AssistentiSociali.Org
http://forum.assistentisociali.org/

non so cosa pensare
http://forum.assistentisociali.org/non-so-cosa-pensare-vt1682.html
Pagina 1 di 2

Autore:  claudias [ lun, 24 nov 2008 - 11:04 pm ]
Oggetto del messaggio:  non so cosa pensare

Ciao a tutti. Gradirei avere un consiglio da parte vostra. Il mio fidanzato (col quale sto da un anno e mezzo e che non sento e non vedo da due settimane), in passato, prima di mettersi con me, usava allucinogeni e canne. Da che sta con me e dato che ha anche 30 anni, ha deciso di non fare più certe cose. Solo che per l'appunto 2 settimane fa si è recato nei pressi della stazione con un nuovo amico..e la sera, in pizzeria, mi pareva un po..sopra le righe. Nulla di eclatante per carità, ma era loquace e le sue pupille mi sembravano piccole rispetto a quelle degli altri e alle mie. Al cinema aveva la tendenza ad addormentarsi. Poi, mi ha rivolto una domanda che..avrebbe dovuto sapere! Ora, potrei anche essermi sbagliata e aver pensato male sulla base di quel che so del suo passato..ma il giorno dopo ho trovato un sms sul suo cellulare da parte di quell'amico che diceva "ehy la prossima volta ne prendiamo due". Io ho pensato male, mi sono allarmata. Ma per non essere diretta e non..ferirlo ho provato a parlargli male circa le mie impressioni su quell'amico dicendogli che secondo me usa sostanze ecc. e di stare attento..in modo che capisse..che non mi stanno bene certe cose. Lui però ha avuto una reazione spropositata: mi ha urlato che ero una prostituta e che dovevo andarmene via da casa sua. Sicchè mi ha dato una spinta addosso alla porta ed io me ne sono andata. Da allora, a parte qualche sms in cui non chiede scusa, non si fa una critica nulla..non l'ho più visto e non so..che fare..Preciso che già in passato, da sobrio o da ubriaco..mi ha dato delle sberle forti oppure sono dovuta fuggire di casa perchè era in preda all'ira piu violenta e se non fosse stato per un amico che lo teneva fermo..chissà come sarebbe andata..

Autore:  MonicaB [ mar, 25 nov 2008 - 11:54 am ]
Oggetto del messaggio:  Re: non so cosa pensare

E che problemi ti fai? SCAPPA a gambe levate!!!!! Ricorda che un uomo che è violento una volta è violento sempre e non ci sono giustificazioni di sorta. Se uno ti ama alle sberle non ci pensa neanche, lascia perdere finché non è troppo tardi.
Monica

Autore:  Nazg [ mar, 25 nov 2008 - 12:23 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: non so cosa pensare

direi che non è un ragazzo affidabile, meglio che chiudi tu questa storia per sempre.

Autore:  claudias [ mer, 26 nov 2008 - 11:06 am ]
Oggetto del messaggio:  Re: non so cosa pensare

Quindi secondo voi non devo indagare o cercare di capire..Dovrei lasciar perdere a prescindere che ci sia stata di mezzo la droga quel giorno li....
Vorrei sottolineare che è molto dolce e che le sue reazioni violente sono avvenute circa ogni 3 mesi.

Autore:  claudias [ mer, 26 nov 2008 - 11:08 am ]
Oggetto del messaggio:  Re: non so cosa pensare

- all'inizio della storia per zittirmi mi ha dato 3 sberle sulla bocca
- mi ha dato due sberle davanti ad un amico dopo circa 3 mesi
- a ottobre dell'anno scorso -era ubriaco- voleva picchiarmi
- a febbraio mi ha letteralmente gettata fuori di casa
- è solito chiamarmi prostituta e mongoloide di m***a
- a maggio mi ha dato 4 sberle

Per il resto è super dolce e coccolone e pieno di premure.

Autore:  MonicaB [ mer, 26 nov 2008 - 11:44 am ]
Oggetto del messaggio:  Re: non so cosa pensare

Ma perchè stiamo ancora qui a discutere? A parte il fatto che si droga e beve, che ti insulta, che ti offende, che ti picchia, che ti butta fuori di casa, che ti zittisce a sberle.... E' dolcissimo!!!!!!!!!!!!!!!! E tu scusa cosa vorresti capire? Se arriverà al punto di farti di peggio? Sì mia cara, arriverà al punto di farti di peggio. L'amore è RISPETTO, non è fare le crocerossine, giustificare e intanto prenderle e dall'altra parte darle, l'amore, ribadisco è un'altra cosa. Tu sei ancora in tempo, scappa via veloce, chiudi tutto, non c'è niente da capire, hai a che fare con una persona violenta che non ti ama affatto e che non cambierà, te lo assicuro, peggiorerà e basta. Pensa al futuro che vuoi per te e per i tuoi figli e vattene ora prima che ti ammazzi. Sarò brutale ma ne ho viste tante e ti assicuro che non ti ama per niente e i momenti di dolcezza, se sei una persona sensata, non possono azzerare tutto il resto. Lascia perdere e basta
Monica

Autore:  Nazg [ mer, 26 nov 2008 - 12:36 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: non so cosa pensare

al massimo puoi indirizzarlo presso un sert.... ma non è il caso di stare con un utente!

