Lavorare in un CPS "Centro psico-sociale"

Rispondi
Giuliablu
Dormiente
Dormiente
Messaggi: 7
Iscritto il: mer, 22 nov 2017 - 8:45 am

Lavorare in un CPS "Centro psico-sociale"

Messaggio da Giuliablu »

Ciao a tutte/i,

vorrei sapere se qualcuna di voi sta lavorando o ha lavorato presso un CPS.

Vorrei sapere come vi siete trovate e quali mansioni avete svolto nello specifico. A breve inizierò a lavorare in un centro psico-sociale e non avendo molta esperienza in quest'ambito vorrei confrontarmi con qualcuna di voi.

Grazie mille. :wink:
Avatar utente
ugo.albano
Malato per AssistentiSociali.org
Malato per AssistentiSociali.org
Messaggi: 1740
Iscritto il: ven, 04 mag 2007 - 10:22 am
Località: Forlì
Contatta:

Re: Lavorare in un CPS "Centro psico-sociale"

Messaggio da ugo.albano »

Opzione fatta "al buio"? Ahiahiahi.....
:lol: :lol: :lol:
Ugo Albano

=============================
CONTATTO DIRETTO:
http://digilander.libero.it/ugo.albano
Avatar utente
Nazg
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 6191
Iscritto il: mar, 19 set 2006 - 7:49 pm
Località: Pordenone
Contatta:

Re: Lavorare in un CPS "Centro psico-sociale"

Messaggio da Nazg »

Cps non è una terminologia che si usa nella mia zona, di che si tratta?
-----------------------------
http://www.assistentisociali.org
Canale Youtube di AssistentiSociali.org:
http://y.AssistentiSociali.org
Federica72
Militante
Militante
Messaggi: 329
Iscritto il: sab, 04 apr 2015 - 7:26 pm

Re: Lavorare in un CPS "Centro psico-sociale"

Messaggio da Federica72 »

CPS in Lombardia è il centro di salute mentale.
Quale ASST Giulia? Se vuoi comunicarlo, naturalmente.

(ASST nella riforma sanitaria lombarda è l'ex azienda ospedaliera che assorbe anche i servizi territoriali dell'ASL)
Giuliablu
Dormiente
Dormiente
Messaggi: 7
Iscritto il: mer, 22 nov 2017 - 8:45 am

Re: Lavorare in un CPS "Centro psico-sociale"

Messaggio da Giuliablu »

ugo.albano ha scritto:Opzione fatta "al buio"? Ahiahiahi.....
:lol: :lol: :lol:
Ho vinto un concorso e sono stata destinata a quel servizio :roll:
Giuliablu
Dormiente
Dormiente
Messaggi: 7
Iscritto il: mer, 22 nov 2017 - 8:45 am

Re: Lavorare in un CPS "Centro psico-sociale"

Messaggio da Giuliablu »

Federica72 ha scritto:CPS in Lombardia è il centro di salute mentale.
Quale ASST Giulia? Se vuoi comunicarlo, naturalmente.

(ASST nella riforma sanitaria lombarda è l'ex azienda ospedaliera che assorbe anche i servizi territoriali dell'ASL)
Asst Santi Paolo e Carlo..
Federica72
Militante
Militante
Messaggi: 329
Iscritto il: sab, 04 apr 2015 - 7:26 pm

Re: Lavorare in un CPS "Centro psico-sociale"

Messaggio da Federica72 »

Ciao Giulia,
non conosco quella ASST (anche se il S. Paolo aveva bei progetti sulla psichiatria, ricordo di aver inviato alcune mamme in depressione post-partum).
Dal punto di vista di un servizio sociale di base, le relazioni col CPS non sono sempre facili.
La Regione Lombardia ha recentemente finanziato un programma sugli esordi spichiatrici, destinato ai giovani 17-24 anni, che funziona bene, pare. Fatico a trovare altri punti di forza al momento...
Puoi leggerti qualcosa sull'esperienza trentina degli UFE, per sognare un po' e tentare di innovare almento sulla parte sociale. In bocca al lupo!
Giuliablu
Dormiente
Dormiente
Messaggi: 7
Iscritto il: mer, 22 nov 2017 - 8:45 am

Re: Lavorare in un CPS "Centro psico-sociale"

Messaggio da Giuliablu »

