Area Shopping su AssistentiSociali.org

AssistentiSociali.Org

Il portale italiano degli assistenti sociali
*

*

* *
  
Oggi è gio, 18 lug 2019 - 1:15 am

Tutti gli orari sono UTC





Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 31 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Libera professione cercasi
MessaggioInviato: gio, 17 set 2015 - 2:14 pm 
Non connesso
Dormiente
Dormiente

Iscritto il: mer, 19 ago 2015 - 10:01 am
Messaggi: 8
Ciao a tutti, scrivo questo post un po' per curiosità e un po' per necessità. Da qualche tempo mi ha incuriosito il discorso della libera professione, dell'opportunità di lavorare senza essere soggetti a regolamenti e organizzazioni (e rigidità) degli enti, con più libertà, organizzandosi al meglio delle proprie capacità, offrendo un servizio nel quale le persone si recano volontariamente e realmente motivate... o almeno penso sia così, non avendone sentito parlare molto nel corso degli studi! :?
Mi piacerebbe sapere se qualche collega iscritto qui lavora in libera professione, come giudica questa esperienza, come è stato il percorso per arrivarci.
- Nello specifico sto cercando contatti di colleghi che lavorino nelle province di Venezia, Treviso o Padova, per approfondire l'argomento e avvicinarmi a questa professione in un modo un po' meno usuale. -

Grazie a chi mi risponderà :wink:

_________________
Sef


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Libera professione cercasi
MessaggioInviato: gio, 17 set 2015 - 2:23 pm 
Non connesso
Novizio
Novizio

Iscritto il: mar, 15 gen 2013 - 4:25 am
Messaggi: 102
Il tema è interessante, ma complesso. Io ho letto il libro <servizio sociale e libera professione> ed ho frequentato tre anni fa un corso a Roma. Secondo me è interessante, ma non è da tutte.

L.B.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Libera professione cercasi
MessaggioInviato: lun, 21 set 2015 - 6:18 am 
Non connesso
Malato per AssistentiSociali.org
Malato per AssistentiSociali.org
Avatar utente

Iscritto il: ven, 04 mag 2007 - 10:22 am
Messaggi: 1723
Località: Forlì
Da come scrivi si capisce che sei giovane ed hai un'idea generica sulla libera professione, la quale - a mio modo di vedere - è una scelta "matura", non certo adatta ai principianti.

Certo converrebbe "andare a vedere". Chiedi all'Ordine di metterti in contatto con liberi professionisti della tua zona. In consiglio, se mi ricordo bene, qualche collega veneta in libera professione pure c'è.

_________________
Ugo Albano

=============================
CONTATTO DIRETTO:
http://digilander.libero.it/ugo.albano


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Libera professione cercasi
MessaggioInviato: mar, 22 set 2015 - 9:15 am 
Non connesso
Dormiente
Dormiente

Iscritto il: mer, 19 ago 2015 - 10:01 am
Messaggi: 8
Grazie delle risposte :) so bene che ci vuole moltissima esperienza per poter seguire questo percorso, non me la sentirei nemmeno di intraprenderlo da subito, però non mi dispiacerebbe prepararmi la strada per poterlo fare. Ho contattato l'ordine del Veneto quasi venti giorni fa e ad oggi non ho avuto nemmeno una risposta, per questo ho provato a scrivere anche qui.

_________________
Sef


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Libera professione cercasi
MessaggioInviato: mar, 22 set 2015 - 4:30 pm 
Non connesso
Malato per AssistentiSociali.org
Malato per AssistentiSociali.org
Avatar utente

Iscritto il: ven, 04 mag 2007 - 10:22 am
Messaggi: 1723
Località: Forlì
Anche in Veneto ci sono liberi professionisti, secondo me farci due chiacchiere è salutare per capire cosa fanno, come lo fanno, che strategia usano. In tal senso l'invito a contattarli.

Ma non è solo questione di partita iva: c'è una marea di attività parallele alla dipendenza.

La questione non è per nulla facile in un gruppo professionale che si concepisce solo come "dipendente pubblico". Ricordo tanti fa proprio in Veneto un convegno a cui fui invitato in cui io fui attaccato come "nemico dei dipendenti pubblici".

Un consiglio: più che fantasticare occorre fare delle scelte personali su certe specializzazioni che si vuole far valere. Queste vanno preparate......

Se vuole, mi contatta in privato.

Saluti.

_________________
Ugo Albano

=============================
CONTATTO DIRETTO:
http://digilander.libero.it/ugo.albano


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Libera professione cercasi
MessaggioInviato: dom, 27 set 2015 - 4:43 pm 
Non connesso
Dotto
Dotto

Iscritto il: ven, 06 ott 2006 - 4:03 pm
Messaggi: 459
Io sono una felice libera professionista :). Se vuoi sperimentarti come libero professionista devi innanzi tutto individuare cosa andare a fare, in che settore inserirti e specializzarti in quel settore. Fai un'indagine nel tuo territorio, guardati intorno, guarda cosa c'è, cosa manca, di cosa le persone potrebbero avere bisogno. Sei sul mercato, è tutto un altro modo di ragionare


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Libera professione cercasi
MessaggioInviato: lun, 28 set 2015 - 4:19 pm 
Non connesso
Malato per AssistentiSociali.org
Malato per AssistentiSociali.org
Avatar utente

Iscritto il: ven, 04 mag 2007 - 10:22 am
Messaggi: 1723
Località: Forlì
Bene, Monica.

