Area Shopping su AssistentiSociali.org

AssistentiSociali.Org

Il portale italiano degli assistenti sociali
*

*

* *
  
Oggi è gio, 29 ott 2020 - 4:02 pm

Tutti gli orari sono UTC





Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: TESI, DISAGIO ABITATIVO
MessaggioInviato: lun, 07 nov 2016 - 4:16 pm 
Non connesso
Dormiente
Dormiente

Iscritto il: ven, 04 nov 2016 - 8:35 pm
Messaggi: 6
Salve a tutti,
sono Giovanna laureanda in Scienza del Servizio Sociale, come argomento della mia tesi ho scelto il DISAGIO ABITATIVO, ma vorrei soffermarmi in particolari sulle OCCUPAZIONI ABUSIVE, qualcuno ha avuto delle esperienze in questo campo? avete qualche consiglio da darmi...? devo concentrarmi bene sul ruolo del servizio sociale in questo ambito.
Grazie a quanti risponderanno.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: TESI, DISAGIO ABITATIVO
MessaggioInviato: lun, 07 nov 2016 - 4:22 pm 
Non connesso
Malato per AssistentiSociali.org
Malato per AssistentiSociali.org
Avatar utente

Iscritto il: ven, 04 mag 2007 - 10:22 am
Messaggi: 1736
Località: Forlì
Che vuoi sapere di preciso?

_________________
Ugo Albano

=============================
CONTATTO DIRETTO:
http://digilander.libero.it/ugo.albano


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: TESI, DISAGIO ABITATIVO
MessaggioInviato: lun, 07 nov 2016 - 5:07 pm 
Non connesso
Dormiente
Dormiente

Iscritto il: ven, 04 nov 2016 - 8:35 pm
Messaggi: 6
Diciamo che sono ancora all'inizio del mio lavoro, ho una certa difficoltà nel trovare materiale riguardante l'occupazione abusiva, mi chiedevo quali sono i principali interventi del servizio sociale comunale... ( anche se sicuramente cambiano da regione a regione). GRAZIE


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: TESI, DISAGIO ABITATIVO
MessaggioInviato: lun, 07 nov 2016 - 5:17 pm 
Non connesso
Malato per AssistentiSociali.org
Malato per AssistentiSociali.org
Avatar utente

Iscritto il: ven, 04 mag 2007 - 10:22 am
Messaggi: 1736
Località: Forlì
Ah, io sta frase "trovare materiale" non la sopporto più da parte di voi giovani: è un segnale di pigrizia, mi creda!!!.

Fare la tesi significa indagare, fare ricerca. Se non si "trova materiale" - viva Dio! - significa che nessuno ci ha pensato prima. Meglio così, no?

La ricerca si fa andando sul territorio. Ma, prima di tutto impostando la ricerca. O no? E' nazionale? E' locale? Metropoli o piccole città? Occupazione di case comunque abbandonate o occupazione di case pronte, sottratte di diritto ai proprietari? Sono cose ben diverse, non crede??

Va cioè prima fotografato il fenomeno e poi affrontato quello che può essere l'intervento del servizio sociale.

Ancor più perchè "manca materiale", occorre costruirlo, per esempio intervistando testimoni significativi.

La invito a farsi le idee chiare. Se non ce le ha, noi possiamo poco.

Ah, tutto ciò lo si chiarisce col relatore PRIMA di chiedere in giro....

Senza offesa. E' solo per capirsi....

Saluti.

_________________
Ugo Albano

=============================
CONTATTO DIRETTO:
http://digilander.libero.it/ugo.albano


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: TESI, DISAGIO ABITATIVO
MessaggioInviato: lun, 07 nov 2016 - 5:26 pm 
Non connesso
Dormiente
Dormiente

Iscritto il: ven, 04 nov 2016 - 8:35 pm
Messaggi: 6
Grazie per i consigli.... la colpa non è solo degli studenti e mi fermo qua........

Comunque la mia ricerca riguarda la Città di Palermo.... ho già pensato a delle interviste.. volevo solo qualche consiglio o ascoltare l'esperienza di qualche assistente sociale.

P.S. In trenta pagine di tesi compreso indice , bibliografia..... non è semplice far rientrare quella che potrebbe essere una "ricerca" se così la si può chiamare....


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: TESI, DISAGIO ABITATIVO
MessaggioInviato: lun, 07 nov 2016 - 7:42 pm 
Non connesso
Militante
Militante

Iscritto il: sab, 04 apr 2015 - 7:26 pm
Messaggi: 327
Trenta pagine? Ma cos'è, una relazione di tirocinio? :D
Scusa dai, ma niente ti impedisce di farne 50.
Non so aiutarti sul tema specifico, quali riviste hai consultato?
Oggi con gli archivi digitali è una pacchia!
Buon lavoro :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: TESI, DISAGIO ABITATIVO
MessaggioInviato: mar, 08 nov 2016 - 3:48 pm 
Non connesso
Novizio
Novizio

Iscritto il: mar, 15 gen 2013 - 4:25 am
Messaggi: 102
trenta pagine compreso l'indice? Ma cosa è, una ricerca della scuola elementare? Vanno bene le interviste ma non mi sembra una tesi. Siete messi così male a Palermo?

L.B.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: TESI, DISAGIO ABITATIVO
MessaggioInviato: ven, 11 nov 2016 - 5:06 pm 
Non connesso
Dormiente
Dormiente

Iscritto il: ven, 04 nov 2016 - 8:35 pm
Messaggi: 6
si purtroppo il regolamento dice cosi.... 30 pagine compreso indice, bibliografia... vale per tutti i corsi triennali, per le magistrali 100...

buona serata a tutti.... grazie comunque


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: TESI, DISAGIO ABITATIVO
MessaggioInviato: sab, 12 nov 2016 - 7:38 am 
Non connesso
Militante
Militante

Iscritto il: sab, 04 apr 2015 - 7:26 pm
Messaggi: 327
Dai Rigel, non te la prendere!
Io cercherei materiale in riviste come Animazione sociale (che ha un ottimo archivio digitale).
Se il tema delle case occupate è poco sviluppato e non hai modo di fare una ricerca perchè non affrontare l'housing sociale?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: TESI, DISAGIO ABITATIVO
MessaggioInviato: sab, 12 nov 2016 - 3:34 pm 
Non connesso
Apprendista
Apprendista

Iscritto il: ven, 10 dic 2010 - 3:22 pm
Messaggi: 59
Il tema è molto interessante, recentemente ho fatto una tesina su questo tema, o meglio su quello delle occupazione abusive (sfratti, case popolari, housing sociale etc... ) è vero non c'è molta bibliografia specifica, quella che c'è parla soprattutto di esperienze di social housing, ma spesso sui siti degli enti delle regioni o siti di informazione si trovano documenti recenti e ben fatti da cui prendere spunto.

Dal mio punto di vista l'aspetto rilevante sono le mille contraddizioni che questo tema porta con se, e di come il bisogno di Giustizia sociale si scontri faccia a faccia con il bisogno di Sicurezza.

Questi sono alcuni degli autori che ho consultato:
Bricocoli Massimo. e Cucca Roberta, Mix sociale: Da categoria analitica a strumento delle politiche? una riflessione a partire dal caso milanese.
Bricocoli M. Le frontiere dell’abitare sociale in Europa, 2014

anche il sito dell'emilia romagna è ben fornito
Riccardo


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO
Grafica a cura di NazgDesign.com - Ottimizzazioni by I.T.A. Solution

News News  SitemapIndex SitemapIndex  RSS Feed RSS Feed  Channel list Channel list