AssistentiSociali.Org
http://forum.assistentisociali.org/

Vostro consiglio su come agire per tutelare mia nonna
http://forum.assistentisociali.org/vostro-consiglio-su-come-agire-per-tutelare-mia-nonna-vt7439.html
Pagina 1 di 1

Autore:  Blueice80 [ dom, 16 mar 2014 - 11:48 am ]
Oggetto del messaggio:  Vostro consiglio su come agire per tutelare mia nonna

Salve a tutti,
mi sono iscritto perchè avrei bisogno di un vostro parere / consiglio su come poter intervenire al meglio per "salvare" mia nonna.
Mia nonna ha 87 anni, ed ha una demenza senile avanzata. Vive a casa con una signora che viene tutti i giorni e la figlia, mia zia, che dovrebbe accudirla.
Il problema è che mia zia se ne frega altamente di mia nonna, ma cosa più grave, è a sua volta "malata" e non fa altro che comprare ed accumulare roba in casa. Tutto questo prosciugando il suo conto in banca ma soprattutto anche quello di mia nonna, e rendendo la casa invivibile.
Purtroppo non esagero quando parlo di casa invivibile, perchè, di fatto, mia nonna vive confinata a letto, in una casa di 100mq, perchè la casa è piena di roba ovunque.
ora, io non so se lo stato in cui vive mia nonna configura il reato di maltrattamento e/o abbandono, ma vorrei fare qualcosa, fino ad arrivare a rimuovere la tutela legale di mia nonna a mia zia (ora congiunta con gli altri fratelli), oltre a portare via mia nonna da li (con suo enorme dispiacere perchè vive li da oltre 35 anni), per far si che la situazione cambi, ed impedire a mia zia di accellerare l'invecchiamento di mia nonna e, di fatto, appropriarsi della casa che non è sua.
Vi ringrazio già da adesso di eventuali consigli su come poter agire.

allego una foto del salone per farvi capire lo stato in cui si trova l'intera casa...
Allegato:
20140312_141914.jpg

Autore:  ugo.albano [ lun, 17 mar 2014 - 7:35 am ]
Oggetto del messaggio:  Re: Vostro consiglio su come agire per tutelare mia nonna

Carissimo/a,

basta chiedere un amministratore di sostegno per Sua nonna, specificando sia il bisogno di tutela patrimoniale, sia quello assistenziale.

I requisiti ci sono tutti.

Saluti.

Autore:  Blueice80 [ lun, 17 mar 2014 - 8:05 am ]
Oggetto del messaggio:  Re: Vostro consiglio su come agire per tutelare mia nonna

Buongiorno,
Grazie per l'indicazione. Mi sto informando a riguardo e farò richiesta a breve. Un'ultima domanda: per far si che la casa venga liberata il prima possibile, è nelle facoltà dell'amministratore o posso fare altro?
Il mio interesse non sono i soldi di mia nonna ma lo stato di salute. Visto che gia in passato abbiamo portato via mia nonna da casa per due mesi per dare tempo a mia zia di sistemarla, e la foto mostra i risultati... come posso "imporre" lo sgombero in tempi rapidi?
Grazie mille.
Gianluca.

Autore:  Nazg [ lun, 17 mar 2014 - 8:06 am ]
Oggetto del messaggio:  Re: Vostro consiglio su come agire per tutelare mia nonna

Blueice80 ha scritto:
Mia nonna ha 87 anni, ed ha una demenza senile avanzata. Vive a casa con una signora che viene tutti i giorni e la figlia, mia zia, che dovrebbe accudirla.
Il problema è che mia zia se ne frega altamente di mia nonna, ma cosa più grave, è a sua volta "malata" e non fa altro che comprare ed accumulare roba in casa.
Tutto questo prosciugando il suo conto in banca ma soprattutto anche quello di mia nonna, e rendendo la casa invivibile.
...perchè la casa è piena di roba ovunque.


Come anticipato dal collega Ugo, è importante tutelare la persona giuridicamente, quindi il ricorso per la nomina di un amministratore di sostegno sarebbe un'ottima strada, ma anche la tutela visto che c'è una demenza senile avanzata.
Per questo bisogna rivolgersi a giudice tutelare.

Aggiungo però che oltre a questo, secondo me, andrebbe fatto un lavoro di aiuto al nucleo familiare: per esempio questa zia definita "malata" è possibile aiutarla con l'intervento di uno psichiatra?
Gli altri figli non sono capaci di intervenire e prendersi cura della madre?
Il medico di base è a conoscenza della situazione sanitaria, familiare e abitativa?
C'è stato un contatto con il servizio sociale?
Queste domande non necessariamente devono avere risposta qui sul forum, ma spero possano suscitare delle idee per risolvere la situazione.

Per il caos ambientale, per velocizzare i tempi, sarebbe meglio concordare con la zia e aiutarla a sgomberare....

Autore:  Blueice80 [ lun, 17 mar 2014 - 9:24 am ]
Oggetto del messaggio:  Re: Vostro consiglio su come agire per tutelare mia nonna

Buongiorno.
Mia nonna ha tre figli: la figlia in questione, mia madre e mio zio. Mio zio fa finta di nulla, vivendo all'estero e tornando ogni 6 mesi, mia madre non ha la forza di imporsi per vie legali, quindi continua a chiedere a mia zia di fare qualcosa ma senza risultati. Mia zia sa di avere un problema ma rifiuta di farsi aiutare.
Sulla "malattia" di mia zia, è un disturbo che l'ha portata a riempire gia due cantine ed un appuntamento sfitto di 60mq, oltre la situazione in casa che vi ho mostrato.
Non so se il medico di base è a conoscenza Della situazione di mia nonna.
Inoltre c'è una situazione secondaria che andrà affrontata: abbiamo la certezza ma non l'evidenza che mia zia ha fatto fare un testamento a mia nonna, facendosi lasciare tutto, prima che venisse diagnosticata la demenza senile. Vorrei sapere se c'è modo di avere evidenza di ciò e nel caso se si può fare qualcosa a riguardo. La questione è secondaria, ma vorrei capire se e come poter agire al riguardo.
Con i servizi sociali non c'è stato alcun contatto fin'ora... proprio per ignoranza sul come agire.

