riscontri visibili si potrebbero basare solo sul mio "dire" o "sentito dire" ?
4) volendo potrei chiedere io l'affido di questi minori visto che comunque hanno dell'affetto nei miei confronti ? oppure mi devo "accontentare" di altri minori che non conosco ?
5) i genitori di questi minori possono fare appello alla clemenza degli a.s e fare in modo che potrei ottenere l'affido temporaneo e definitivo visto e considerato che questi si fidano di me , sia i genitori , sia i minori ?

e aggiungo :
quanto da lo stato alle famiglie che fanno richiesta di affido minori per ogni minore affidatogli ?
come fà una famiglia rumena ad essere affidataria di altri figli rumeni ?
come mai questi figli non vengono subito reinseriti in una scuola per completare l'anno scolastico ? eppure , per esempio , una famiglia normale che si deve trasferire all'improvviso può tranquillamente iscrivere i propri figli nella nuova scuola anche se a pochi mesi dalla fine anzi anche a pochi giorni proprio per dare gli esami ????
perchè non fanno sport ?
perchè non vengono educati ? invece di rimanere dentro casa reclusi a guardare la tv senza avere la possibilità di giocare e relazionarsi con altri compagni ? però un bambino di 12 anni può tranquillamente fumare , impedendo la sua normale crescita e sviluppo ?

per riassumere copio e incollo ciò che avevo scritto :

dopo circa 2 settimane intervengono con la forza pubblica e prelevano A1 e I2 dalla scuola e vengono dati in affidamento presso una famiglia che ha già in affido altri "figli" di "altri" ; questa nuova famiglia è anch'essa rumena , gli altri figli anch'essi rumeni , la città in cui vive questa famiglia si trova a 200 km dalla città in cui vivevano A1 e I2 , il che significa in un altra regione ; mi viene comunicato l'accaduto e cerco di informarmi , noto che possono comunicare tutti i giorni con un unico telefono e ad un ora stabilita tra le 20 e le 21 , subito vengo a conoscenza che le conversazioni si limitano a pochissimi minuti per figlio , e che I2 ha la possibilità di fumare , il che significa che qualcuno dentro la nostra nuova famiglia gli passa le sigarette , lo identifico come il capo famiglia , inoltre non vengono riiscritti a scuola dove potrebbero continuare gli studi e conseguire un eventuale promozione alla classe superiore , A1 dalla 3a media al liceo , I2 dalla 2a media alla 3a , bivaccano tutto il giorno e la notte , escono solo per fare la spesa e tutti insieme , guardano la tv dalla mattina alla sera , niente sport , qualcosa non quadra , già sono passate 2 settimane e le conversazioni telefoniche sono sempre limitate , I2 ride sempre invece di conversare , A1 non si sbottona più di tanto ;

come mai non si pùò telefonare a qualsiasi ora ?
come mai rispondono poco alle telefonate ?
quasi come se fossero "osservati" a dire e non dire ciò che si fà in quella casa ???
come mai I2 ride sempre invece di rispondere alle domande che vengono poste ?
come mai in un altra famiglia rumena eppure parlano italiano A1 e I2 e non in una famiglia italiana ?

i doveri dell'affidatario sono : educarlo , mantenerlo , istruirlo
educarlo come famiglia , mantenerlo a spese sue e non a spese dello stato , istruirlo non è sufficiente la famiglia occorre la scuola , inoltre ho notato che gla famiglia affidataria ha fatto richiesta alla famiglia "indagata" che devono portare gli abbigliamenti , percui gli affidatari non provvedono a nulla , ma si beccano solo i soldi da parte dello stato .
alla voce cessazione dell'affidemanto la legge non specifica che viene a cessare per altri motivi elencati , cioè incuria etc soprasoprasopra elencati metto un link : http://www.tribunaledeiminori.it/affida ... oraneo.php

grazie a tutti attendo risposta , sopratutto per le domande che ho posto , ho notato che ci sono state 100 visite ed una sola risposta , gradirei anche le risposte , non solo le visite , qualunque risposta , anche negativa , anche solo un pensiero , una testimonianza , 2 righe , una pagina , dite , parlate , apritevi come faccio io , cerco risposte , sicuramente le ho vicine , a portata di mano , ma non riesco a vederle , percui apritemi gli occhi , vi chiedo con molta delicatezza di non fare come i medici dell'inail che si preoccupano di più se un infortunato è falso o meno , ma facciano prima i dottori e poi semmai i giudici .

