Area Shopping su AssistentiSociali.org

AssistentiSociali.Org

Il portale italiano degli assistenti sociali
*

*

* *
  
Oggi è ven, 17 gen 2020 - 7:18 pm

Tutti gli orari sono UTC





Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 11 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Nonni Paterni Allontanati
MessaggioInviato: gio, 24 giu 2010 - 10:44 am 
Non connesso
Dormiente
Dormiente

Iscritto il: dom, 17 gen 2010 - 7:50 pm
Messaggi: 8
Salve a tutti,
sono ancora nuovo su questi forum anche se iscritto da molto tempo :P, e colgo l'occasione per ringraziare "monica1967" che tentò di farmi capire che Assistenti sociali e Psicologi non sono brutti orchi, soprattutto se si è brave persone ;). nel forum non ho trovato "ancora" nessuna discussione che mi possa aiutare per quanto indicato dal titolo del presente post ovvero, aiutare i nonni paterni a vedere i propri nipoti. Mi spiego meglio.

Io non sono ufficialmente separato in quanto non mi sn mai sposato, e non esiste affidamento in quanto non sussiste la cessazione della convivenza. La Ns convivenza forzata è dovuta dal fatto che io non posso permettermi un altra casa (nemmeno in locazione) e dal fatto che la mia ex, anche avendo i genitori abitanti la casa limitrofa (attaccata alla Ns) non voglia andarsene. Tutto ciò solo perché la mia ex compagna vuole la casa di cui siamo proprietari entrambi in equa parte e un mantenimento superiore a 500,00€. Infatti presentò ricorso per affidamento coongiunto, il quale fu rigettato dal tribunale dei minore per mancanza del presupposto di cessazione della convivenza e perchè le decisioni patrimoniali spettano al tribunale ordinario. Purtroppo credo che la Ns convivenza forzata, stia incidendo sulla mia piccola, ma l'ass. soc. e lo psicologo hanno riferito che la piccola non evidenzia alcun problema di socializzazione e relazione cn gli altri.
Quando dissi alla piccola che saremmo andati giù dai nonni per l'estate dal 10 al 20 luglio, reagì in modo veramente entusiasta alla notizia soprattutto quando le dissi che FORSE l'avrei dovuta lasciare da sola e che sarei andato a riprenderla il 20 luglio per motivi di lavoro ma poi, quando lo dissi alla madre, davanti alla piccola si infuriò e disse che non se ne parla proprio perché non l'hanno cresciuta (come se io e mia sorella nn fossimo stati cresciuti da loro) ed è dunque inadeguato.
Dopo qualche giorno (per l'esattezza ieri sera) il mio legale ricevette una telefonata dal legale della mia ex compagna e gli riferì che se avessi portato la piccola dai nonni mi avrebbe mandato i carabinieri a riprenderla.

A parte il fatto che a mio avviso si tratta di una minaccia bella e buona (art. 612 c.c.), ed a parte il fatto che esistono diverse sentenze di cassazione le quali sanciscono che i Nonni hanno il diritto, o meglio i minori hanno il diritto di frequentare equamente tutti gli avi (lex 54/2006 integrazione art 155 comma 1). A parte quanto appena citato, a cosa andrei incontro, realmente, se io portassi la piccola dai suoi nonni e la lasciassi lì anche 10 gg?

Mio padre è preoccupato, e mi ha detto che se la portassi lì da loro potrei perdere anche la patria potestà, dunque mi ha "intimato" a non venire.

Sottolineo che la piccola ha 7 anni e che i nonni stanno a 600 KM di distanza dalla Ns attuale abitazione.

Ringrazio anticipatamente tutti.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Nonni Paterni Allontanati
MessaggioInviato: gio, 24 giu 2010 - 3:06 pm 
Non connesso
Site Admin
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: mar, 19 set 2006 - 7:49 pm
Messaggi: 6121
Località: Pordenone
La sua ex era d'accordo che la bambina visitasse i nonni con le presente?

