AssistentiSociali.Org
http://forum.assistentisociali.org/

amministratore di sostegno-un quesito
http://forum.assistentisociali.org/amministratore-di-sostegno-un-quesito-vt1212.html
Pagina 1 di 1

Autore:  Nazg [ gio, 22 mag 2008 - 3:54 pm ]
Oggetto del messaggio:  amministratore di sostegno-un quesito

come comune hgo chiesto la nomina di un amministratore di sostegno per un ragazzo disabile.
Il tribunale ci ha chiesto di avvisare via raccomandata A/R tutti i parenti entro il quarto grado.
una cugina del ragazzo mi ha chiesto se è necessaria la sua presenza perchè lei non ha intenzione di dire nulla sulla procedura.

secondo voi i parenti entro il quarto grado che sono stati avvisati della data dell'udienza hanno l'obbligo di presenziarvi o quello del giudice è solo un invito?

Autore:  ugo.albano [ gio, 22 mag 2008 - 4:17 pm ]
Oggetto del messaggio:  amministratore di sostegno

Certo che da te sono impazziti in tribunale!!

L'istruttoria, compresa la ricerca dei parenti entro il 4° grado la fa il tribunale, mica il Comune!!

Generalmente è il procuratore che incarica la polizia giudiziaria............

Ugo

Autore:  Nazg [ gio, 22 mag 2008 - 6:05 pm ]
Oggetto del messaggio: 

io, come as del comune, ho presentato la domanda per il ricorso all'amministratore di sostegno alla quale dovevo allegare la lista dei parenti entro il 4° con i rispettivi indirizzi.
quando il giudice tutelare ha fissato l'udienza mi hanno chiamata per recuperare le fotocopie del documento (con la bellezza di 1 marca da bollo per ogni parente + 1 per il disabile + 1 per il PM del tribunale) e le ho dovute spedire con raccomandata A/R....


ugo non hai risp alla mia domanda!!

Autore:  ugo.albano [ gio, 22 mag 2008 - 7:11 pm ]
Oggetto del messaggio:  ugo

beh, obbligo non ce n'è, secondo il CC.
D'altra parte c'è un problema di notifica delle convocazioni che, ripeto, è del tribunale!

Ti ho risposto?

Ugo

Autore:  MonicaB [ mer, 01 ott 2008 - 1:38 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: amministratore di sostegno-un quesito

Concordo con Ugo, non c'è obbligo di presenziare e comunque è il Tribunale che notifica, tu mandi al tribunale l'elenco ma è il Tribunale che deve chiamare i parenti non il Comune ed è al tribunale che i parenti devono rivolgersi per comunicare la propria assenza, non a te.
Ciao Principessa
Monica

Autore:  Nazg [ mer, 01 ott 2008 - 8:16 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: amministratore di sostegno-un quesito

mi spiace Monica ma io posso testimoniare quello che ho fatto: ho inviato io le lettere ai parenti interessati 8)

Autore:  MonicaB [ gio, 02 ott 2008 - 9:07 am ]
Oggetto del messaggio:  Re: amministratore di sostegno-un quesito

Ma io sono convinta che lo hai fatto! Non mettevo in dubbio questo, il problema è che il Tribunale ti ha scaricato un compito che era suo!
Monica

Autore:  Nazg [ gio, 02 ott 2008 - 7:50 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: amministratore di sostegno-un quesito

MonicaB ha scritto:
Ma io sono convinta che lo hai fatto! Non mettevo in dubbio questo, il problema è che il Tribunale ti ha scaricato un compito che era suo!
Monica


siamo le servette anche del tribunale :evil:

Autore:  susy [ dom, 13 mar 2011 - 5:43 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: amministratore di sostegno-un quesito

buonasera scusate avrei anchio una domanda da farvi. ma fa un ass soc una segnalazione, io ho detto che non ero d accordo lei non ne ha tenuto conto. cosa puo scrivere su? ma ho letto che nel modello della segnalazione l interessato deve firmare una dichiarazione e mio fratello dice di non aver firmato niente. come si puo sfuggire da questa cosa? possiamo non presentarci tutti in famiglia compreso mio fratello? per favore postatemi i vostri pareri ho bisogno di aiuto e non so a chi rivolgermi e per un avvocato con il gratuito patrocinio nemmeno