Autore:  claudias [ mer, 26 nov 2008 - 8:06 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: non so cosa pensare

MonicaB ha scritto:
Ma perchè stiamo ancora qui a discutere? A parte il fatto che si droga e beve, che ti insulta, che ti offende, che ti picchia, che ti butta fuori di casa, che ti zittisce a sberle.... E' dolcissimo!!!!!!!!!!!!!!!! E tu scusa cosa vorresti capire? Se arriverà al punto di farti di peggio? Sì mia cara, arriverà al punto di farti di peggio. L'amore è RISPETTO, non è fare le crocerossine, giustificare e intanto prenderle e dall'altra parte darle, l'amore, ribadisco è un'altra cosa. Tu sei ancora in tempo, scappa via veloce, chiudi tutto, non c'è niente da capire, hai a che fare con una persona violenta che non ti ama affatto e che non cambierà, te lo assicuro, peggiorerà e basta. Pensa al futuro che vuoi per te e per i tuoi figli e vattene ora prima che ti ammazzi. Sarò brutale ma ne ho viste tante e ti assicuro che non ti ama per niente e i momenti di dolcezza, se sei una persona sensata, non possono azzerare tutto il resto. Lascia perdere e basta
Monica

Non m ama? E perchè mi ha detto il contrario? Addirittura dice che sta qui al nord Italia solo perchè ha trovato me..altrimenti se ne sarebbe andato via.. Io non ci capisco niente...
Quindi secondo voi con la donna giusta non farebbe tutto questo? Non le direbbe prostituta ne le darebbe mai una spinta ecc?

Autore:  PIERA919 [ mer, 26 nov 2008 - 10:58 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: non so cosa pensare

Ciao, se devo darti un consiglio da studentessa ti direi di chiedere un appoggio al SerT. o alle reti del Terzo Settore. Dalla tua descrizione è probabile che il tuo fidanzato faccia ancora uso di sostanze psicoattive, ma forse un servizio specializzato, esterno a questa situazione che vivi in prima persona, potrebbe darvi una mano a far luce su tutto questo.
Se devo parlarti come persona, ti direi di fare un ultimo tentativo dicendogli apertamente che pensi di aver capito che lui "non abbia smesso", visti i suoi comportamenti, e che questo per te sarebbe un problema. Detto questo, se non hai intenzione di chiedere un supporto esterno e la situazione precipitasse nell'ennesima violenza nei tuoi confronti, ti consiglio di armarti di forza e coraggio e non trascinare ancora un rapporto in cui tu non puoi fargli da assistente sociale.
Non conoscendo la situazione, non posso dire se lui ti ami o meno. Probabilmente lui ti ama a suo modo, che è un modo, a mio avviso, inaccettabile in una proiezione futura di un rapporto d'amore duraturo.
Qualsiasi cosa tu decida di fare, pensaci molto bene. Ma ricorda che stare insieme a una persona che ti "distrugge" fisicamente e psicologicamente, ti potrebbe portare all'autodistruzione e ad infilarti in una via senza ritorno; a livello personale, nonostante la mia giovane età, posso dirti che per amare un'altra persona è necessario prima di tutto amare se stessi. Buona fortuna!

Autore:  Nonnobisdomine [ mar, 07 apr 2009 - 6:44 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: non so cosa pensare

Stanno insieme da un anno e mezzo, ragazzi! E la ragazza, non ha mai e dico mai accennato ad un episodio di tradimento...
Cioè, per quanto ripunianti e riprorevoli possano essere i gesti compiuti da questo ragazzo, pensate veramente che possa essere un serio pericolo per questa ragazza? Mi sembra strano che a voi non sia mai capitato un momento di forte sconforto dove mandare a quel paese un pò tutti reagendo anche male a volte...
Poi, è altrettanto grave seocondo me, da parte votra, il fatto di arrivare a facili conclusioni. Per una sbornia, non si è alcolizzati. Per una volta in cui ci si droga, non si diventa tossicodipendenti.
Claudias, il mio modesto parere è che il tuo fidanzato, ha dei piccoli problemi di cui tu forse non sei a conoscenza (che ne so, stress, il lavoro, la mancaza della propria terra e dei propri famigliari dato che hai detto che state al Nord ma lui non è di lì, ecc ecc...), in questo momento se tu ti allontani da lui possono accadere due cose: o il problema tra di voi, si somma a quelli che già lui ha (sempre secondo me...) e quindi lui cade ancora di più nello sconforto, oppure il problema tra di voi causerà in lui un' altra reazione violenta magari in preda ad alcool o droghe, che lui può usare o può avere ricominciato ad usare come valvole di sfogo per i problemi che lui ha...
Buona fortuna!

