AssistentiSociali.Org
http://forum.assistentisociali.org/

segnalazione giudice tutelare
http://forum.assistentisociali.org/segnalazione-giudice-tutelare-vt2134.html
Pagina 1 di 1

Autore:  elisa1510 [ lun, 07 set 2009 - 8:02 am ]
Oggetto del messaggio:  segnalazione giudice tutelare

premessa: sono as comunale di territorio, ho riscontrato una situazione psichiatrica, dove la mancanza di autonomia e di autodeterminazione della persona ne hanno reso impossibile un rientro a casa dal SPDC ospedaliero senza una continua assistenza..
ora devo segnalare la situazione richiedendo un'attenzione tutelare al Giudice, ma mi trovo davanti ad alcuni dubbi:
- nella relazione di segnalazione al GTut, quali ambiti di vita/informazioni sono fondamentali da segnalare..
- se la persona decidesse di tornare a casa, ma nn essendo autosuff, nn avendo nessuno che se ne faccia carico assistenziale ed avendo l'abitazione in una situazione inagibile.. come posso intervenire per predisporre un inseriemento in struttura se nn vi è la volontà dell'utente..
quale alternativa potrei altrimenti trovare, ad esempio una badante può essere una risorsa??

grazie!

Autore:  Nazg [ lun, 07 set 2009 - 9:36 am ]
Oggetto del messaggio:  Re: segnalazione giudice tutelare

elisa1510 ha scritto:
- nella relazione di segnalazione al GTut, quali ambiti di vita/informazioni sono fondamentali da segnalare..


- stato di salute (allegando relazione dello psichiatra e magari del medico di base)
- descrizione delle condizioni dell'alloggio
- descrizione della rete parentale o segnalazione della sua inesistenza
- descrizione delle condizioni assistenziali e di cosa ha bisogno la persona per vivere dignitosamente
- descrizione delle sue condizioni economiche/patrimoniali

Autore:  _Stefania_ [ lun, 07 set 2009 - 4:18 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: segnalazione giudice tutelare

Se la pz. non è autosufficiente e presenta un grave disturbo, nel caso in cui non dovesse venire inserita in una struttura adeguata, non so fino a che punto possa bastare una badante. O meglio, ce ne vorrà una 24h/24h. Comunque, a mio parere, anche l'inserimento temporaneo in una C.T.A. potrebbe essere un luogo idoneo per inserirla.

Autore:  elisa1510 [ mar, 08 set 2009 - 2:24 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: segnalazione giudice tutelare

grazie delle risposte..
avrei un quesito ora piu' specifico: rispetto le azioni che valuto la persona possa svolgere autonomamente piuttosto che con assistenza, a quali ambiti dovrei riferirmi??
cioè quali sfere di vita??

Autore:  Nazg [ mar, 08 set 2009 - 2:55 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: segnalazione giudice tutelare

elisa1510 ha scritto:
rispetto le azioni che valuto la persona possa svolgere autonomamente piuttosto che con assistenza, a quali ambiti dovrei riferirmi??
cioè quali sfere di vita??


Ci sono vari strumento utilizzabili per fare una valutazione completa delle condizioni di non autosufficienza.
comunque il considererei questi elementi:
- situazione cognitiva, lucido o confuso?
- livello di autonomia nell'alimentazione (preparazione pasti, assunzione)
- livello di autonomia negli spostamenti interni alla casa (mobilità della persona, deambulazione)
- livello di autonomia negli spostamenti esterni
- livello di autonomia nell'igiene personale
- livello di autonomia nel controllo di urine e feci
- livello di autonomia nella gestione del denaro ed effettuazione di acquisti
- livello di autonomia nell'assunzione di farmaci
- livello di autonomia nella gestione della casa
- livello di autonomia nell'abbigliamento (vestirsi, lavanderia)
- necessita di sostegno psicoaffettivo?
- necessita di sorveglianza diurna e/o notturna?

Autore:  ugo.albano [ gio, 10 set 2009 - 4:17 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: segnalazione giudice tutelare

Cara Elisa,

non capisco francamente il tuo "..devo segnalare la situazione richiedendo un'attenzione tutelare al Giudice". Che vuol dire? La segnalazione deve avere un fondamento giuridico, sennò a che serve?

Il G.T. sovrintende alle tutele, curatele ed amministrazioni di sostegno e chi segnala per avviare uno di questi istituti è, per C.C., un parente, non il servizio.

Nella mia pratica io segnalo solo alla Procura, la quale può promuovere o meno l'azione. Il procedimento riguarda l'interessato ed i parenti, non il servizio.

Secondo il CC, si tratta di misure a tutela del patrimonio e della surroga della capacità di agire, non di altro.

Io non andrei nel dettaglio del caso: a lui interessa, semmai (al Procuratore, non al GT), capire se ci sono i presupposti per tutelare patrimonio e persona, non altro. Altrimenti archivia, com'è giusto che sia.