_________________
Ash Nazg
-----------------------------
www.assistentisociali.org


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Nonni Paterni Allontanati
MessaggioInviato: gio, 24 giu 2010 - 8:11 pm 
Non connesso
Apprendista
Apprendista
Avatar utente

Iscritto il: lun, 25 ago 2008 - 4:44 pm
Messaggi: 82
probabilmente ci sono dei conflitti di coppia che si ripercuotono sul vs comportamento come genitori; avete mai pensato, per il bene della vs bimba, di affrontare un percorso psicologico di confronto e sostegno alla genitorialità?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Nonni Paterni Allontanati
MessaggioInviato: ven, 25 giu 2010 - 12:01 pm 
Non connesso
Baby Utente
Baby Utente

Iscritto il: mar, 27 ott 2009 - 9:19 pm
Messaggi: 16
la vostra situazione è complicata dal fatto che vivete insieme, non vi siete "separati" quindi non avete disciplinato i periodi in cui la figlia stà con l'uno o con l'altro. se ci fosse stato un decreto di affidamento condiviso che prevede un periodo di vacanza continuativo con il padre lei sua figlia la poteva traquillamente portare dai nonni assumendosi la responsabilità se succedeva qualcosa in quanto il quel periodo il responsabile era lei.
in questa situaziono però è anche vero che nessuno dei due ha dei limiti, siete una coppia a tutti gli effetti quindi per quale motivo la sua compagna dovrebbe andare a denunciarla? non stà mica scappando con sua figlia? è come se un padre ha le ferie e la madre no e decide di portare in vacanza la figlia.
comunque per essere più tranquilli potrebbe far scrivere una lettera al suo avvocato, inviarla alla madre e poi far presente ai Carabinieri che si stà alontanando da casa con la bambina.....
comunque suggerirei per l'armonia di tutti una bella separazione...dove ci sono le regole scritte non si sbaglia....e poi mi chiedo come si possa pensare che una bambina è serena in una situazione del genere!!!!
mi scuso se la risposta è stata poco chiara ma più che altro ho fatto una considerazione ad alta voce.....probabilmente se fosse un mio utente conoscendo la situazione sarei potuta essere molto più precisa.
saluti


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Nonni Paterni Allontanati
MessaggioInviato: sab, 17 lug 2010 - 9:54 am 
Non connesso
Dormiente
Dormiente

Iscritto il: dom, 17 gen 2010 - 7:50 pm
Messaggi: 8
Grazie a tutti e mi scuso per il ritardo, in quanto il lavoro che faccio mi porta via molto tempo ed a casa nn ho internet da cui posso rispondere.

Vorrei rispondere a tutti, dunque:

1 - Nazg la mia ex non era affatto daccordo che la piccola andasse dai nonni paterni (i miei genitori) punto e basta. La mia o la sua presenza erano solo un piccolo cavillo a cui potersi appellare. purtroppo, e non capisco il perché, non ha mai gradito che i mie stessero con la piccola... eppure le hanno dato il cuore, in un certo senso oserei dire che l'hanno tratta anche meglio di m e :P

2 - elisa1510 per il bene della piccola ho sempre tentato tutto il possibile.... Lei ha sempre e solo voluto patrimonializzare tutto, anche l'affetto... ne è prova la richiesta di affidamento fatta alle mie spalle, quando sin dall'inizio le dissi di metterci a tavolino e decidere tutte le condizioni per la piccola, perché farle vivere l'esperienza di assistenti sociali e psicologi era una cosa veramente brutta. Ma ha preferito far così, sicuramente pilotata e consigliata dai suoi genitori. Soffro ogni giorno nel vedere che la mia bambina ha un papà ed una mamma che non si vogliono più bene .. :( e che a differenza di tutti gli altri suoi amichetti lei vive "disagiata", nel senso che non credo viva felice con due genitori che bisticciano in casa.. :( seppur non urliamo, l'ironia ed il sarcasmo sono quasi del pane quotidiano...

