Area Shopping su AssistentiSociali.org

AssistentiSociali.Org

Il portale italiano degli assistenti sociali
*

*

* *
  
Oggi è mer, 01 apr 2020 - 8:36 pm

Tutti gli orari sono UTC





Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 15 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Sempre più Sfratti
MessaggioInviato: sab, 23 apr 2011 - 10:39 am 
Non connesso
Apprendista
Apprendista

Iscritto il: ven, 10 dic 2010 - 3:22 pm
Messaggi: 59
Per essere un problema che si sta moltiplicando ovunque non se ne sente molto parlare.
Eppure le funzioni dell'assistente sociale sono molte e incidono profondamente sull'etica professionale, soprattutto quando le decisioni non sono lasciate a valutazioni professionali ma dipendono esclusivamente da scelte politiche

l'inserimento di una madre con i minori in una struttura protetta costa molto al comune, il nucleo straniero dipende quasi sempre solo dal lavoro del padre e la madre spesso non parla italiano...

Qualcuno sa dirmi le prassi piuttosto che le leggi che regolano questo fenomeno, fin troppo lasciato alla discrezione individuale del piccolo comune ?


Ultima modifica di Riccardo il mer, 18 mag 2011 - 3:00 pm, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sempre più Sfratti
MessaggioInviato: dom, 24 apr 2011 - 3:31 pm 
Non connesso
Dotto
Dotto

Iscritto il: ven, 06 ott 2006 - 4:03 pm
Messaggi: 459
Vorrei che spiegassi un po' meglio dove vuoi andare a parare, quello che sembra da quello che ho letto è solo un tentativo di creare polemica sul "sentito dire", non mi pare frutto di una riflessione sul problema, mi chiarisci per piacere?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sempre più Sfratti
MessaggioInviato: dom, 24 apr 2011 - 7:21 pm 
Non connesso
Apprendista
Apprendista

Iscritto il: ven, 10 dic 2010 - 3:22 pm
Messaggi: 59
Certo che chiarisco ci mancherebbe, è un tema piuttosto grosso.
Non voglio comunque creare nessuna polemica su questo blog.
Che non se ne parli di sfratti per morosità incolpevole / "nuovo problema" se si considera l'aumento vertiginoso/ è quasi un dato di fatto.
Non è tanto strano che ogni giunta comunale scelga per conto suo, ma è strano che non si conoscano i limiti che non si possono superare: soprattutto quando ci sono situazioni definitive di nuclei familiari con dei minori che non vengono indirizzato presso nessuna struttura più o meno protetta, piuttosto che gli venga offerta una struttura ma solo per 1 o 2 settimane, etc...

Siccome è un problema che spesso tocca famiglie straniere,per le amministrazioni è un buon pretesto per non erogare prestazioni.
dato che in ballo ci sono pure gli interessi del proprietario diventa difficile coniugare il tutto.

l'assistente sociale si appella solo all'assessore del suo comune o ha una legge importante che lo obbliga ad agire sempre e comunque quando ci sono dei minori? per quanto ? e a cosa va incontro se non lo fa?

grazie.
spero di essere stato più chiaro


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sempre più Sfratti
MessaggioInviato: lun, 25 apr 2011 - 1:47 pm 
Non connesso
Dotto
Dotto