Autore:  Nazg [ mer, 08 apr 2009 - 3:06 pm ]
Oggetto del messaggio: 

Nonnobisdomine ha scritto:
Cioè, per quanto ripunianti e riprorevoli possano essere i gesti compiuti da questo ragazzo, pensate veramente che possa essere un serio pericolo per questa ragazza? Mi sembra strano che a voi non sia mai capitato un momento di forte sconforto dove mandare a quel paese un pò tutti reagendo anche male a volte...


Riporto il messaggio di claudia:
claudias ha scritto:
- all'inizio della storia per zittirmi mi ha dato 3 sberle sulla bocca
- mi ha dato due sberle davanti ad un amico dopo circa 3 mesi
- a ottobre dell'anno scorso -era ubriaco- voleva picchiarmi
- a febbraio mi ha letteralmente gettata fuori di casa
- è solito chiamarmi prostituta e mongoloide di m***a
- a maggio mi ha dato 4 sberle



Una persona che tratta così la sua ragazza è pericoloso, se non altro per il suo benessere picologico (io direi anche per quello fisico).

Nonnobisdomine ha scritto:
Poi, è altrettanto grave seocondo me, da parte votra, il fatto di arrivare a facili conclusioni. Per una sbornia, non si è alcolizzati. Per una volta in cui ci si droga, non si diventa tossicodipendenti.


Non sarà alcolista o tossico in termini di continuità, ma è una persona comunque (a parer mio) con dei problemi...

Nonnobisdomine ha scritto:
Claudias, il mio modesto parere è che il tuo fidanzato, ha dei piccoli problemi di cui tu forse non sei a conoscenza (che ne so, stress, il lavoro, la mancaza della propria terra e dei propri famigliari dato che hai detto che state al Nord ma lui non è di lì, ecc ecc...),


nessun "PICCOLO" motivo deve portare a trattare l'altro/a con violenza (verbale o fisica che sia)!

Nonnobisdomine ha scritto:
in questo momento se tu ti allontani da lui possono accadere due cose: o il problema tra di voi, si somma a quelli che già lui ha (sempre secondo me...) e quindi lui cade ancora di più nello sconforto, oppure il problema tra di voi causerà in lui un' altra reazione violenta magari in preda ad alcool o droghe, che lui può usare o può avere ricominciato ad usare come valvole di sfogo per i problemi che lui ha...


Un discorso del genere non mi pare sia utile per la ragazza: non deve sentirsi in obbligo di stare con una persona violenta, non è lei la causa dei suoi mali...

Autore:  Nonnobisdomine [ mer, 08 apr 2009 - 3:34 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: non so cosa pensare

Visioni diverse... :wink:

Autore:  ugo.albano [ gio, 09 apr 2009 - 12:20 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: non so cosa pensare

beh, professionalità diverse,....è lapalissiano...... :roll:

Ugo

Autore:  Nonnobisdomine [ ven, 10 apr 2009 - 2:33 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: non so cosa pensare

ugo.albano ha scritto:
beh, professionalità diverse,....è lapalissiano...... :roll:

Ugo

Spiegati meglio... A me mi sembra che tu sia uno di quelli che "butta la pietra e nasconde la mano..." ti avevo già chiesto di chiarirmi alcune tue affermazioni riguardo me in un altro post, ma scappi e butti un' altra frecciatina... Posso capire che fastidio ti do? Posso sapere se secondo te è vietato dire la propria in un forum che (secondo il regolamento) afferma addirittura che "benengano le discussioni vivavi"?
Non sai chi sono, non sai che faccio e non sai come la penso. E' chiederti molto il pregarti di non fare il sentenzialista? Se a te quelcosa non va bene, scrivila come d' altrondo faccio io...
Grazie!

Autore:  ugo.albano [ ven, 10 apr 2009 - 5:39 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: non so cosa pensare

Egregio,

non vedo perchè mai io Le debba spiegazioni.

Sul caso in questione ho solo commentato il fatto che la collega Nazg Le ha strutturato tutti i passaggi di metodo, che è tipico degli assistenti sociali e che Lei usa l'approccio del "buon senso".

Non Le faccio mica una colpa se Lei non è assistente sociale. Solo che si dà il caso che questo sia un sito di assistenti sociali.

Tutto quà.

Ugo Albano

Pagina 1 di 2 Tutti gli orari sono UTC
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
http://www.phpbb.com/