Autore:  ugo.albano [ lun, 17 mar 2014 - 10:44 am ]
Oggetto del messaggio:  Re: Vostro consiglio su come agire per tutelare mia nonna

Anche la questione testamentaria può essere impugnata, sia per via dei "diritti di legittima", sia per sottoporre al Giudice il vizio di volontà.

Se tutto ciò va fatto a tutela della nonna, e la nonna non lo fa, occorre che un esterno (il Giudice Tutelare) tuteli l'anziana.

Per attivare il Giudice per un'amministrazione di sostegno bisogna fare istanza. Se va sul sito del Tribunale di residenza della nonna, trova pure i prestampati. Basta compilarli e presentarli in Tribunale. Facilissimo...

Autore:  maddalena80 [ lun, 17 mar 2014 - 11:45 am ]
Oggetto del messaggio:  Re: Vostro consiglio su come agire per tutelare mia nonna

per il testamento non ci vuole il notaio?

Maddy

Autore:  Blueice80 [ lun, 17 mar 2014 - 8:16 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: Vostro consiglio su come agire per tutelare mia nonna

Grazie mille per i consigli,
ho consultato il sito del tribunale e ci sono le indicazioni su come fare istanza, in questi giorni mi consulterò con gli altri due figli per capire se agirò io o loro, resta il fatto che agiremo.
l'unico dubbio sul quale non ho afferrato la risposta è su come "imporre" a mia zia lo sgombero di casa, visto che abbiamo già provato con le "buone" a fargliela liberare, appunto portando mia nonna a casa nostra per 2 mesi al fine di darle modo di sistemare, ma ci ha solo preso in giro e non ha fatto nulla. C'è un modo, per imporle lo sgombero?

altra domanda, di secondaria importanza ma che andrà affrontata: dopo aver "salvaguardato" mia nonna, andrà affrontato anche il problema di mia zia, che sa di avere il problema ma si rifiuta di parlarne, essendo però lei capace di intendere e di volere non so come agire per cercare di aiutarla, perchè se non "sistemo lei" le azioni che farò per salvaguardare mia nonna saranno solo temporanee.

Grazie mille
Gianluca.

Autore:  ugo.albano [ mar, 18 mar 2014 - 6:46 am ]
Oggetto del messaggio:  Re: Vostro consiglio su come agire per tutelare mia nonna

Caro Gianluca (finalmente il nome!),

non si tratta di imporre alcunchè, ma di mediare. Nel caso specifico si tratta di avere la potestà per avviare azioni a favore della nonna.

L'istituto dell'amministrazione di sostegno non è solo "notarile", ovvero "ti gestisco i soldi e basta". Esso ha forte valenza assistenziale, quindi "dispongo le azioni di cura", quindi assumo la badante, vincolo i soldi a certe azioni (come la gestione degli spazi), ecc.

Nel caso specifico la zia è palesemente incapace, pare. Quindi ha senso che non sia lei l'amministratore di sostegno, ma un altro, ma che abbia polso nel decidere, nell'imporre, ma pure nel mediare.

E' come se, in questa situazione, considerassimo due malati, la nonna e la zia, con la differenza che la seconda neanche sa di esserlo, e per lo più è colei che convive con l'anziana, assommando a sè i suoi problemi con quelli tipici dello stress da cura. In un caso del genere io troverei ovvio immettere a casa una terza persona, magari una badante ad ore, sia per assistere la nonna e curare l'ambiente, sia per sgravare la zia da un ruolo che non riesce più a svolgere. Io credo che la creazione di un referente esterno (che gestisce i soldi, che si occupa degli aspetti gestionali, ma pure impone certe scelte, riferendo al giudice) in qualche modo sarà di aiuto alla zia. Che poi lei abbia suoi problemi, beh, questa è un'altra storia, tenga però disgiunti i due percorsi, al momento.

Dico tutto ciò non conoscendo la situazione, solo desumendola da quel che Lei dice.

Raccomando solo di considerare, nell'istanza, anche la titolarità a decidere dei percorsi assistenziali della nonna, sia ora a casa (decidendo cosa fare nell'immediato), sia in prospettiva, se sarà necessaria una struttura o altro.

OK??

Buona giornata.

Autore:  Blueice80 [ mar, 18 mar 2014 - 10:13 am ]
Oggetto del messaggio:  Re: Vostro consiglio su come agire per tutelare mia nonna

Salve Ugo,
ti ringrazio per i chiarimenti,
attualmente c'è una badante ad ore, proprio per sgravare mia zia dall'impegno. avevamo anche pensato ad un aiuto costante, ma ci sono evidenti problemi di spazio per cui non è possibile.
concordo sul tenere disgiunti i percorsi, ora la priorità è mia nonna, e dopo aver sistemato lei inizierò a pensare a mia zia.
a questo punto ho tutte le informazioni necessarie per iniziare il percorso.
Avrò il piacere di aggiornarvi in merito.
buona giornata e grazie a tutti.

Pagina 1 di 1 Tutti gli orari sono UTC
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
http://www.phpbb.com/