Iscritto il: ven, 06 ott 2006 - 4:03 pm
Messaggi: 459
Mah non moltissimo, comunque provo a risponderti, anche se non ho visto questo aumento di sfratti incolpevoli come li chiami tu così determinante. In ogni caso ogni regione ha una legge di riferimento che regola la materia dei servizi sociali, stabilendo le prestazioni che si possono o meno erogare. Ogni Comuen ha poi un suo regolamento con cui recepisce la legge e stabilisce nel dettaglio quanto può o non può fare e in che modo, quindi nulla è lasciato secondo me ma forse mi sbaglio alla discrezionalità del singolo assessore cattivo e razzista. I minori godono fortunatamente in Italia di una particolare tutela grazie a Dio e quindi per loro ci si muove in modo diverso che per gli adulti ma ogni decisione di collocamento di un minore in struttura passa attraverso il tribunale per i Minorenni e il loro percorso è il più strutturato e regolamentato. Ora però permettimi di dire una cosa, non ci sono sfratti incolpevoli. La persona può chiedere aiuto ai servizi prima di trovarsi per strada magari con dei bambini di mezzo. Spesso l'affitto di casa è l'ultimo dei pensieri, si pagano le rate dell'auto, si acquistano abiti, ma non si paga l'affitto perché si ha in mente che il padrone di casa sia un benefattore che agisce per beneficienza e soprattutto se ci sono bambini di mezzo che quindi mi si perdoni il termine vengono anche un po' usati, non c'è pericolo che ci sbatta fuori di casa.... non ne farei questione di provenienza geografica quanto di testa delle persone.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sempre più Sfratti
MessaggioInviato: lun, 25 apr 2011 - 10:57 pm 
Non connesso
Apprendista
Apprendista

Iscritto il: ven, 10 dic 2010 - 3:22 pm
Messaggi: 59
io mi riferisco alla situazione della Lombardia perchè è questa che sto conoscendo, dati alla mano gli sfratti sono triplicati...
Grazie dei riferimenti anche se sono sommari, ora proverò ad approfondirli.

Per quanto riguarda il tuo punto di vista permettimi di fare un appunto: è la perdita del lavoro il principale motivo che scatena lo sfratto, molti padri di famiglia stranieri sono senza lavoro e quindi senza la concreta possibilità economica di pagare l'affitto mensile. questa è la morosità incolpevole. Da questo ci sono una miriade di aspetti collegati come la crescita dei figli con numerose difficoltà, la vita della madre spesso confinata tra le mura domestiche e la crisi del lavoro che riguarda inquilini, proprietari... e pure le casse del Comune.

la richiesta d'aiuto ai Servizi Sociali, ahimè, si traduce persino con il biglietto per ritornare al paese d'origine...non considerando la

la bontà del proprietario forse è un retaggio che dovrebbero dimenticare;

l'assistente sociale non si presenta nemmeno all'esecuzione dello sfratto con la scusa che non c'è nessuna possibilità economica del Comune.

purtroppo la testa spesso è vuota come il salvadanaio :( :( :(

Il tutto senza un progetto che tenga conto della miriade di case vuote e benessere della comunità


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sempre più Sfratti
MessaggioInviato: mar, 26 apr 2011 - 7:47 am 
Non connesso
Site Admin
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: mar, 19 set 2006 - 7:49 pm
Messaggi: 6154
Località: Pordenone
Effettivamente il problema "sfratto" è molto delicato perchè è solo la punta dell'iceberg. Spesso è legato alla perdita del lavoro e alla mancanza di risparmi.
Nel momento in cui lo sfratto avviene manca una rete che possa accogliere la famiglia, e in questo caso il problema è più grande per gli immigrati.

Dall'altro lato abbiamo le amministrazioni comunali che non sono nate per pagare l'affitto a tutti coloro che perdono il lavoro: non ci sono abbastanza risorse per rispondere a questo.

Il servizio sociale dovrebbe lavorare sulla prevenzione, per quanto possibile.
Ad esempio sapendo che da qui a tot tempo ci sarà lo sfratto aiutare almeno un membro della famiglia a collocarsi nuovamente nel mondo del lavoro.
Secondo me solo il lavoro, quindi l'autonomia economica, della famiglia può essere una soluzione sostenibile.

Rispetto ai rimpatri degli stranieri che non possono mantenersi in Italia io non mi stupisco. Non dimostra una grande volontà di integrazione, ma ci riporta anche al pensiero che le persone possono apprendere/riqualificarsi e reinserirsi nella propria terra di origine con maggiori competenze, ed essere quindi utili allo sviluppo del proprio paese.
Un'alternativa potrebbe essere rimandare moglie e figli nel paese natio, presso parenti, per un periodo in modo tale che il capofamiglia nel frattempo riesca a trovarsi una nuova occupazione in Italia. In questo modo è più semplice il collocameno abitativo dell'adulto.