I buoni esempi somo meglio delle parole.

Racconta la tua esperienza!!!

_________________
Ugo Albano

=============================
CONTATTO DIRETTO:
http://digilander.libero.it/ugo.albano


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Libera professione cercasi
MessaggioInviato: lun, 28 set 2015 - 5:05 pm 
Non connesso
Militante
Militante

Iscritto il: sab, 16 gen 2010 - 9:32 pm
Messaggi: 252
Poi spiegatelo anche a me che devo lanciarmi come psicologa autonoma a Barcellona e, nonostante 3000 contatti e aver individuato una nicchia di mercato, non riesco non solo a vendere un tubo ma nemmeno a farlo da volontaria (e io molti anni di esperienza ce li ho) :mrgreen:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Libera professione cercasi
MessaggioInviato: mar, 29 set 2015 - 7:08 am 
Non connesso
Malato per AssistentiSociali.org
Malato per AssistentiSociali.org
Avatar utente

Iscritto il: ven, 04 mag 2007 - 10:22 am
Messaggi: 1723
Località: Forlì
Non ti abbattere, Pallaspina.

Siamo in un mercato saturo in cui per paradosso sono più funzionali i "poco competenti".

Siccome non campiamo d'aria dobbiamo essere flessibili, prendere quello che ci viene, ma pure intuire bene le nicchie scoperte.

Nei miei corsi ripeto sempre questa frase: "per che cosa la gente ci pagherebbe"???

Scava un pò nelle tue competenze. Per esempio sai l'italiano, non riesci a curare questo target? Perchè non ti fai una chiacchierata col Ns. Console per capire che problemi hanno i "nostri"? E' solo un esempio....

Un abbraccio.

Se resti a Barcellona prima o poi vengo a trovarti: con mia moglie è un pò che vogliamo concederci una vacanza spagnola.....

_________________
Ugo Albano

=============================
CONTATTO DIRETTO:
http://digilander.libero.it/ugo.albano


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Libera professione cercasi
MessaggioInviato: mar, 29 set 2015 - 9:18 am 
Non connesso
Novizio
Novizio

Iscritto il: mar, 15 gen 2013 - 4:25 am
Messaggi: 102
Sono curiosa di sapere da MonicaB

L.B.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Libera professione cercasi
MessaggioInviato: mar, 29 set 2015 - 12:06 pm 
Non connesso
Militante
Militante

Iscritto il: sab, 16 gen 2010 - 9:32 pm
Messaggi: 252
Certo Ugo, se vieni dimmelo :D guarda credo che non sia facile arrivare al Console ... diciamo che il Consolato é una piccola Italia con tutti i pregi e i molti difetti che ció comporta, quindi che si arriva per amicizia, per parentela, e io per le public relations non sono molto buona. Comunque proprio in questi giorni stavo pensando al tema dell'italiano, ma il problema é che mentre per il francese, inglese, tedesco etc. ci sono molte nicchie di mercato, forse per la somiglianza delle due lingue e forse per il fatto che gli italiani e gli spagnoli alla fine sono aperti a imparare altre lingue checché poi le pronuncino male, un italiano in Spagna si adatta a quello che c'e' e non cerca un connazionale che lo aiuti nella sua lingua (questo anche per esperienza personale). Per esempio c'e' tutto l'ambito della riproduzione assistit (che sarebbe attinente alla mia specializzazione), ma come diceva una mia amica che ci lavora, le cliniche non cercano italiano parlanti perché non c'e' il problema linguistico e perché poi non c'e' il follow-up, nel senso che le coppie italiane vengono 3 giorni e poi tornano a casa subito. Inoltre una cosa di cui mi sono accorta é che l'italiano medio in Spagna vive da turista. Tu puoi credere che da quando esiste l'Unione Europea nessun assistente sociale ha omologato il titolo in Spagna? creelo, perché io sono la prima che lo sta facendo e non ti dico il caso diplomatico che sto creando. Non sanno come omologarmi il titolo e ho dovuto parlare con un avvocato specializzato che mi ha suggerito la strada piú rapida che consistirá nel chiedere un'omologazione generica e con quella chiedere all'universitá l'iscrizione al Grado chiedendo la convalida degli esami sostenuti in tutta la mia carriera. Quello che ho visto io, perché conosco molti italiani, é che i nostri connazionali vengono in Spagna perché c'e' u'sole e u'mare e meno burocrazia che in Italia, poi peró alla prima difficoltá rimontano sull'aereo e in un'ora sono a casa.
Continuo con contatti, proposte, etc.. peró anche con la ricerca del lavoro dipendente visto che offerte ce ne sono moltissime e voglio sperare che prima o poi qualcosa si muova (giá per un pelo non mi hanno preso in una ONG, ma cercavano qualcuno con esperienza di educatore, la qual cosa a me mancava in quanto in quell'ambito avevo lavorato da coordinatrice degli educatori e non direttamente). Il problema della libera professione é che poi si lavora molto soli e io in questo momento anche se pare strano ho bisogno di un capo, di orari e di colleghi con i quali confrontarmi.
A livello della libera professione io ho semplicemente bisogno di una "vetrina" ossia di una pagina web con una serie di professionisti multidisciplinari all'interno dei quali evidenziare il mio ambito che non é molto scelto dai colleghi e quindi potenzialmente vendibile: la psicologia perinatale. Non ho trovato manco un collega che mi abbia permesso questo, sí a parole peró poi quando siamo andati a concretizzare non si sono fatti piú vivi. Adesso devo parlare con un centro che mi ha dato qualche pòssibilitá ma giá conosco a memoria il copione. In pratica io manco voglio soldi, vorrei solo dare conferenze e attivitá gratuite o a basso costo per poter farmi conoscere e distribuire biglietti da visita (l'altro giorno ne ho lasciato un pacchetto a una amica che diceva che al lavoro da lei sono tutti sclerati e che se lo mette sulla acrivania :mrgreen: )