Ugo Albano

Autore:  elisa1510 [ gio, 17 set 2009 - 10:01 am ]
Oggetto del messaggio:  Re: segnalazione giudice tutelare

ugo.albano ha scritto:
Cara Elisa,

non capisco francamente il tuo "..devo segnalare la situazione richiedendo un'attenzione tutelare al Giudice". Che vuol dire? La segnalazione deve avere un fondamento giuridico, sennò a che serve?
Il G.T. sovrintende alle tutele, curatele ed amministrazioni di sostegno e chi segnala per avviare uno di questi istituti è, per C.C., un parente, non il servizio.
Nella mia pratica io segnalo solo alla Procura, la quale può promuovere o meno l'azione. Il procedimento riguarda l'interessato ed i parenti, non il servizio.
Secondo il CC, si tratta di misure a tutela del patrimonio e della surroga della capacità di agire, non di altro.
Io non andrei nel dettaglio del caso: a lui interessa, semmai (al Procuratore, non al GT), capire se ci sono i presupposti per tutelare patrimonio e persona, non altro. Altrimenti archivia, com'è giusto che sia.

buongiorno ugo, il riferimento normativo e la necessità che sopraindicavo la può trovare ad esempio a questo link
http://www.tribunale.varese.it/visualiz ... anumber=66
dove viene esplicitato il dovere di segnalazione dei servizi al G.T.

Elisa

Autore:  ugo.albano [ gio, 17 set 2009 - 10:41 am ]
Oggetto del messaggio:  Re: segnalazione giudice tutelare

Beh, certo, ma si tratta solo dell'amministrazione di sostegno. Quà il problema è invece di capire CHE ISTITUTO applicare, tantopiù che abbiamo una persona le cui facoltà di autodeterminazione sono compromesse. Insomma, c'è pure la tutela e la curatela. In questi casi, ripeto, è il parente o la Procura ad essere parte procedente, non il servizio. Non lo dico io, ma il codice:

Art. 417.
Istanza d'interdizione o di inabilitazione.
L'interdizione o l'inabilitazione possono essere promosse dalle persone indicate negli articoli 414 e 415, dal coniuge, dalla persona stabilmente convivente, dai parenti entro il quarto grado, dagli affini entro il secondo grado dal tutore o curatore ovvero dal pubblico ministero.

E' in questo senso che è più opportuna la segnalazione alla Procura. Si tratta di valutare CHE istituto promuovere, e ciò in base alla capacità di intendere e di volere. E' poi l'AG a decidere se mettergli un tutore, un curatore o un amministratore.

Ugo Albano

Autore:  elisa1510 [ ven, 18 set 2009 - 10:01 am ]
Oggetto del messaggio:  Re: segnalazione giudice tutelare

dalla mia piccola esperienza so che l'istanza dei servizi sociali può essere fatta solo per l'amm.tore di sostegno che di per sè quindi comporta l'attenzione tutelare al il caso da parte del giudice. per quanto concerne l'interdizione/inabilitazione, può essere fatta solo di parte (parente, affine,..)
I servizi quali meri segnalatori della situazione di attenzione tutelare si affidano quindi al G.Tut che, pervenuta la richiesta, valuterà l'istituto piu' adatto alla situazione.

Ugo, le torna??

elisa

Autore:  ugo.albano [ ven, 18 set 2009 - 11:19 am ]
Oggetto del messaggio:  Re: segnalazione giudice tutelare

No, non mi torna.
Io mi baso sul codice civile.

Ugo Albano

Autore:  elisa81 [ ven, 18 set 2009 - 6:11 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: segnalazione giudice tutelare

chiedo scusa se mi intrometto ma, Elisa, neanche a me torna quello che hai detto... il Servizio Sociale ha l'obbligo di promuovere qualsiasi istanza di tutela (dall'amministratore di sostegno all'interdizione)alla Procura.... la quale valutando la situazione indicherà se la persona va interdetta o meno...

puoi anche rivolgerti direttamente al giudice tutelare ma ti muovi come si può muovere un qualsiasi cittadino pagando marche da bollo e provvedendo alle notifiche agli eventuali familiari....

a me è capitato di segnalare in procura un caso per cui chiedevo l'amministratore di sostegno ma poi l'istanza si è aperta per interdizione....

Autore:  @ngel@ [ dom, 24 ott 2010 - 9:42 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: segnalazione giudice tutelare

nei vostri messaggi non è specificato di quale regione siete..
in base alla mia esperienza in un CSM di un'ASL romagnola posso dire che noi inviamo le nostre pratiche per segnalazione ai fini di amm.di sost./tutore/curatore al nostro ufficio legale, che poi le trasmette al GT..

quindi questa prassi non sarebbe corretta?
dimenticavo, questo viene fatto se il pz non ha familiari che possano avviare la pratica..

Pagina 1 di 1 Tutti gli orari sono UTC
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
http://www.phpbb.com/