Ora farò un piccolo inciso polemico: non riesco a capire perchè ci siano molti che non pagano l'affitto degli alloggi di edilizia sovvenzionata...già gli affitti sono bassissimi e nonostante questo mi sono ritrovata a "salvare" situazioni croniche e veramente penose, dove si sono fatte scelte diverse (come diceva MonicaB) e pare che si pensi che tanto poi interviene qualcun'altro tirando fuori magie dal cilindro...

_________________
Ash Nazg
-----------------------------
www.assistentisociali.org


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sempre più Sfratti
MessaggioInviato: mar, 26 apr 2011 - 10:56 am 
Non connesso
Apprendista
Apprendista

Iscritto il: ven, 10 dic 2010 - 3:22 pm
Messaggi: 59
tutto vero; ma non confondiamo chi ha un affitto convenzionato e non lo paga da chi non ha più un lavoro e quindi nessuna possibiltà per pagaree un affitto convenzionato sarebbe una manna dal cielo.

le carissime amministrazioni non sono nate per pagare l'affitto (chissà che liti condominiali); ma ci sono soprattutto per rispondere ai problemi della comunità mettendo a disposizione le risorse del territorio.
che un immigrato sta nel tuo paese da 5/8/14 anni e ad un certo punto gli venga proposto il biglietto perchè il suo progetto migratorio sta fallendo...non mi sembra il massimo... e siccome pretendo il massimo come cittadino e come a.s. voglio che le migliaia di case vuote siano compatibili con le centinaia di sfratti... a condizioni chiare ovviamente

detto questo mi sembra strano che un a.s. si stupisca di problemi anche basilari... non pagare l'affitto è uno di questi.
di altri aspetti altrettanti elementari dell'uomo: figli, cibo, lavoro, droga etc...non ci sono tanti enormi problemi per ognuno di questi?

lo so che è un tema molto impegnativo, ma non può esserci un discorso preventivo del servizio sociale se non si conscce il problema e soprattutto se non lo si pianifica quando ancora si può fare, senza bisogno di arrivare alla fase acuta dell'emergenza. no?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sempre più Sfratti
MessaggioInviato: ven, 29 apr 2011 - 9:10 am 
Non connesso
Site Admin
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: mar, 19 set 2006 - 7:49 pm
Messaggi: 6154
Località: Pordenone
Se fosse per me cercherei le case sfitte e le darei a chi cerca casa (con un affitto sostenibile, altrimenti è una fregatura :lol: ) ma credo che ci siano delle norme del diritto civile che non me lo consentano perchè entriamo nella proprietà privata e anche le norme per affittare si stanno rendendo sempre più rigide.
L'amministrazione comunale potrebbe lavorare per incentivare i locatari ad affittare le proprie case, ma:
- lo scopo del locatario per affittare una casa è quello di guadagnare quindi tolte le tasse (almeno del 20%) deve avere un vantaggio da questa operazione: quanto l'affitto che uno chiede per starci dentro con le spese è sostenibile per l'inquilino?
- se si agisce sulla questione economica allora il comune (o anche la regione) deve investire dei soldi. Posso dare aiuto a chi è in affitto o a chi affitta con dei bonus per esempio: ma per quanto tempo? è sufficiente per incentivare?
- un altro problema è la gestione dell'appartamento, ci sono locatari che si trovano l'immobile devastato: come posso incidere sulla % di rischio di un fenomeno come questo?
- può essere utile incentivare l'edilizia pubblica? sì probabilmente, ma senza caricare su di essa troppe aspettative.

Riccardo, mi pare di capire che sei un assistente sociale, tu hai parlato con la tua amministrazione di questo problema?