grazie ancora di cuore a tutti , ciao


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: vorrei capirci qualcosa ......
MessaggioInviato: dom, 13 mag 2012 - 11:59 am 
Non connesso
Dormiente
Dormiente

Iscritto il: lun, 07 mag 2012 - 4:53 pm
Messaggi: 8
ciao a tutti , ultime notizie :
sono riuscito a parlare con A1 e I2 , via telefono , A1 sembrava stare bene , dice che si trova bene , quando gli domando se mangiava e cosa mangiava mi rispondeva con un si , si , ma non mi dice cosa mangia , gli rifaccio la domanda , cosa mangiava , lei mi rispose ancora con un si si , percui non so cosa effettivamente mangiano , mi faccio passare I2 , stava giocando con un videogiocio , faccio qualche domanda , come stai ? , tutto ok ? , problemi ? , mi ha risposto non con un si oppure con un no ma con un a , a , allora gli ho fatto la fatidica domanda : puoi parlare ? mi ha risposto con un no secco ! allora gli ho detto di stare tranquillo che avrei fatto di tutto per aiutarlo .
poi dai genitori di questi due bimbi mi sono fatto raccontare altre situazioni , un incontro che hanno avuto con l'avvocato dall'a.s. , il padre appena ha visto l'a.s. che rideva , (secondo me sorrideva) , è subito uscito dall'ufficio innervosito perchè gli ha tolto i figli senza farglielo sapere , senza averli potuti salutare , il problema secondo me rimane che questo padre non è arrabiato perchè l'a.s. gli ha tolto i figli ma che non può controllare i propri figli a suo piacimento per farli diventare degli animali come lui .
sempre dai genitori vengo a sapere che l'a.s. ha fatto un eccezione che i due fratelli possano vivere insieme , infatti nella nuova famiglia affidataria è consentito solo alle donne , percui I2 sarebbe dovuto andare in un altra casa famiglia con componenti solo maschili .
I2 è visitato da uno psicologo che prima gli fà qualche domanda dentro casa senza nessun risultato , allora lo psicologo forse capisce che nuo può parlare in presenza degli affidatari che sono sempre presenti , allora porta il bambino fuori cercando di farlo parlare ma il risultato non cambia , ne deduco che anche in questa casa il bambino vive una situazione di minaccia , probabilmente non parla per proteggere la sorella o se stesso .
A1 e I2 vivono nella stessa stanza in letti separati , hanno addosso ancora i vestiti da quando sono stati prelevati a scuola e mi ha comunicato la mamma dei bimbi che era stata contattata dalla famiglia affidataria dicendo da mamma a mamma di non preoccuparsi , che li avrebbe trattati come figli suoi , che avrebbe provveduto a tutto , cibo , vestiti , etc , invece ieri sera gli ha rinnovato di venire quanto prima a portare i vestiti e scarpe , mutande comprese .
rimane per me una situazione sospetta in tutto e per tutto .
gli aggiornamenti alle prossime notizie che acquisisco .
ciao a tutti e grazie per la vostra disponibilità a lasciare qualsiasi messaggio che vogliate dare .


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: vorrei capirci qualcosa ......
MessaggioInviato: mer, 23 mag 2012 - 7:47 pm 
Non connesso
Dormiente
Dormiente

