Area Shopping su AssistentiSociali.org

AssistentiSociali.Org

Il portale italiano degli assistenti sociali
*

*

* *
  
Oggi è dom, 24 gen 2021 - 9:11 am

Tutti gli orari sono UTC





Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Reparti di riabilitazione e Clandestinità
MessaggioInviato: mar, 03 ago 2010 - 2:00 pm 
Non connesso
Dormiente
Dormiente

Iscritto il: mar, 03 ago 2010 - 1:44 pm
Messaggi: 2
Sono un'Assistente Sociale ospedaliera, qui nella nostra struttura vantiamo un buonissimo reparto di riabilitazione motoria... purtroppo dai reparti di "acuti" delle altre strutture ospedaliere molte volte ci "scaricano" dei casi sociali pesantissimi con la scusa della riabilitazione.
L'ultimo utente per il quale sono stata contattata è un paziente di nazionalità Rumena, il quale dopo esser stato investito e trovato a bordo strada dai Carabinieri è stato ricoverato persso un ospedale, è stato molto tempo in coma e poi una volta risvegliato l'hanno mandato a noi. E' arrivato senza documenti e completamente deteriorato a livello cognitivo.
Ho contattato il consolato romeno per far rintracciare i parenti in romania, dai quali poi vengo a scoprire che il signore ha un figlio in italia. Contatto il figlio telefonicamente, mi dice che abita a Firenze, lo informo dele condizioni del padre e dell'urgenza della dimissione (45gg della riabilitazione sono terminati), mi dice che verrà a prenderlo e poi non viene, mettendomi la scusa (o la verità?) che la moglie è ricoverata in Ospedale!
La asl non può fare nulla, il Municipio di appartenenza non esiste poichè è un senza fissa dimora, il figlio non verrà mai a prenderlo poichè immmagino abbia paura delle conseguenze (credo non sia regolare nemmeno lui), le dimissioni difficili possono meno di me, la questura mi ha detto che non se ne occupa (con a classica frase "SIGNORINA SE DOVESSIMO FARE PURE QUESTO..." :shock: )... possibile che nel caso in cui venga ricoverata una persona che UN MEDICO E UN ASSISTENTE SOCIALE PER COSCIENZA E PER MANDATO NON DIMETTEREBBERO MAI SE NON ACCOMPAGNATO poichè incapace a vista d'occhio a badare a se stesso NON C'è UNA VIA D'USCITA SE NON IL RIMPATRIO FORZATO ATTRAVERSO LE AUTORITà CONSOLARI????

Vi ringrazio per l'aiuto ed il sostegno che mi darete.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Reparti di riabilitazione e Clandestinità
MessaggioInviato: mar, 03 ago 2010 - 3:08 pm 
Non connesso
Site Admin
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: mar, 19 set 2006 - 7:49 pm
Messaggi: 6188
Località: Pordenone
se è rumeno è un cittadino comunitario...
1) dovresti verificare se può essere iscritto alle liste anagrafiche dei senza fissa dimora del comune dove si trova in questo momento. Entrando in questa lista si possono avere i documenti di identità come i residenti.
2) potresti contattare l'ultimo comune di residenza in Romania per sapere se c'è una struttura dove collocarlo e verificare che se ne facciano carico economicamente.

_________________
-----------------------------
http://www.assistentisociali.org
Canale Youtube di AssistentiSociali.org:
https://www.youtube.com/channel/UCatyyd ... KA1ExJwTsw


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Reparti di riabilitazione e Clandestinità
MessaggioInviato: lun, 16 ago 2010 - 12:11 pm 
Non connesso
Dormiente
Dormiente

Iscritto il: mar, 03 ago 2010 - 1:44 pm
Messaggi: 2
Nazg ha scritto:
se è rumeno è un cittadino comunitario...
1) dovresti verificare se può essere iscritto alle liste anagrafiche dei senza fissa dimora del comune dove si trova in questo momento. Entrando in questa lista si possono avere i documenti di identità come i residenti.


...non è iscritto da nessuna parte..

Nazg ha scritto:
2) potresti contattare l'ultimo comune di residenza in Romania per sapere se c'è una struttura dove collocarlo e verificare che se ne facciano carico economicamente.


...già fatto... e già chiesto al Consolato un rimpatrio presso i suoi familiari in romania (hanno già accertato che esistono) ma hanno risposto che non lo faranno poichè c'è in Italia un fantomatico figlio (fantomatico perchè non risulta ufficialmente ma solo ufficiosamente da ricerche fatte da me personalmente) che ha espressamente rifiutato di occuparsi del padre. La questura non vuole saperne perchè insistono che chi si occupa dei rimpatri è il Consolato.. fra loro che si rimpallano il problema questo poverino permane in ospedale.. ed io nn riesco ancora a collocarlo...


ALTRI SUGGERIMENTI???


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Reparti di riabilitazione e Clandestinità
MessaggioInviato: mar, 17 ago 2010 - 8:38 am 
Non connesso
Site Admin
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: mar, 19 set 2006 - 7:49 pm
Messaggi: 6188
Località: Pordenone
daddas ha scritto:
Nazg ha scritto:
se è rumeno è un cittadino comunitario...
1) dovresti verificare se può essere iscritto alle liste anagrafiche dei senza fissa dimora del comune dove si trova in questo momento. Entrando in questa lista si possono avere i documenti di identità come i residenti.


...non è iscritto da nessuna parte..


Dovresti chiedere all'anagrafe se potrebbe rientrarci :wink:
L'anagrafe potrebbe verificare dov'è e forse farlo d'ufficio.

_________________
-----------------------------
http://www.assistentisociali.org
Canale Youtube di AssistentiSociali.org:
https://www.youtube.com/channel/UCatyyd ... KA1ExJwTsw


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO
Grafica a cura di NazgDesign.com - Ottimizzazioni by I.T.A. Solution

News News  SitemapIndex SitemapIndex  RSS Feed RSS Feed  Channel list Channel list