_________________
Ash Nazg
-----------------------------
www.assistentisociali.org


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sempre più Sfratti
MessaggioInviato: ven, 29 apr 2011 - 3:11 pm 
Non connesso
Apprendista
Apprendista

Iscritto il: ven, 10 dic 2010 - 3:22 pm
Messaggi: 59
Non c'è bisogno che le cerchi tu le case... ci sono delle mappature periodiche che individuano tutte le abitazione vuote.
La proprietà privata conta fino a un certo punto (vedi espropri per opere pubbliche).

ci sono grossomodi 3 tipi di locatari. l giganti immobilari, i privati e l'edilizia pubblica. il guadagno c'è sempre, non c'è quando l'affitto non è più sostenibile perchè è troppo alto!

l'amministrazione non deve agire solo sulla questione economica ma deve sapere far coincidere domanda e offerta e deve investire sulle opportunità di lavoro.
altrimenti sono capaci tutti di fare i politici se non si pensa mai ai problemi della città ma solo alle feste o agli eventi ( molto molto spesso imbarazzanti).
Se di questi problemi non te ne vuoi interessare perchè la maggior parte riguarda gli stranieri....alllora ti chiamo razzista!

la gestione dell'appartmento la considero, personalmente,una questione irrisoria rispetto al dramma di famiglie senza un tetto.

non servirebbe neanche coprire centinaia di ettari di cemento per costruire nuove case, dato che di case vuote ce ne sono a volontà.

su questo forum voglio sensibilizzare almeno chi può avere un inclinazione per professione ai problemi reali della comunità, dato che la fuori c'è un indifferenza travolgente e una crisi del lavoro che sembra non avere limiti...
fino quando diventerà un emergenza vera e propria e verrà gestita con una repressione forzata di persone indifese...

Conoscere il territorio in cui vivi e volere il meglio per la tua comunità sono le basi...giocare al ribasso non conviene neanche a quello che adesso sta meglio

p.s.
lasciamo perdere la mia amministrazione comunale, se aspettiamo loro....piuttosto organizzerebbero corsi di dialetto bergamasco anche in salento!!!

ma su questo forum non ci sono assistenti sociali dei Comuni che possono dire come funziona da loro?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sempre più Sfratti
MessaggioInviato: sab, 30 apr 2011 - 3:46 pm 
Non connesso
Dotto
Dotto

Iscritto il: ven, 06 ott 2006 - 4:03 pm
Messaggi: 459
Io sono assistente sociale in un Comune. Vi racconto una storia: famiglia lui extracomunitario, lei italiana, un bambino di un anno. Si trasferiscono nel comune dove lavoro da altra regione, appena trasferiti in un appartamento con unica camera da letto lui fa ricongiungimento famigliare con padre e madre e lei rimane incinta, perché "mi hanno detto che così prendo la casa popolare". Lavora solo lui ma dopo poco perde il lavoro e non riesce a ricollocarsi. Preciso che nella zona dove lavoro io chi vuole lavorare grazie al cielo trova lavoro. Ad agosto dell'anno scorso finiscono di pagare i canoni di locazione e nonostante io li avvisi diverse volte che se non pagano il proprietario farà lo sfratto loro fanno spallucce e mi ripetono che così almeno qualcuno darà loro la casa popolare (cosa impossibile perché non hanno i requisiti di legge). A dicembre liquido loro (oltre ad altri diversi aiuti economici) il contributo L. 431 per l'affitto, una cifra che avrebbe consentito di sanare la morosità maturata. Loro preferiscono pagare le rate dell'auto (una macchina da 30.000 euro) arretrate perché "se mi pignorano l'auto resto a piedi ma se mi tolgono la casa voi con due bambini non potete mica lasciarmi per strada". Il padrone di casa fa lo sfratto esecutivo sapendo già che non recupererà mai i soldi che ha perso. Ora la mia riflessione è questa, questo padrone di casa quando finalmente riuscirà a buttarli fuori cosa farà? Ovviamente lascerà l'appartamento vuoto e non affitterà mai più a nessun altro. Cattivo? Razzista?
Una seconda riflessione sulla testa vuota degli assistenti sociali: cosa va a fare l'assistente sociale durante l'esecuzione dello sfratto? Professionalmente chiedo, non perché di pancia si pensa che dobbiamo essere sempre in trincea, ma proprio da un punto di vista tecnico professionale, quale dovrebbe essere il suo ruolo? Se si poteva fare qualcosa secondo me era già stato fatto, se non si poteva fare nulla uguale, cosa dovrebbe fare sul momento dell'esecuzione?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sempre più Sfratti
MessaggioInviato: gio, 12 mag 2011 - 12:07 pm 
Non connesso
Dormiente
Dormiente