3 -agata76 la tua risposta mi è sembrata la più "risentita" ( non sto rimproverando e nn voglio bisticciare :) )... hai pienamente ragione, è una cosa inaudita la mia situazione, anzi la situazione che sta vivendo la piccola.... :( lo psicologo per l'esattezza disse la piccola cerca di coinvolgere noi genitori attraverso il gioco, insomma applica un metodo non lesivo per se... (magari sbaglio a spiegarmi e dunque non ci capiamo :P).
Lo so che se ci fosse stato un decreto del giudice il quale sanciva giorni, orari etc. per ogni genitore , era tutto più facile ma così non è. Io non sono figlio di Rockefeller (nulla da togliere ai miei genitori) dunque col mio stipendio posso solo permettermi l'attuale mutuo, le bollette e tutto il "companatico" della normale gestione di una vita familiare... purtroppo mi sono accorto di chi ho realmente amato, una ragazza materialista e radicalmente diversa da ciò che ho conosciuto e di cui mi sono innamorato.. il tempo passa e cambia le cose e la gente.
La mia EX compagna avrebbe tutto il diritto di denunciarmi per rapimento e sottrazione di minore (almeno così mi ha riferito il mio legale)... in una situazione normale nessuno denuncerebbe il/la marito/moglie, dunque per questo le sembra una contraddizione in termini, ma se lei volesse la giurisprudenza la tutela in tal senso ovvero può procedere a denunciare per quanto sopra esposto. Che poi si verifichino condizioni di falso, calunnia o altro che faccia cadere tutte le accuse quello è un altro discorso. Purtroppo la legge difronte ad un rapimento di minore prima ti arresta e poi effettua tutti i dovuti controlli... in fondo è corretto come ragionamento perché nel beneficio del dubbio ti tiene sotto custodia e se sei realmente sei colpevole non puoi fuggire.
ripeto se potessi io sarei fuggito di li per far soffrire il meno possibile la mia bimba sin da subito, ma non posso, non ne ho la possibilità. Tu dici :"...e poi mi chiedo come si possa pensare che una bambina è serena in una situazione del genere!!!!"
nessuno ha detto che la piccola sia serena, sicuramente è turbata infatti in sede di colloquio con l'assistente sociale e lo psicologo, quando le chiesero di disegnare la famiglia (o simile nn ricordo bene) disegnò un cane e dicono che ciò rappresenti la rabbia. Sicuramente sta male, ma per fortuna e per sua immensa forza d'animo non si è chiusa in nessun tipo di isolamento dal mondo. Socializza benissimo e si relaziona benissimo, per sua fortuna.

In questo momento la dolce bimba mia sta con i miei genitori al mare, e giorni ieri pomeriggio la madre l'ha contattata telefonicamente e l'ha fatta sentire in colpa inducendola a piangere.. In primis l'ha seriamente sgridata e le ha urlato perché non doveva immediatamente fare i compiti per le vacanze e poi dopo aver chiuso ha richiamato e le diceva che la voleva vicina, che lei sta male sapendola la così lontana, che è sola e solo lei la conforta.. etc. etc. Insomma così da fa accapponare la pelle.. far piangere una bimba di 7 anni x puro spirito di dispetto? non saprei.. ma la cosa è ancor più raccapricciante se si pensa che è+ la figlia, la Nostra figlia la quale vive una bruttissima situazione genitoriale e familiare e non contenta la madre la fa anche sentir male.
Ora come ora vorrei un aiuto, indicazione su come poter affrontare e non far pesare questa situazione alla piccola ;)

grazie di tutti ed a tutti.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Nonni Paterni Allontanati
MessaggioInviato: dom, 18 lug 2010 - 3:53 pm 
Non connesso
Novizio
Novizio

Iscritto il: dom, 03 feb 2008 - 10:08 am
Messaggi: 136
Località: toscana
i bisticci frequenti, il sarcasmo tra di voi, l'ironia, mi dicono che tra voi ci sono ancora dei sentimenti molto forti. Per questo motivo forse non riuscite a mettervi d'accordo.
Forse siente consapevoli che non potete più stare assieme, ma tra di voi non c'e ancora il rapporto distaccato che c'è tra due ex, ma un rapporto di rabbia come tra due che, nonostante la delusione reciproca, provano ancora qualcosa l'uno per la'ltra.

Questo lo penso perchè il contrario dell'amore non è l'odio ma è l'indifferenza. Solo quando una persona ti è indifferente allora si può dire che la storia è veramente " finita" .