Iscritto il: lun, 07 mag 2012 - 4:53 pm
Messaggi: 8
ciao a tutti , vedo che le visite a questo post sono aumentate , mi domandavo : "possibile che non ci sia nessuno che è o sia capace di dire un semplice ciao ? che vi vergognate ? , possibile che vi manchi il coraggio di dire qualcosa ? possibile che non sappiate cosa dire ? possibile che non ci sia qualcosa dal profondo del vostro cuore che vi spinge a dire qualcosa ? un semplice ciao ! un semplice non so cosa dire ! un semplice sono o non sono con te ! un semplice sono troppo piccolo/a per dire qualcosa , anche se giusto o sbagliato !
andiamo , coraggio , gradirei sapere la vostra opinione , queste cose non ve lo insegnano a scuola , ciò che il cuore comanda , la scuola non potrà mai insegnarla , possibile che ci sono persone che sono di ghiaccio ? andiamo , non ho nessuna intenzione di mangiarvi , non sono un disumano , possibile che nemmeno uno esperto sia capace di rispondermi , un assistente sociale , un esperto in psicologia , un pedagogo , un sacerdote , uno capace di dire che la strada che qualcuno stà percorrendo è contraria alla vita e la verità ma è schiavo del sistema che non è capace di vedere più in là del palmo del suo naso .
io spero tanto che quel o quelle persone che visionano questo sito possano dire : "ci sono anche io , io esisto !"
ciao a tutti


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: vorrei capirci qualcosa ......
MessaggioInviato: gio, 24 mag 2012 - 12:48 pm 
Non connesso
Militante
Militante

Iscritto il: sab, 16 gen 2010 - 9:32 pm
Messaggi: 252
ciao Angelo, io speravo vivamente nell'opinione di qualche altro collega, soprattutto perché le tue domande meriterebbero risposte davvero meditate e approfondite. Purtroppo io attualmente non dispongo di tempo per risponderti ulteriormente, ho voluto solo darti qualche spunto che speravo fosse ripreso da altri. L'ho fatto soprattutto perché credo che il supporto al volontariato sia una delle funzioni piú faticose ma piú belle del servizio sociale.
Mi collego raramente, piú avanti, se avró un pó piú di tempo, puó darsi che torni a risponderti... nel frattempo spererei che qualcuno ti dia anche la sua lettura...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: vorrei capirci qualcosa ......
MessaggioInviato: gio, 24 mag 2012 - 1:40 pm 
Non connesso
Site Admin
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: mar, 19 set 2006 - 7:49 pm
Messaggi: 6174
Località: Pordenone
angelo28trinity ha scritto:
1) se comunicassi agli a.s. ciò che avviene nella nuova famiglia potrebbero intervenire togliendo i minori e affidarli ad una nuova famiglia e così facendo questi minori si ritrovano a fare i "pacchi postali" , come si vede in qualche film e telefilm americano visto che i risultati poi sono di tipo traumatico e successive conseguenze per il loro futuro ?
2) gli a.s. controllano le famiglie a cui vengono affidati i minori ?


Gli ass.soc. sono tenuti a verificare il benessere dei minori nel contesto in cui vengono collocati e anche l'idoneità di tale collocamento, quindi se non funziona è necessario pensare ad uno spostamento, spiegando al minore in base all'età quello che sta succedendo.
Nella mia zona è il servizio affidi, collegato al Consultorio Familiare, che monitora la situazione della famiglia affidataria con colloqui.
Il minore invece viene seguito da uno psicologo.

angelo28trinity ha scritto:
3) gli a.s. nell'eventualità che fanno una "visita" a sorpresa e non trovano riscontri visibili si potrebbero basare solo sul mio "dire" o "sentito dire" ?

Se vuoi ufficializzare la tua versione puoi metterla per iscritto.

angelo28trinity ha scritto:
4) volendo potrei chiedere io l'affido di questi minori visto che comunque hanno dell'affetto nei miei confronti ? oppure mi devo "accontentare" di altri minori che non conosco ?

Accontentare? Essere famiglia affidataria è un grande gesto di servizio...Comunque ogni proposta viene vagliata dai servizi competenti.

angelo28trinity ha scritto:
5) i genitori di questi minori possono fare appello alla clemenza degli a.s e fare in modo che potrei ottenere l'affido temporaneo e definitivo visto e considerato che questi si fidano di me , sia i genitori , sia i minori ?

Mi pare che ci sia parecchia confuzione nella tua testa: sei passato da volontario a persona invischiata nel caso...
E' opportuno che tu abbia qualcuno che ti aiuti a capire quali sono i tuoi limiti.

angelo28trinity ha scritto:
quanto da lo stato alle famiglie che fanno richiesta di affido minori per ogni minore affidatogli ?

