Area Shopping su AssistentiSociali.org

AssistentiSociali.Org

Il portale italiano degli assistenti sociali
*

*

* *
  
Oggi è gio, 18 lug 2019 - 11:06 am

Tutti gli orari sono UTC





Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Specialistica si o specialistica no?
MessaggioInviato: mer, 14 dic 2011 - 2:16 pm 
Non connesso
Baby Utente
Baby Utente
Avatar utente

Iscritto il: mer, 14 dic 2011 - 1:58 pm
Messaggi: 10
Ciao a tutti! Mi servirebbe un consiglio:
mi sono laureata da poco dalla triennale e sto facendo l Esame di stato qui a Trieste, a breve si sapranno gli esiti degli scritti..
In attesa del momento fatidico vorrei un attimo prepararmi sulle opzioni b in caso non andasse l esame.. e pensavo in caso di iscrivermi alla specialistica sempre qui a Trieste.
Anche se fare la specialistica non era un mio desiderio credo sia meglio tenersi la mente in allenamento in attesa della prossima sessione.
La mia domanda è se la specialistica e° davvero utile per i concorsi per trovar lavoro o meno, dato che ho sentito da varie colleghe che gira voce nell ambiente che presto faranno tutte le lauree del s.sociale magistrali..ne sapete qualcosa?

Sono molto confusa, ma devo iniziare a vagliare tutte le possibilità di scelta in caso l esame non vada..
Grazie a tutti in anticipo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Specialistica si o specialistica no?
MessaggioInviato: mer, 14 dic 2011 - 3:47 pm 
Non connesso
Baby Utente
Baby Utente

Iscritto il: mar, 29 nov 2011 - 7:37 am
Messaggi: 22
Ciao,la voce che circola delle future lauree magistrali a ciclo unico è appunto solo una voce,o meglio una assurda proposta del Consiglio Nazionale,che andrebbe a discriminare le laureate triennali ed abilitande come te che non potrebbero(se passasse)esercitare vedendosi quindi obbligate a proseguire gli studi(ma non tutti possono per vari motivi economici e non)!!! Sicuramente la laurea specialistica attuale è buono farla,sopratutto se aspiri alla dirigenza anche se attualmente si lavora,giustamente,bene con la professionalizzantissima triennale.
In questo periodo si stan creando diversi movimenti contro la proposta del CNOAS(consiglio nazionale)di far istituire la laurea magistrale quinquennale a ciclo unico,ti consiglio(per tutelare la tua abilitazione alla sez.B)di unirti a noi,per noi intendo L 'AIDOSS (associazione docenti serv. soc.); illustri rappresentanti della formazione, e tanti studenti e laureati triennali come te,nonche tanti Assistenti Sociali che già esercitano,che non vedono di buon occhio tale proposta che in pratica elimina la laurea triennale!!!! Più saremo meglio è.
Al riguardo ti consiglio di scrivere,te e i diversi colleghi che hai;delle mail di protesta in primis al CNOAS,poi all'aidoss,al sunas(sindacato),e a questo indirizzo mbuciol@libero.it(associazione studenti università di Venezia,Trento e Treviso)che si stan mobilitando per difendere la triennale e migliorate l'attuale specialistica di modo che consenta veramente l'accesso alla dirigenza.
P.S ,di quale Università sei? se riesci diffondi il tutto anche li......


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Specialistica si o specialistica no?
MessaggioInviato: mer, 14 dic 2011 - 5:26 pm 
Non connesso
Moderatore globale
Moderatore globale
Avatar utente

Iscritto il: mer, 10 feb 2010 - 10:31 pm
Messaggi: 274
Località: Genova
Cara AlexFey, devi ragionare solo con la tua testa per prendere questa decisione.
Io sono nella tua stessa identica situazione. Sono laureata triennale e sto finendo in questi giorni l'esame di stato a Genova. Indipendentemente da come andrà, io ho deciso di iscrivermi alla specialistica, a Torino, perchè qui non c'è più.
Ho deciso di farlo perchè sono giovane e la formazione è troppo importante per non sfruttarla fino in fondo. E adesso. Credo sia questo il momento per approfondirla, perchè dopo non se ne avrà più il tempo.
Questa cosa dell'albo unico è un punto di domanda, e non possiamo basare le nostre decisioni presenti su un qualcosa che non sappiamo nemmeno se accadrà. Se accadrà, lo affronteremo, ma tu sei qui oggi.
Ad oggi la specialistica ti da' accesso al ramo dirigenziale, nei concorsi. Che poi ce ne siano pochi, non ce ne siano ecc, sono altre considerazioni.