Non è che forse la sua compagna ce l'ha con lei perchè le da la colpa della fine e perchè secondo lei non si è rivelato per l'uomo che lei credeva e quindi perchè l'ha delusa?.....

Non è che quello che non vi perdonate è proprio questo esservi delusi a vicenda? Forse avevate puntato molto su questa coppia per alleviare i vostri sensi di solitudine, e forse per questo motivo avete tanta rabbia l'uno conro l'altra????


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Nonni Paterni Allontanati
MessaggioInviato: lun, 19 lug 2010 - 1:17 pm 
Non connesso
Dormiente
Dormiente

Iscritto il: dom, 17 gen 2010 - 7:50 pm
Messaggi: 8
Pochi giorni fa la mia EX si è ricreduta (forse per paura di ripercussioni legali) e mi ha firmato un nulla osta che mi permettesse di portare e lasciare la piccola dai nonni paterni al mare. Io per motivi di lavoto sono tornato e sto vivendo solo in casa, in quanto la mia EX va dai suoi genitori se io sono in casa e vi ritorna quando io non ci sono :P. Tale comportamento ben rispetta quanto da lei asserito:

" ....il contrario dell'amore non è l'odio ma è l'indifferenza. Solo quando una persona ti è indifferente allora si può dire che la storia è veramente " finita" . "

dunque posso dirle che forse io provo qualcosa per lei, ma non credo sia affetto. In questi giorni che la mia EX non mi sta sempre fra i piedi, ho potuto riflettere e pensare un pochino... io credo che l'unico sentimento che provo sia invidia.... Anche quando la piccola sta con noi a casa, lei esce quasi tutte le sere facendo le ore piccole e fa lo stesso anche ora che la piccola non c'è. Io ben 7 anni fa, mi trasferii in una città mai vista e sentita per amor suo e per la mia piccola e da allora ad oggi io ho incentrato la mia vita su loro, non era importante avere gente intorno se io avevo loro vicino. e dunque non mi sono mai preoccupato di farmi qualche Amico, che è ben diverso dai conoscenti. Si abbiamo amici genoitori conosciuti ai parchi giochi ed a scuola, usciamo e mangiamo assieme per far giocare i piccoli, ma è ben diverso da un Amico ;) quindi ha anche ragione quando scrive:

" Non è che quello che non vi perdonate è proprio questo esservi delusi a vicenda? Forse avevate puntato molto su questa coppia... "

ma di certo erra dicendo:

" ...per alleviare i vostri sensi di solitudine,... "

A quei tempi ero tutto diverso, si ero un ragazzino ed ero circondato da tanti amici o "amiche" e non ero in cerca di affetto o amore, ma la sua facilità quando la conobbi e la sua "leggerezza" passarono in secondo piano in quanto ella fu ingrado di coinvolgermi in tutto, mi seppe prendere insomma. Forse non sa che Io ho 28 anni e la mia EX 29, e rimase incinta a 22 anni. No, non era programmata ma sin da subito ben accetta e ben voluta.

sono sempre stato certo di quanto asserisce, ovvero:

"Non è che forse la sua compagna ce l'ha con lei perchè le da la colpa della fine e perchè secondo lei non si è rivelato per l'uomo che lei credeva e quindi perchè l'ha delusa?....."

perché lei non voleva vedere tutto quello che facevo per lei o che le davo.. :( per farle capire quanto l'amavo ho sottostato a tutto, ed in tutti i sensi, ho sempre accettato ogni suo capriccio ed ho sempre provato a comportarmi come lei mi "imponeva" d'essere... le ho dato troppo credo. Io sono molto carta vetrata per quanto concerne la delicatezza ma facevo sforzi immani per poterle far vedere che per averla vicina ero disposto a cambaire... ma inutilmente purtroppo.
Nonstante la situazione attuale e tutte le bugie che ha detto nelle sue denunce contro di me, come ad esempio che io le faccio stalcking o che sono una persona immatura quale figura paterna, io mi comporto in maniera correttissima con lei e con i suoi genitori, certo non ci salutiamo ma non sono io a volerlo anche se forse avei dovuto.

ma credo che il presente post abbia cambiato il fine per cui il forum sia nato.. adesso mi sembra di effettuare un confrnto con uno psicologo.. :D mi fa piacere che qualcuno mi ascolti ihihih ^_^ e non vorrei far casini e far nascere qualche polemica.