Nella mia Regione siamo sui 400 euro/mese ma ho visto su internet molte versioni diverse.

angelo28trinity ha scritto:
come fà una famiglia rumena ad essere affidataria di altri figli rumeni ?

Bisogna capire chi li ha valutati come famiglia affidataria.
angelo28trinity ha scritto:
come mai questi figli non vengono subito reinseriti in una scuola per completare l'anno scolastico ? eppure , per esempio , una famiglia normale che si deve trasferire all'improvviso può tranquillamente iscrivere i propri figli nella nuova scuola anche se a pochi mesi dalla fine anzi anche a pochi giorni proprio per dare gli esami ????
perchè non fanno sport ?
perchè non vengono educati ? invece di rimanere dentro casa reclusi a guardare la tv senza avere la possibilità di giocare e relazionarsi con altri compagni ? però un bambino di 12 anni può tranquillamente fumare , impedendo la sua normale crescita e sviluppo ?

Tutto questo rientra nel progetto per i minori: devono essere i servizi a monitorare e sollecitare la famiglia affidataria.

_________________
Ash Nazg
-----------------------------
www.assistentisociali.org


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: vorrei capirci qualcosa ......
MessaggioInviato: gio, 24 mag 2012 - 6:51 pm 
Non connesso
Dormiente
Dormiente

Iscritto il: lun, 07 mag 2012 - 4:53 pm
Messaggi: 8
ciao a tutti , messaggio per pallaspina , ti ringrazio per la tua risposta , è molto sincera e comprensiva , sì hai detto bene , meriterebbe un pò più di attenzione , non per fare polemica , ma per capirci veramente qualcosa , grazie infinite , ciao

messaggio per big boss : qualche giorno fà sono venuto a sapere che A1 e I2 sarebbero venuti a colloquio con genitori e a.s. incaricato dall'inizio , allora ho fatto un tentativo , ho chiamato l'a.s. è ho domandato se potevo salutarli , con la massima freddezza mi ha risposto : "sei parente ? sei fratello ? sei il ragazzo di A1 ? chiaramente c'è la vostra affettività nei confronti dei ragazzi ma non li può salutare ! " , allora ringrazio lo stesso e ciao .
questa mattina mi chiama la mamma dei ragazzi e mi dice di venire , di aiutarla , mi presento , lei un pò sconvolta , mi dice che ha visto i ragazzi in condizione pietose , ancora con gli stessi panni che portavano quando sono staati presi , l'a.s. dice che non sapeva niente , "non ci credo" , l'a.s. dice alla mamma di farsi aiutare dalla Chiesa , lei gli ha detto che è già presente un rappresentante della Chiesa che sta aspettando di parlare con lei ma lei cambia discorso .
dopo un ora di attesa escono dagli uffici dell'a.s i ragazzi , la mamma , la famiglia affidataria e ho potuto salutare tranquillamente i ragazzi , nessun divieto , nessuna restrizione , I2 mi comunica che non può parlare di cose che avvengono dentro la casa ma alla fine si sbottona , mi dice che dentro questa casa c'è una drogata alcolizzata che da dentro questa casa è scappata ha fatto in tempo a scolarsi una bottiglia di rum che comunque è stata subito presa e riportata dai carabinieri , un'altra è lesbica e continua a fare proposte oscene a A1 , un altra , maggiorenne che vive in questa casa da circa 12 anni ha il permesso di uscire , accompagnare i ragazzi , ma sopratutto ha il permesso di compare le sigarette .
la cosa curiosa è anche questa : I2 mi dice che il suo cellulare è sotto controllo da parte della polizia , mha , gli domando : ma chi te l'ha detto ? I2 risponde che glielo ha detto la famiglia , "non ci credo" , comunque gli domando se mangiano , cosa mangiano , si , si , cosa ? non dice niente .
la cosa curiosa è questa , per venire e tornare a casa è stato affittato un furgone vetrato , si ho scritto bene , affittato , ho visto l'etichetta del noleggio , il furgone nuovo con i vetri oscurati , roba dell'altro mondo .

