AssistentiSociali.Org
http://forum.assistentisociali.org/

Dilemma logistico-remunerativo servizio per anziani..
http://forum.assistentisociali.org/dilemma-logistico-remunerativo-servizio-per-anziani-vt4021.html
Pagina 1 di 1

Autore:  ADL [ gio, 16 giu 2011 - 1:36 pm ]
Oggetto del messaggio:  Dilemma logistico-remunerativo servizio per anziani..

Ciao! Volevo chiedere a qualche mente creativa un consiglio su come rendere operativa un'idea di servizio che è venuta in mente a me e ad alcuni membri della mia associazione: noi operiamo a Torino , siamo un'associazione di promozione sociale e vorremmo sperimentarci un po' sul settore della domiciliarità leggera a beneficio della popolazione anziana. Personalmente ho avuto esperienza in servizi residenziali o semiresidenziali (RSA e centri diurni), un po' di coordinamento domiciliare sociosanitario ma con l'associazione ci piacerebbe creare qualcosa di un po' diverso: una serie di servizi domiciliari di accompagnamento e sostegno (per intenderci: la consegna a domicilio dei farmaci, l'accompagnamento alle visite ecc.), laboratori di animazione pomeridiana ecc. Ora, io sono convinta che un servizio di questo tipo sia da intendersi in forma completamente gratuita, fondato sul volotariato: non so, mi pare uno di quei servizi che per sua natura solo il pubblico o chi ha la possibilità di impiegare denaro a fondo perduto può garantire. Il fatto è che uno dei motivi di discussione dei soci è stato il cercare di introdurre delle modifiche a questa idea iniziale in modo da determinare una rendita anche minima per la copertura delle spese del servizio (es. giustamente organizzando un laboratorio di animazione pomeridiana ci serve un locale della circoscrizione che però ha un costo orario, anche se minimo!) e onestamente non so cosa inventarmi.
Ho pensato che forse, dato che la normativa permette uno sviluppo economico delle APS, sarebbe meglio creare due "branche" dell'organizzazione: una remunerativa fondata sull'assistenza domiciliare classica e una, finanziata con gli eventuali utili derivati dalla precedente, che porti avanti questo progetto di domiciliarità leggera. Ma ovviamente questo implica tempo e uno sviluppo tutto diverso dell'associazione.. Ho pensato che potremmo appoggiarci a un altro servizio già avviato, ma il problema del costo degli spazi non si risolverebbe comunque.. Altrimenti non so..introdurre una quota di partecipazione non mi sembra fattibile, considerato che non siamo nè un centro diurno, nè un servizio interamente costituito da personale qualificato. Qualche idea illuminante o proposta che possa integrare la mia idea?

Vi ringrazio!

Autore:  Giuli 63 [ dom, 19 giu 2011 - 6:41 am ]
Oggetto del messaggio:  Re: Dilemma logistico-remunerativo servizio per anziani..

Quasi ogni anno la Regione emana dei bandi per finanziare totalmente o parzialmente dei progetti particolari proposti da Associazioni di volontariato favorendo soprattutto quelli che prevedono vari partner (istituzioni, ecc),
prova a vedere se per caso c'è qualcosa...

Autore:  danielal [ dom, 04 set 2011 - 11:28 am ]
Oggetto del messaggio:  Re: Dilemma logistico-remunerativo servizio per anziani..

Ciao,
Gruppo Abele organizza 5,6 ottobre un incontro proprio su questo tema: http://www.gruppoabele.org/flex/cm/page ... agina/1632

In bocca a lupo per la vostra idea progettuale!!
daniela

Pagina 1 di 1 Tutti gli orari sono UTC
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
http://www.phpbb.com/