Valuta tu il tutto.
Io personalmente ho fatto l'esame di stato apposta perchè, se ci fosse qualche opportunità, potresi coglierla. E nel frattempo però approfondisco la mia formazione, perchè indipendentemente dal posto di lavoro dirigenziale, la formazione è importante.

Se tu hai voglia di continuare, falla. Sennò prova ad entrare nel mondo del lavoro e vedi come ti trovi.

Insomma tutto sta a te, ma basati sulla tua esperienza e su cosa credi per te sia meglio fare per te. Tanto sarai tu a dover affrontare le cose, non gli altri :wink:

Facci sapere!

Mac


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Specialistica si o specialistica no?
MessaggioInviato: mer, 14 dic 2011 - 5:56 pm 
Non connesso
Baby Utente
Baby Utente

Iscritto il: mar, 29 nov 2011 - 7:37 am
Messaggi: 22
Concordo con te in pieno Mac,è sicuramente giusto continuare a studiare(se se nè ha la possibilità naturalmente),ma in questo momento è anche giusto tutelare ciò che ci si è guadagnato con sacrificio(una laurea triennale e relativa abilitazione) e lavorare per rendere una magistrale veramente all'altezza della dirigenza....Non esiste che si lasci tutto al caso,facendo così si rischia di piangere(si fà per dire) dopo,siamo noi i futuri professionisti, se non ci battiamo noi cara Mac chi si dovrebbe battere per la professione futura??????!!!!!!!
Continuo a dire, e non mi stancherò mai, mail mail al CNOAS contro la proposta assurda!!!!!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Specialistica si o specialistica no?
MessaggioInviato: mer, 14 dic 2011 - 10:50 pm 
Non connesso
Baby Utente
Baby Utente

Iscritto il: ven, 04 nov 2011 - 12:26 pm
Messaggi: 32
Ciao!
E' vero che devi ragionare con la tua testa e capire se fare la specialistica o no.
Io comunque ti dico cosa è successo nella mia esperienza personale.Negativa.
Ho terminato la triennale ( Urbino- bellissima!) nel 2000 e ho effettuato l'esame di stato. Fortunatamente ho iniziato a lavorare subito con contratti a tempo determinato, purtroppo per molto tempo. Quando è uscita questa bella invenzione della specialistica, amando comunque il mio lavoro sia per una mia formazione che per restare in campo ( perchè il ragionamento è stato anche questo ) ben otto anni dopo ho fatto la specialistica e relativo esame di stato per passare dalla sez. B alla A. Non mi vergogno di dire che la spec. l'ho fatta a Macerata per questione familiari e ormai troppo tardi, mi sono resa conto che è stato un grave errore, sia per le materie d'insegnamento ( esami del tutto casuali) che del menefreghismo assoluto riguardo il corso. In pratica ai concorsi che ho dato io ( n.17 nella regione Marche) quando qualcuno doveva entrare nel posto messo a concorso, il concorso medesimo era solo per esami ( guai avere qualche punto in più) se era richiesta ( raramente) era valutata una miseria. Dal punto di vista lavorativo non frega niente a nessuno se ce l'hai e la dirigenza scordatela proprio. L'Ordine mette sabbia negli occhi. Temo sia anche un discorso soldi...( alcuni prof. che fanno sennò?).Alla fine l'ho fatto per me...... Occasioni di formazione ce ne sono molte, basta aprire gli occhi.Certo la specialistica è tra queste ma non pensare che sia la panacea di tutti i mali.Scusa la franchezza. Importante davvero è superare l'esame di stato, in bocca al lupo e facci sapere.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Specialistica si o specialistica no?
MessaggioInviato: gio, 15 dic 2011 - 11:06 am 
Non connesso
Militante
Militante
Avatar utente

Iscritto il: sab, 03 apr 2010 - 2:05 pm
Messaggi: 283
Località: Parigi
Ti lancio un'idea: perché non pensare ad una laurea magistrale (se deciderai di iscriverti) in un altro settore? Ad esempio scienze politiche, sociologia, scienze dell'educazione/formazione ecc? Se ti iscriverai all'albo sezione B come ti auguro e non sei interessata alla dirigenza (cosa che la magistrale in servizio sociale comunque non assicura) ma ti interessa continuare la tua formazione, pensaci e guardati in giro! Soprattutto con la magistrale in scienze politiche puoi fare un sacco di concorsi mentre con la magistrale in servizio sociale ben pochi... :(


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Specialistica si o specialistica no?
MessaggioInviato: gio, 15 dic 2011 - 12:30 pm 
Non connesso
Baby Utente
Baby Utente
Avatar utente

Iscritto il: mer, 14 dic 2011 - 1:58 pm
Messaggi: 10
Wow grazie a tutti per le risposte! Ne farò davvero tesoro.