ma veniamo al dunque vediamo di risponderti ad ogni tua citazione a determinate risposte :

tue citazionei :
"Gli ass.soc. sono tenuti a verificare il benessere dei minori nel contesto in cui vengono collocati e anche l'idoneità di tale collocamento, quindi se non funziona è necessario pensare ad uno spostamento, spiegando al minore in base all'età quello che sta succedendo."

gli a.s , in questo caso non hanno verificato ciò che ho gia esposto prima e anche nelle precedenti missive scritte sopra .

tue citazioni :
"Nella mia zona è il servizio affidi, collegato al Consultorio Familiare, che monitora la situazione della famiglia affidataria con colloqui."

si , i colloqui avvengono con la famiglia affidataria se a questo che ti riferisci e questo avviene , infatti tutti i giorni gli a.s vengono a portare i compiti che A1 e I2 dovrebbero fare in classe

tua citazione :
"Il minore invece viene seguito da uno psicologo. "

il minore con lo psicologo , mi riferisco a I2 , ha il colloquio , ma solo con se stesso , infatti lo psicologo gli fà le domande ma I2 non risposnde , non apre bocca .

tua citazione :
"Se vuoi ufficializzare la tua versione puoi metterla per iscritto."

ho già detto nella mia prima che non mi sarei esposto ne in forma anonima ne in carta scritta e firmata

tua citazione :(che poi era la mia il fatto di essere accontentato )
"Accontentare? Essere famiglia affidataria è un grande gesto di servizio...Comunque ogni proposta viene vagliata dai servizi competenti."

sicuramente ogni proposta viene vagliata , non ho alcun dubbio , anzi , su ciò che hai detto non ho alcun dubbio , il dubbio rimane proprio in virtù di ciò che succede nella nuova famiglia affidataria .

tua citazione :
"Mi pare che ci sia parecchia confuzione nella tua testa: sei passato da volontario a persona invischiata nel caso...
E' opportuno che tu abbia qualcuno che ti aiuti a capire quali sono i tuoi limiti."

per quanto riguarda la mia parecchia confusione mentale , ti ringrazio , e ringrazio Dio che ho ancora la mente lucida e sopratutto il cuore che funzionano in modo perfetto , se poi ti riferisci alla mia "non conoscenza" o per meglio dire la mia "ignoranza" ben venga , infatti , come hai scritto , che io abbia qualcuno che mi aiuti a capire i miei limiti , te ne rendo atto , infatti spero , visto la tua comprensione , anche con un colloquio nel tuo ufficio , visto e considerato che l'a.s. in questione frà un pò non vuole nemmeno sentire il mio nome e rischio di passare da amico a nemico , grazie , questo non lo vorrei di certo , mio padre mi ha insegnato bene le leggi , visto che stava nella Digos , mi ha insegnato bene a "comportarmi bene" , indi , non ho nessuna intenzione di macchiarmi la fedina penale che attualmente è immacolata , candida come la neve , più che pulita , priva di germi contaminanti .
se poi anche io ho bisogno dello psicologo , vuol dire che sono arrivato alla frutta .
essere volontario a persona invischiata nela caso , si hai ragione , forse mi sono troppo lasciato condizionare dalla sofferenza altrui , che ci posso fare , grazie a Dio non sono una marionetta che segue i fili del burattinaio , alle persone gli voglio tanto bene , adulti , neo mamme abbandonate dai loro conviventi , a proposito , scusa , ma nella mia presentazione non ho detto che mi sto "prendendo cura" di una mamma al cui convivente ha abbandonato sia lei che la piccola che attualmente ha 4 anni , gli faccio da padre , visto che il padre suo , quello biologico , non ne vuole sapere , fare da padre è un compito difficile , sicuramente , e , sempre ringrazio Dio che mi ha dato dei genitori meravigliosi , (ora a miglior vita) , anche io faccio da padre a questa piccola , la sento molto vicina , come figlia mia , come facesse parte integrante del mio dna , eppure non lo è , sono state fatte le analisi , se poi vuoi sapere e conoscere la mamma e sapere che razza di persona sono , ti accontento , si , forse sono confuso , che ci posso fare , per me , e come sono stato educato , tutti sono miei fratelli , amici , parenti , come fossero sangue del mio sangue , se le mie braccia fossero lunghissime e grandissime abbraccerei tutti gli abitanti della terra .
passiamo ad altro prima che le mie emozioni sfociano .