Federica72 ha scritto:Ciao Giulia,
non conosco quella ASST (anche se il S. Paolo aveva bei progetti sulla psichiatria, ricordo di aver inviato alcune mamme in depressione post-partum).
Dal punto di vista di un servizio sociale di base, le relazioni col CPS non sono sempre facili.
La Regione Lombardia ha recentemente finanziato un programma sugli esordi spichiatrici, destinato ai giovani 17-24 anni, che funziona bene, pare. Fatico a trovare altri punti di forza al momento...
Puoi leggerti qualcosa sull'esperienza trentina degli UFE, per sognare un po' e tentare di innovare almento sulla parte sociale. In bocca al lupo!
Grazie mille Federica per la tua risposta.
Ammetto che l'ansia di iniziare un nuovo lavoro in un ambiente molto formale e sottomesso alla burocrazia..c'è tutta. Ad ogni modo spero di poter fare qualcosa di buono nel mio piccolo.
Avatar utente
ugo.albano
Malato per AssistentiSociali.org
Malato per AssistentiSociali.org
Messaggi: 1740
Iscritto il: ven, 04 mag 2007 - 10:22 am
Località: Forlì
Contatta:

Re: Lavorare in un CPS "Centro psico-sociale"

Messaggio da ugo.albano »

Nella mia regione (l'Emilia-Romagna) vedo colleghi in grande sofferenza nei servizi psichiatrici, spesso destinati ad "eseguire" a fronte di un progetto terapeutico che è solo medico.

Spero in Lombardia sia diverso, ma non credo, da quanto raccontava Colaianni anni fa.....

A me fa un pò paura arrivare in questo modo in un servizio. Semplicemente perchè, se gli altri si aspettano che tu "continui a fare quello che il collega di prima faceva", tu non poni tue prerogative personali. Cioè, tu che competenze hai? Che idee hai sulla psichiatria?

Se arrivi "vuota" al servizio ti fanno fare quello che gli altri non vogliono fare. Ahimè, burnout certo!

Non so se mi spiego. Sta a te portare i contenuti della tua professionalità e capire se quel servizio li richiede. Ma non riesci a capire chi ci stava prima per avere un confronto? Mi sembra la prima cosa da fare!
Ugo Albano

=============================
CONTATTO DIRETTO:
http://digilander.libero.it/ugo.albano
Giuliablu
Dormiente
Dormiente
Messaggi: 7
Iscritto il: mer, 22 nov 2017 - 8:45 am

Re: Lavorare in un CPS "Centro psico-sociale"

Messaggio da Giuliablu »

ugo.albano ha scritto:Nella mia regione (l'Emilia-Romagna) vedo colleghi in grande sofferenza nei servizi psichiatrici, spesso destinati ad "eseguire" a fronte di un progetto terapeutico che è solo medico.

Spero in Lombardia sia diverso, ma non credo, da quanto raccontava Colaianni anni fa.....

A me fa un pò paura arrivare in questo modo in un servizio. Semplicemente perchè, se gli altri si aspettano che tu "continui a fare quello che il collega di prima faceva", tu non poni tue prerogative personali. Cioè, tu che competenze hai? Che idee hai sulla psichiatria?

Se arrivi "vuota" al servizio ti fanno fare quello che gli altri non vogliono fare. Ahimè, burnout certo!

Non so se mi spiego. Sta a te portare i contenuti della tua professionalità e capire se quel servizio li richiede. Ma non riesci a capire chi ci stava prima per avere un confronto? Mi sembra la prima cosa da fare!
Innanzitutto grazie Ugo per la tua risposta.
Attualmente mi sto occupando di inserimenti lavorativi per disabili psichici. In questo settore cerco di ideare percorsi che possano supportare le persone sul piano relazionale e sociale, basandomi ovviamente anche sulla creazione della rete. L'obiettivo è quello di avvicinare queste persone al mondo del lavoro con maggiore consapevolezza dei propri limiti e delle proprie risorse, stessa cosa vale per le aziende che le accolgono e che non conoscono minimamente il mondo della disabilità. Si tratta di percorsi lunghi e a volte difficoltosi ma gli esempi virtuosi non mancano.
Sicuramente ho ancora molto da imparare nel campo della psichiatria e spero di incontrare professionisti con cui confrontarmi ma anche con cui poter trovare un metodo comune.
Federica72
Militante
Militante
Messaggi: 329
Iscritto il: sab, 04 apr 2015 - 7:26 pm

Re: Lavorare in un CPS "Centro psico-sociale"

Messaggio da Federica72 »

Federica72
Militante
Militante
Messaggi: 329
Iscritto il: sab, 04 apr 2015 - 7:26 pm

Re: Lavorare in un CPS "Centro psico-sociale"

Messaggio da Federica72 »

http://www.mybluebox.it/public/upload_f ... o-2018.pdf

Continuo a segnalare, sperando tu possa darci notizie su questa nuova avventura
Rispondi