-per rispondere a gigi79 sono di Trieste e si, quando vedrò le colleghe le informerò, ti ringrazio!

-grazie anche a Mac per la risposta, ti assicuro che ho molti programmi e desideri, (volevo fare la specialistica a Forlì in criminologia minorile, e un master in mediazione familiare che credo farò comunque dato che ho trovato un master biennale strutturato nei weekend, in questo modo potrò frequentare la specialistica in caso decidessi di iniziarla) però ora la mia priorità è quella di passare l'esame di stato e trovar lavoro il prima possibili per vari motivi..anche familiari. Continuerò sicuramente a formarmi finché ne ho l'opportunità su argomenti che ho più a cuore e interesse. Volevo solo una conferma su queste voci sul ciclo magistrale :D

Oggi dovevano uscire i risultati degli scritti ma ancora nulla, l'ansia cresce..

-grazie chiara79 effettivamente non ci avevo mai pensato, tra tutte queste scadenze e ansie non ho avuto molto tempo per pensare in altre prospettive anche perché non ci sono molte fonti da cui attingere , motivo per il quale mi sono iscritta qui :D :D

Il mio sogno sarebbe comunque di lavorare in ambito minorile, sono anche rimasta colpita positivamente dall'ultimo tirocinio del terzo anno in consultorio familiare sempre qui a Trieste, e anche per quello pensavo di fare un master in mediazione familiare...anche se diversi amici avvocati mi stano consigliando di farne uno in mediazione civile..mah vedremo per ora un passo alla volta! :roll:

Solo una domanda, ho guardato l'offerta formativa della specialistica dell'università di Bologna e mi ha colpito molto "Progettazione e gestione dell'intervento educativo nel disagio sociale" qualcuno di voi l'ha fatto? Se si mi sa dire come si è trovato?
Grazie ancora a tutti per l'aiuto, vi terrò aggiornati sull'esito dell'esame!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Specialistica si o specialistica no?
MessaggioInviato: gio, 15 dic 2011 - 2:36 pm 
Non connesso
Baby Utente
Baby Utente

Iscritto il: mar, 29 nov 2011 - 7:37 am
Messaggi: 22
mi raccomando Alex,informa veramente le tue colleghe e colleghi e soprattutto scrivete la mail agli indirizzi sopra citati. Pensiamo al nostro futuro non solo puntando alla Specialistica(utilissima)ma tuelando anche la triennale....


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Specialistica si o specialistica no?
MessaggioInviato: dom, 15 gen 2012 - 2:08 pm 
Non connesso
Apprendista
Apprendista
Avatar utente

Iscritto il: dom, 15 gen 2012 - 1:00 pm
Messaggi: 40
Io te la consiglio comunque, anche facendola a tempo perso mentre lavori.
E' sempre una possibilità in più per te, al massimo non ci guadagnerai niente, ma di sicuro non ci perdi.
Ovviamente se ne hai la possibilità, se deve trattarsi di un sacrificio, pensaci bene!
In bocca al lupo!

Aneta

_________________
A.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Specialistica si o specialistica no?
MessaggioInviato: dom, 15 gen 2012 - 4:47 pm 
Non connesso
Novizio
Novizio

Iscritto il: mar, 19 mag 2009 - 6:29 pm
Messaggi: 194
Personalmente ho deciso di fare la Specialistica perchè aspiro al ruolo Dirigenziale. Attualmente il lavoro che faccio richiede la semplice triennale ma ciò non toglie che in futuro potrà servire per poter accedere ad un ruolo più elevato. Riguardo la decisione dell'ordine credo sia più giusto impegnarsi in favore di un riconoscimento sul piano pratico della specialistica anzichè togliere la triennale e mettere il ciclo unico!Questo è il mio parere. Vorrei però avviare un altro tipo di discorso: sul forum e nella vita quotidiana noto pochissimi (1 su 1 milione) studenti che aspirerebbero alla Dirigenza quasi fosse una bestemmia del ruolo professionale dell'Assistente Sociale, un compito ingrato e venale...io non la vedo così...anzi è un arricchimento della professione...perchè la nostra è anche una professione di coordinamento dei servizi alla persona, di implementazione di tali servizi, di decisione rispetto alle regole minime per il loro funzionamento..... Insomma un compito che solo un Dirigente del nostro settore può e sa sostenere. Attualmente tale compito ci è sottratto da ingegneri, psicologi, medici, sociologi etc... Perchè le altre professioni sono portate mentalmente a ragionare ad alti livelli senza restare ancorati a schemi operativi obsoleti!


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO
Grafica a cura di NazgDesign.com - Ottimizzazioni by I.T.A. Solution

News News  SitemapIndex SitemapIndex  RSS Feed RSS Feed  Channel list Channel list