tue citazioni :
"Nella mia Regione siamo sui 400 euro/mese ma ho visto su internet molte versioni diverse."

addirittura , accipicchia , il che significa , facendo 2 conti per quella famiglia affidataria , dunque , moglie , marito , un bambino , (questa è la famiglia affidataria) , una 18enne , una 16enne drogata e alcolizzata (non capisco come mai non sta a San Patrignano) ,una 16enne lesbica , una 14enne , un 12enne : riepilogando 5x400 = 2.000 euro , complimenti ! complimenti ! , se fossi attaccato ai soldi avrei aperto un miliardo di case famiglia , adesso capisco il furgone in affitto , a, aa , a , aa , adesso ho capito , eppure la famiglia affidataria non ha comprato nemmeno un paio di mutadine ai nuovi figli affidatari , bella roba , e l'a.s. in questione non ne sapeva niente , .......mmmmmmmmmmmmm .

tue citazioni :
"Bisogna capire chi li ha valutati come famiglia affidataria."

mmmmmmm , un pò come dire ...... li ha valutati il presidente della repubblica ..... tutto OOOOOKKKKKKKEEEEEEEEEEYYYYYYYYYYY .
mmmmmmmmmmmmmm
alquanto scarica barile .


mia citazione :
"mi dispiace di tutto ciò che accade nel mondo , spero quanto prima di ottenere la bacchetta magica , così tutti tasseli nel loro posto , tutte le cose rotte si aggiustano , tutti sono felici e contenti , tutti gioiosi , tutti ......... al loro posto , come i soldatini di plastica , come quando eravamo piccoli e giocavamo con essi , eravano noi a decidere chi vivere , chi morire , chi amare , etc etc .

stooooooooooooooop .

ti ringrazio "big boss" , per la tua comprensione , la tua pazienza e sopratutto ti ringrazio perchè mi hai "ascoltato" , o "letto" ciò che ho scritto , sai che penso in questo momento ..... che , non che il mondo cambi , ma che le persone cambino , prego Dio che questo accada molto presto , però , mi sono accorto che ognuno di noi deve lavorare tantiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiissssssssiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiimoooooooooooooo per il l'amore per il prossimo .

forse qualcuno mi potrebbe dire : scuuuusa , sarebbe il caso che tu andassi dallo psicologo ! , se voi pensate questo , 2 sono le cose : o io sono un folle di classe 1 , o che il "mondo" non và per il verso giusto ! qualcuno un giorno mi disse : "il tempo lascia quello che trova" , "chi vivrà vedrà" , "vivi e lascia vivere" , mmmmmmmmm ...........

che dici ......mmmmmmmmmm ........ volendomi fidare , che dici , potrei fare :
un denuncia alla procura della repubblica per ciò che sta accadendo !????!!!!
mmmmmmmm .......... se mi mettessi ad indagare su ogni caso ......... chissà ...... ogni a.s fà veramente il suo "compitino" ? oppure si rifugge dietro qualche legge ? mmmmmm .... fino ad adesso non mi risulta che qualche "statale" sia stato lincenziato per non aver fatto il suo "compitino" , eppure , "striscia la notizia" , "le iene" , continuamente denuciano le magagne degli "amministratori" , "tutti" , eppure c'è sempre qualcuno che riesce a svignarsela .........

le famiglie affidatarie ...... mmmmm......... sono veramente "amorevoli" oppure lo fanno per "soldi" ?

mmmmm...................

ho letto la gazzetta ufficiale , cosa dice il tribunale dei minori , etc etc etc , c'è qualcosa che non và ! cosa si fà , ........ scoperchiamo "il vaso di pandora" ........... oppure ci si mette d'accordo ......

