AssistentiSociali.Org
http://forum.assistentisociali.org/

impegnativa di residenzialità
http://forum.assistentisociali.org/impegnativa-di-residenzialita-vt4485.html
Pagina 1 di 1

Autore:  martdal [ mer, 09 nov 2011 - 1:02 pm ]
Oggetto del messaggio:  impegnativa di residenzialità

Buongiorno a tutti, da lunedì inizierò una sostituzione di maternità in una struttura residenziale.
Io ho effettuato i 2 moduli di tirocinio in una casa di riposo, quindi sono già abbastanza orientata al lavoro da as all'interno di una struttura.
Ho però un dubbio: dove facevo tirocinio io, l'impegnativa di residenzialità per accedere alle prestazioni sanitarie erogate in struttura, veniva stampata dall'as (in base ovviamente alla chiamata dalla gradutoria unica e in base all'accettazione del posto da parte del primo in lista) e veniva fatta firmare all'utente o al familiare dell'utente poco prima che avvenisse l'ingresso. quello che però non ricordo è: l'as una volta fatta firmare l'impegnativa, la deve inviare al Distretto Socio Sanitario di riferimento, è corretto?
Vi ringrazio in anticipo.
Martina

Autore:  Gabry [ mer, 09 nov 2011 - 1:56 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: impegnativa di residenzialità

Esatto! :wink:

Autore:  ugo.albano [ mer, 09 nov 2011 - 3:11 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: impegnativa di residenzialità

Adesso ho capito che fanno gli asistenti sociali in casa di riposo.

I passacarte! :D :D

Ahimè, voglio cambiare categoria!!! :twisted: :twisted:

Autore:  Gabry [ mer, 09 nov 2011 - 5:23 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: impegnativa di residenzialità

ma nuuuuuuuuu non è vero suvviaaaa :oops: certo l'attività amministrativa fa anche parte della nostra giornata lavorativa, come per ogni assistente sociale, ma garantisco che c'è molto altro :wink:

Autore:  martdal [ mer, 09 nov 2011 - 6:35 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: impegnativa di residenzialità

Bhe effettivamente il lavoro burocratico non mi si addice :) spero di imparare in fretta e soprattutto di poter espreimere il mio lavoro in qualcosa che non sia solo "carta"!
Ma vi aggiornerò su come andrà. Sono speranzosa.

Autore:  Gabry [ mer, 09 nov 2011 - 7:45 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: impegnativa di residenzialità

Bravissima! In bocca al lupo allora :D

Autore:  martdal [ mer, 09 nov 2011 - 8:10 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: impegnativa di residenzialità

Grazie mille :D
vista la gentilezza ti sottopongo un'altra domanda: quando facevo tirocinio mi è capitato + volte di assistere alla situazione in cui un familiare si reca dall'as per il ricorso per la nomina di amministratore di sostegno. Lì funzionva che però l'as indirizzava il familiare da un avvocato affinchè fosse lui a procedere con il ricorso (poi l'udienza veniva svolta in casa di riposo). Tuttavia nella legge 6/2004 c'è scritto chiaramente che il ricorso può avvenire anche da parte del servizio che ha in carico l'utente. In questo caso, come avviene?

Autore:  Gabry [ gio, 10 nov 2011 - 3:37 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: impegnativa di residenzialità

Da brava assistente sociale che non fa solo il passacarte :wink: procedi con la segnalazione alla procura che , se riterrà opportuno, farà intervenire il Giudice Tutelare per procedere con la nomina di un ADS a favore del residente (ospite). In questo caso il ricorrente diventa formalmente la Procura, che si preoccuperà anche di fare le notifiche ai parenti entro il IV grado, ma tutta l'istanza (comprese le allegate relazioni sociali, sanitarie, i documenti personali, i certificati anagrafici, l'indicazione dell'eventuale ADS e delle motivazioni per cui è necessario individuare tale figura di sostegno..) devi essere in grado di prepararla tu. Se hai bisogno scrivimi in privato ;)
gabriella_lanza@libero.it
CIAOOOO

Autore:  martdal [ gio, 10 nov 2011 - 6:05 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: impegnativa di residenzialità

ti ringrazio infinitamamente. mi tengo il tuo contatto nel caso dovessi trovarmi in una situazione del genere.

Autore:  Nazg [ gio, 10 nov 2011 - 6:39 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: impegnativa di residenzialità

Putroppo nonostante la normativa sia chiara in tal senso, in alcune zone il tribunale chiede che la pratica venga presentata tramite un legale perchè così si è sicuri che arrivi completa e precisa sulla scrivania del giudice tutelare.

Autore:  martdal [ gio, 10 nov 2011 - 7:39 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: impegnativa di residenzialità

Si infatti è proprio quello che succede nel comune di venezia, dove ho fatto tirocinio. Per questo non conosco la procedura

Autore:  marketto_1982 [ ven, 11 nov 2011 - 6:55 am ]
Oggetto del messaggio:  Re: impegnativa di residenzialità

io ho lavorato in una struttura, e assolutamente non stampavo io le impegnative di residenzialità, ma era sempre e solo la responsabile amministrativa ad occuparsene. Io seguivo l'ingresso della persona, fino alla firma del contratto (che faceva sempre e solo l'ufficio amministrativo). Per il 90% dei casi facevo anche una visita domiciliare prima dell'ingresso effettivo della persona, da una parte per conoscerla, raccogliere informazioni dettagliate, dall'altra perchè familiarizzasse con qualche volto prima dell'ingresso effettivo..
Meno carte e più servizio sociale per tutti!! :lol:

Autore:  marketto_1982 [ ven, 11 nov 2011 - 7:05 am ]
Oggetto del messaggio:  Re: impegnativa di residenzialità

Per quanto riguarda l'amministratore di sostegno, dalle mie parti se faccio la segnalazione in procura me la rimandano indietro.. Se devo essere io il ricorrente, mi appoggio ad una cooperativa della zona che si occupa di istruire la pratica (a spese del comune..) anche con l'ausilio di un legale.. io devo solo raccogliere la documentazione angrafica, sociale, sanitaria.

Per gli altri casi dove i ricorrenti sono i familiari gli indirizzo a questa cooperativa, o ad un loro legale di fiducia.

Autore:  crostatina [ ven, 11 nov 2011 - 9:02 am ]
Oggetto del messaggio:  Re: impegnativa di residenzialità

Ciao,
entro anch'io nel tema dell'Amministratore di sostegno. In questa zona ( Marche) l'istanza è istruita anche dall'Ass.Soc. del Servizio Pubblico direttamente al Giudice Tutelare competente territorialmente. Non ho mai inviato nessuno dall'avvocato ( anche se può farlo liberamente) . La verità è che la differenza la fà il GT ( che tipo di disponibilità dà ovviamente). Non capisco il ricorso alla Procura! ( Tranne per una casistica particolare) . La legge parla chiaro.

Autore:  martdal [ ven, 11 nov 2011 - 12:53 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: impegnativa di residenzialità

Mi fa davvero piacere avere così tanti pareri da poter leggere. Quello che posso notare è che le procedure cambiano davvero da struttura a struttura e da territorio a territorio. Ragion per cui, non appena lunedì inizierò a lavorare, vi farò sapere a Padova come funziona.
Grazie ancora a tutti.

Pagina 1 di 1 Tutti gli orari sono UTC
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
http://www.phpbb.com/