Ciao


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Nonni Paterni Allontanati
MessaggioInviato: lun, 19 lug 2010 - 4:37 pm 
Non connesso
Novizio
Novizio

Iscritto il: dom, 03 feb 2008 - 10:08 am
Messaggi: 136
Località: toscana
Oltre che assitente sociale sono mediatrice familiare sistemica e queste sono le domande che avrei fatto a una coppia come la vostra che venisse a chiedere il mio intervento per mettersi d'accordo in una separazione.
Una delle cose importanti quando ci si separa è capire i meccanismi che ci sono dietro alla coppia.

Mi perdoni se le mie domande sono state forse troppo intime, ma quando si portano in un forum di professionisti argomenti così personali può accadere di rispondere come si risponderebbe a un proprio utente che abbiamo davanti alla nostra scrivania.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Nonni Paterni Allontanati
MessaggioInviato: gio, 22 lug 2010 - 3:31 pm 
Non connesso
Dormiente
Dormiente

Iscritto il: dom, 17 gen 2010 - 7:50 pm
Messaggi: 8
Onestamente i miei unici "sfoghi" sono questi avvenuti nel presente forum, che devo dire ha saputo ben indirizzarmi. Come avevo già detto mi fa molto piacere poter parlare, e immagino che come abbiate capito che io sia anke molto logorroico :D .

Sono sicuro che mi darete altri apporti, e garantisco che le vostre risposte mi hanno aiutato sempre a riflettere.

Non capisco solo una cosa...

lei mi chiede scusa per le sue domande troppo intime, ma non credo di aver fatto intendere che io mi sia risentito ^^
poi quando dice:

"... quando si portano in un forum di professionisti argomenti così personali può accadere di rispondere come si risponderebbe a un proprio utente che abbiamo davanti alla nostra scrivania."

per caso intende dire che ho oltrepassato il limite fra consulente ed utente??? Se così fosse mi scusi tanto ma non volevo accadesse una cosa del genere, in quanto credo molto nel vostro aiuto e non vorrei sbagliare qualcosa :P

Grazie


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Nonni Paterni Allontanati
MessaggioInviato: gio, 22 lug 2010 - 3:49 pm 
Non connesso
Novizio
Novizio

Iscritto il: dom, 03 feb 2008 - 10:08 am
Messaggi: 136
Località: toscana
overburn ha scritto:

per caso intende dire che ho oltrepassato il limite fra consulente ed utente??? Se così fosse mi scusi tanto ma non volevo accadesse una cosa del genere, in quanto credo molto nel vostro aiuto e non vorrei sbagliare qualcosa :P

Grazie



Nono...intendevo scusarmi perchp non conoscendoci personalmente, come succede con i nostri utenti che abbiammo davanti, sono scesa in particolari forse un pò personali


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Nonni Paterni Allontanati
MessaggioInviato: ven, 30 lug 2010 - 10:39 pm 
Non connesso
Dormiente
Dormiente

Iscritto il: dom, 17 gen 2010 - 7:50 pm
Messaggi: 8
No, allora non esiste assolutamente alcun motivo di scuse. Non credo che qualcuno possa darti un consiglio, soprattutto voi, se non sapete realmente le condizioni e/o i fatti reali. Credo che scendere in particolari personali sia il minimo.

Io scrivo qui per poter essere consigliato nel miglior modo possibile, e a quanto pare le risposte non mancano, dunque il lavoro è ottimale.

se non si è chiari non ci si capisce ;)

Ci siamo imbattuti in una "guerra" legale e loro sanno di aver il poter in questo senso, solo perché troppe denunce potrebbero far capire ai Vs colleghi che non riusciamo a metterci d'accordo e dunque magari pensare ad allontanarla per un periodo finché magari il giudice non definisce una sentenza :( ... speriamo che non sia così.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 11 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO
Grafica a cura di NazgDesign.com - Ottimizzazioni by I.T.A. Solution

News News  SitemapIndex SitemapIndex  RSS Feed RSS Feed  Channel list Channel list