io spero , visto e considerato che ci sono molte visite da parte di molti utenti , magari alcuni di questi utenti un domani saranno , forse , dei futuri "assistenti sociali" , sappiano decidere con il "cuore" e non secondo una "razionalità stabilita".

grazie "big boss" , e grazie a tutti , solo un ultima cosa , .........mmmmmmm , quando uno legge ciò che è stato scritto , non abbia la "fretta" di leggere , ne tantomeno la "fretta" di rispondere a ciò che è stato scritto , ma provi ad immaginare , rifletta attentamente sull'accaduto , si informi accuratamente , poi eventualmente : decida , dica , scriva .........

a tutti un grande abbraccio fraterno
ciao


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: vorrei capirci qualcosa ......
MessaggioInviato: sab, 26 mag 2012 - 5:34 pm 
Non connesso
Militante
Militante

Iscritto il: sab, 16 gen 2010 - 9:32 pm
Messaggi: 252
Carissimo Angelo, mi spiace che sia cosí angustiato. La collega ti ha detto cose reali e oggettive e credo che in questa discussione abbiamo centrato il nodo del PERCHË questa professione spesso NON PIACE. Non piace perché l'assistente sociale in certi casi non puó avere quella che in gergo medico si chiama "compliance" da parte del paziente. Infatti l'assistente sociale non é il professionista del benessere individuale ma del benessere SOCIALE e cercare il benessere sociale spesso implica sacrificare quello che per un singolo cittadino puó essere il "suo" benessere. Non so se mi spiego. Se c'e' una legge dello stato che prevede determinati protocolli, io assistente sociale non posso inventarmi un mio personale modo d'agire e non posso inventare favolette ma devo presentare al cittadino le REALI possibilitá. Poi c'e' un altro fatto: 400 euro al mese non sono molte per avere cura di un minore. Il che implica provvedere a TUTTO e non solo a livello materiale (cibo, abiti, scuola, dottori...) ma anche sport, compleanni, riunioni con insegnanti e servizi... baby sitter se i genitori lavorano...inoltre almeno dove lavoravo io non era che se una famiglia prendeva 2 minori il contributo era doppio, ma prendeva un contributo minore (esempio: 400 euro il primo e 200 per l'eventuale altro). Di fatto santi che prendessero 2-3 minori erano ben rari perché, anche se nell'immaginario collettivo la famiglia affidataria é un nucleo affamato di soldi, nella realtá queste famiglie vanno cercate col lanternino perché é veramente un gran lavoro prendere un minore in affido, che non vale affatto le 400 euro e che richiede appunto uno spirito di servizio che é impagabile. Quella che tu descrivi sembra piú una comunitá alloggio e se quello che sai é vero, io sí farei una segnalazione ai servizi e/o al tribunale, ma io nella mia pratica quotidiana non ne ho viste di situazioni simili.
Sulla tua volontá di aiutare tanto di cappello, ma attento a "farti bruciare" perché il benessere emotivo ha dei limiti. Inoltre l'assistente sociale non puó agire solo con il cuore. Come mi disse una volta una ragazza che seguivo: "Il medico pietoso fa la piaga puzzolente". Questo non vuol dire operare come un freddo burocrate ma mettere umanitá e rispetto della persona anche quando si devono prendere decisioni cosí dure come separare dei figli dai genitori. Ma non sempre seguire il cuore equivale ad aiutare davvero e rispettare quelle che comunque sono leggi vincolanti dello stato: leggiti gli articoli 330 e 333 del codice civile (la potestá genitoriale DEVE essere limitata in presenza di certi frangenti: ci sono nazioni in cui lo stato non puó limitare l'autoritá dei genitori ma in Italia sí, che piaccia o non piaccia é cosí).