Iscritto il: gio, 12 mag 2011 - 11:57 am
Messaggi: 2
buongiorno a tutti
io sono micaela e scrivo da bari.da circa 2 mesi mi sono trasferita qui in casa di un amica e sua madre. in questo tempo sono entrata a conoscenza che visti problemi familiari nn sono riuscite a pagare l'affitto per circa 14 mensilita, il proprietario molto buono e gentile non ha ancora effettuato lo sfratto, ma ha intimidito il pagamento, ora io mi sto spaccando in 4 per trovare subito un lavoro e contribuire nel pagamento dell'affito, pero e un po difficile, io mi chiedo esiste un aiuto per noi 3??almeno che ne so un sussidio che tamponi un po la situazione o un lavoro per....loro gia lavorano ma precariamente o con contratto a chiamata riescono a portare a casa un po di soldi ma non bastano per l'affitto, per questo se qualcuno puo aiutarci a darci una siringa di ossigeno o una botta al fondo schiena giusto per tranquilizzare il proprietario tempo che io trovi un lavoro??cose possiamo fare??vi prego datemi una mano ad aiutare mamma e figlia, mi basta anche solo un lavoro serio e retribuito per poter pagare io il loro affitto finche non si sistemino le cose....


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sempre più Sfratti
MessaggioInviato: ven, 13 mag 2011 - 1:59 pm 
Non connesso
Dotto
Dotto

Iscritto il: ven, 06 ott 2006 - 4:03 pm
Messaggi: 459
Cara Micaela, concordo con Nazg che ti ha già risposto nell'altra sezione con molta correttezza. La tua situazione è molto complessa, non affrontabile in un contesto come questo. Contatta il servizio sociale del tuo territorio per una valutazione sulla tua situazione e su quella delle tue amiche


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sempre più Sfratti
MessaggioInviato: mer, 25 mag 2011 - 4:57 pm 
Non connesso
Apprendista
Apprendista

Iscritto il: ven, 10 dic 2010 - 3:22 pm
Messaggi: 59
scusami ma non potresti chiedere la stessa cosa quando il problema è un allontanamento del minore??? il possibile è già stato fatto, se si è arrivati li è perchè non si è risolto niente... mica scompare la persona dopo lo sfratto, anzi...
quindi cosa fa li l'a.s.?
secondo me la nostra figura per quanto variegata deve rappresentare gli interessi dei più deboli ( ADVOCACY) il lavoro sociale poi si eve concentrare sull'empowerment.
purtroppo le risorse sono quelle che sono
ma se ci impegna sin da subito magari tra qualche anno qualche risultato c'è

anche per questo tema è poi necessario rapportare l'intervento alla singola situazione.

se si anticipano le soluzioni poi non arrivano le emergenze


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sempre più Sfratti
MessaggioInviato: ven, 27 mag 2011 - 3:40 pm 
Non connesso
Dotto
Dotto

Iscritto il: ven, 06 ott 2006 - 4:03 pm
Messaggi: 459
D'accordo Riccardo però ci vuole un elemento essenziale secondo me. La persona deve arrivare ai servizi quando si può ancora fare qualcosa, se arriva con l'ufficiale giudiziario sulla porta di casa anche se ci sono le risorse cosa si può fare?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sempre più Sfratti
MessaggioInviato: ven, 27 mag 2011 - 4:57 pm 
Non connesso
Apprendista
Apprendista

Iscritto il: ven, 10 dic 2010 - 3:22 pm
Messaggi: 59
Nessuno pretende che l'a.s. trovi la soluzione quando si trova per la prima volta sul pianerottolo; il procedimento di sfratto dura anche un anno e mezzo e se ci fosse per esempio un tavolo istituzionale che si occupasse di questi problemi, non arriveremmo a scoprirle quando è troppo tardi compromettendo l'intera rete di sostegno.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 15 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO
Grafica a cura di NazgDesign.com - Ottimizzazioni by I.T.A. Solution

News News  SitemapIndex SitemapIndex  RSS Feed RSS Feed  Channel list Channel list