Autore:  Nazg [ lun, 14 mar 2011 - 7:07 am ]
Oggetto del messaggio:  Re: amministratore di sostegno-un quesito

susy ha scritto:
buonasera scusate avrei anchio una domanda da farvi. ma fa un ass soc una segnalazione, io ho detto che non ero d accordo lei non ne ha tenuto conto. cosa puo scrivere su? ma ho letto che nel modello della segnalazione l interessato deve firmare una dichiarazione e mio fratello dice di non aver firmato niente. come si puo sfuggire da questa cosa? possiamo non presentarci tutti in famiglia compreso mio fratello? per favore postatemi i vostri pareri ho bisogno di aiuto e non so a chi rivolgermi e per un avvocato con il gratuito patrocinio nemmeno


Provo a riflettere a "voce alta":
1- l'assistente sociale segnala al giudice tutelare quelle situazioni in cui la persona non riesca da sola a gestire il proprio patrimonio ed eventualmente anche la propria vita quotidiana. l'assistente sociale del comune è un pubblico ufficiale e quindi se segnala lo fa anche in virtù del suo ruolo, cioè non può far finta di niente se c'è una situazione difficile.
2- l'amministratore di sostegno è una figura di supporto alla persona nella gestione del suo patrimonio: la persona interessata non perde la possibilità di decidere, ma semplicemente si fa aiutare dall'amministratore per otterenere il risultato migliore con il suo patrimonio.
3- può essere nominato amministratore di sostegno anche un parente, anzi di solito è un parente. se l'assistente sociale chiede che l'amministratore di sostegno sia una terza persona vuol dire che tra i parenti non c'è nessuno in grado di svolgere questa funzione di tutela.
4- Credo sia meglio presentarsi all'udienza e dire in tale occasione che non si è d'accordo con i servizi e perchè. Il giudice tutelare è tenuto ad ascoltare l'interessato e i parenti per verificare le condizioni della persona e definire il reale bisogno della nomina di tale figura.
5- la nomina dell'amministratore di sostegno può essere temporanea se il problema della persona è di natura temporanea.

Autore:  MonicaB [ lun, 14 mar 2011 - 4:14 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: amministratore di sostegno-un quesito

Io credo che non vi siate capiti, probabilmente la collega non ha ben chiarito cosa fa l'amministratore di sostegno, perché lo si nomina e cosa comporta per l'assistito. Invece di fare sciocchezze come quella di rivolgervi ad un legale con spreco di tempo e di risorse perché non chiedete all'assistente sociale di spiegarvi bene perché ha fatto la segnalazione e cosa succederà? Lei avrà ritenuto che il suo parente non sia in grado di amministrarsi da solo al 100% e avrà ritenuto corretto inviare la segnalazione. Una volta di più ribadisco che non serve che la persona interessata sia d'accordo con la nomina dell'amministratore di sostegno in quanto se fosse in grado di capire di averne bisogno forse non ne avrebbe bisogno. Il giudice tutelare è tenuto a sentirlo, questo sicuramente, e poi a farsi una idea e a pronunciarsi. Quello che non comprendo è il motivo per cui non siete d'accordo.

Autore:  didina [ ven, 18 mar 2011 - 5:37 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: amministratore di sostegno-un quesito

Nazg ha scritto:
MonicaB ha scritto:
Ma io sono convinta che lo hai fatto! Non mettevo in dubbio questo, il problema è che il Tribunale ti ha scaricato un compito che era suo!
Monica


siamo le servette anche del tribunale :evil:


Ma perchè non esistono delle prassi condivise da tutti???E' chiaro che lo deve fare il tribunale....ecco che ancora una volta i servizi sociali vengono considerati come delle " pattumiere" ( scusate il termine, ma è uno sfogo) a cui si può far fare di tutto....

Pagina 1 di 1 Tutti gli orari sono UTC
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
http://www.phpbb.com/