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: vorrei capirci qualcosa ......
MessaggioInviato: lun, 28 mag 2012 - 1:05 pm 
Non connesso
Dormiente
Dormiente

Iscritto il: lun, 07 mag 2012 - 4:53 pm
Messaggi: 8
ciao a tutti , messaggio per pallaspina :
innanzitutto ringrazio te e anche bigboss perchè piano piano sto incominciando a capire qualcosa di più , certamente non posso pretendere di imparare e conoscere in brevissimo tempo tutto ciò che concerne determinati compiti degli a.s. e chiaramente decisioni prese , riflettendo molto su ciò che avete scritto .
concordo sugli art. 330 e 333 proprio in virtù di ciò che avevo scritto per quanto riguarda il "padre padrone" che abusa dei propri figli .
attenzione , non vorrei passare come quello che và contro gli a.s. , anzi , tutto il contario , solo che probabilmente , da come la vedo io , c'è qualcosa che non funziona o che funziona male .
purtroppo non concordo su altre situazioni , se questa famiglia affidataria percepisce la somma di 400 euro per il primo figlio affidato e 200 per il secondo e via dicendo , devono pur uscire per qualche motivo i soldi , se il tribulane dei minori stabilisce che i figli affidatari devono dare un adeguata educazione , mantenimento , dottori , scuola etc , a me risulta tutto il contrario di ciò che dovrebbe avvenire , da ciò che mi si viene detto da A1 e I2 , sembrano che loro stanno vivendo in un carcere , sembra che loro hanno la colpa , di conseguenza devono "pagare" loro per le colpe dei genitori , reclusi tutto il giorno , 1 ora di uscita libera , telefonate brevi a determinati orari e sopratutto conntrollati su tutto ciò che viene detto , rinchiusi sempre dentro casa a guardare tv , videogiochi , fumare , niente vestiti , sport , visite dei dottori , etc etc etc .
in carcere , si , ho fatto anche l'assistente volontario per il cappellano delle carceri , hanno anche loro 1 ora di aria al giorno (per quelli più pericolosi e senza nessun contatto con gli altri detenuti ) , non possono uscire , telefoni e lettere sotto controllo , ricevono gli abbigliamenti e sigarette dai familiari .
magari se la famiglia affidataria smettesse di fumare potrebbero risparmiare 300 euroal mese
mi sono informato , molte palestre , piscine , etc , hanno il costo mensile di 50 euro , andare da un medico della mutua e far visitare i figli non costa a meno che non utilizzi un mezzo proprio o affittato , i libri di scuola sono convenzionati con il comune proprio in virtù di situazioni particolari , etc .
se , dico se , fosse una "comunità alloggio" , sono andato a vedere qualche sito , ne linko uno che mi è sembrato abbastanza valido : http://www.comunitaalloggio.it/comunitaminori.html , non centra niente con questo caso , tanto è vero che a.s. ha specificato che ha fatto un eccezione per non separare i fratelli altrimenti A1 sarebbe rimasta in questa famiglia e I2 sarebbe andato in un altra famiglia di soli maschi , invece da come ho letto sul link sopra riportato che nella comuntà alloggio ci possono essere sia maschi che femmine .
per finire , siccome nell'ultimo incontro avvenuto pochi giorni fà come scritto sopra , il "padre padrone" non si è presentato a colloquio nemmeno per vedere i propri figli , al prossimo incontro se non si presenta , l'a.s. deiderà col giudice di dare definitivamente questi figli in adozione , almeno così mi ha raccontato la madre .
dovrei assumere un investigatore privato per assicurarmi che ciò che ho detto fin'ora venga poi messo agli atti , far piazzare cimici e telecamere , etc , come già detto , non vorrei passare dalla ragione al torto solo per un mio "sospetto" che le cose non vanno per il verso giusto , infatti , come ho già citato , rimanendo nel rispetto delle leggi .
che ci piaccia o no le leggi le dobbiamo rispettare e farle rispettare .
per quanto riguarda "te" che è la prima volta che senti cose del genere o non ti è mai capitato , certamente non ti auguro che ti capiti cosa del genere , però , a volte anche le situazioni assolutamente insospettabili diventano realtà quotidiane , basta guardare da un altra angolazione .
per concludere , cercherò di chiederne l'affidamento e successiva adozione prendendomi tutte le responsabilità , e che Dio mi aiuti .
ciao a tutti


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 11 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO
Grafica a cura di NazgDesign.com - Ottimizzazioni by I.T.A. Solution

News News  SitemapIndex SitemapIndex  RSS Feed RSS Feed  Channel list Channel list