Area Shopping su AssistentiSociali.org

AssistentiSociali.Org

Il portale italiano degli assistenti sociali
*

*

* *
  
Oggi è gio, 18 lug 2019 - 12:14 pm

Tutti gli orari sono UTC





Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Tesi sulla dislessia
MessaggioInviato: mer, 24 feb 2010 - 12:51 pm 
Non connesso
Dormiente
Dormiente

Iscritto il: mer, 24 feb 2010 - 12:44 pm
Messaggi: 1
Prima di tutto volevo presentarmi essendo questo il mio primo messaggio... Mi chaiamo valeria e frequento il cdl scienze del servizio sociale a Napoli alla Federico II. Sto iniziando la tesi in teoria del linguaggio e della comunicazione (forse non è propriamente attinente al corso di laurea, ma mi sono dovuta adattare). Con il prof. abbiamo stabilito che il tema della tesi dovrà essere quello della dislessia...solo che il prof. mi ha detto di cercare di inserire anche gli interventi degli assistenti sociali nei confronti di qst disturbo, ma sinceramente non saprei proprio come fare... qualcuno potrebbe aiutarmi? magari indicandomi testi o qualche centro a cui potermi rivolgere per avere maggiori info.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Tesi sulla dislessia
MessaggioInviato: mer, 03 mar 2010 - 12:20 pm 
Non connesso
Baby Utente
Baby Utente

Iscritto il: gio, 12 mar 2009 - 9:53 am
Messaggi: 28
Ciao!
trovo sbagliata la richiesta del tuo professore: la dislessia va "trattata" da personale competente sotto il profilo tecnico (glottologico-linguistico-didattico) e non certo da assistenti sociali. E' vero poi che nella scuola il sostegno in questi casi è affidato a personale non competente e formato su altro, ma non mi sembra il caso di fare di questa pericolosa anomalia una regola a cui dedicare anche tesi di laurea, come se fosse fondata scientificamente!
L'unica ipotesi di un approccio sociale al problema potrebbe forse riguardare l'aiuto che gli Assistenti Sociali potrebbero fornire alla famiglia per "far digerire" il problema dislessia, che non deve preoccupare o far temere chissà quali ritardo e difficoltà cognitiva (o peggio ancora, indizio di pigrizia e svogliatezza dell'alunno) ma semplicemente essere "inquadrato" e gestito in modo tecnico più che relazionale. Anche questa ipotesi mi sembra però tirata molto per i capelli..Anzi, il pericolo è proprio quello di spostare sul piano "sociale" un problema che ha basi soprattutto cognitive e che non dovrebbe essere motivo, per chi ne soffre, di imbarazzo ed emarginazione.
Immagino comunque che tu già abbia il testo del disegno di legge in discussione al senato (o forse è già legge? non so..) sul tema dei disturbi d'apprendimento: forse potresti partire da quello per una riflessione.
Mi interesserebbe conoscere l'opinione del tuo professore in merito: come vede lui per primo il ruolo dell'AS nella gestione della dislessia?
Ciao
Fra


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO
Grafica a cura di NazgDesign.com - Ottimizzazioni by I.T.A. Solution

News News  SitemapIndex SitemapIndex  RSS Feed RSS Feed  Channel list Channel list