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Libera professione cercasi
MessaggioInviato: mar, 29 set 2015 - 3:29 pm 
Non connesso
Malato per AssistentiSociali.org
Malato per AssistentiSociali.org
Avatar utente

Iscritto il: ven, 04 mag 2007 - 10:22 am
Messaggi: 1723
Località: Forlì
Eh, si, farsi una pagina web aiuta. La "vetrina" è importante, perchè i "prodotti" ce li hai già.
Sarebbe bello una pagina web in doppia lingua.
Hai inoltre una "doppia formazione".
Vai sul mio sito, nell'area "link" trovi i siti professionali degli assistenti sociali. Per farti un idea e rubare le idee. E' inoltre utile per intercettare ev. tichieste via web, pensa alle consulenze, a chi viene a Barcellona per le cliniche, ecc.

_________________
Ugo Albano

=============================
CONTATTO DIRETTO:
http://digilander.libero.it/ugo.albano


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Libera professione cercasi
MessaggioInviato: mer, 30 set 2015 - 6:42 am 
Non connesso
Militante
Militante

Iscritto il: sab, 16 gen 2010 - 9:32 pm
Messaggi: 252
Mi feci una pagina web vari mesi fa, la veritá é che devo migliorare perché questo ambito non é il mio forte. Ho anche un altro limite... non mi vedo facendo "spam" delle mie cose. Spesso ho la sensazione che si vendano corsi e "talleres" (qui il taller é un seminario esperienziale... che generalmente ha uan parte teorica ma prevale la pratica) come se si vendesse il pesce, passatemi l'espressione di una mia collega... Alla fin fine soprattutto la psicoterapia non si puó "svendere", tipo 3 al prezzo di uno... si tratta di percorsi ai quali si arriva per maturazione personale. Funziona piú il passaparola (esempio: ho un'amica psicologa che vedrei bene per te che hai questo problema...) che il martellamento continuo via Internet che personalmente a me stanca molto (dal mio punto di vista, piú mi martellano con un corso e meno vado... mentre mi é capitato di imbattermi in corsi per caso e di essermi iscritta subito perché di mio interesse). Altra cosa é che per legge nazionale il mio ambito é un pó limitato, non posso vendermi come psicologa clinica perché non ho un master specifico, non ho tra le altre cose una formazione specializzata fuori dall'ambito perinatale. Per cosa la gente mi pagherebbe? secondo me per due cose... Uno, per applicare programmi cognitivo-comportamentisti ai bambini con problemi di comportamento (cosa che non é nella mia filosofia oltre che nella mia preparazione); e/o per interventi sulla dislessia (ambito in cui non ho formazione e a 42 anni non mi metto a fare l'ennesimo master). Invece la mia idea é che se trovo 1-2 colleghi che mi vengano dietro, ognuno con la sua formazione specifica (esempio: un'ostetrica e uno psicologo specializzato in quanto sopra) montiamo un'offerta di servizi globale alla famiglia (io e l'ostetrica corsi pre e posparto, io psicoterapia umanista e mediazione e il collega trattamento della condotta e dei disturbi dell'apprendimento). Ognuno porterebbe i suoi contatti e saremmo certamente piú credibili che se mi metto a farlo io da sola. A questo punto potremmo pure offrire servizi come attivitá educative ai bambini (e lí entro io con l'arteterapia) e sostegno nei compiti (perché no...). A dire la veritá devo vedermi con una futura psicologa che come me giá ha esperienza in ambito sociale e l'idea a tempo futuro che abbiamo é aprire una cooperativa, perché qui ci sono esperienze che poi si convenzionano con i Comuni per offrire servizi educativi e sociali. Non dico che sia una cosa a breve peró sí che vogliamo andare a parlare con chi se ne occupa e nel frattempo montare qualcosa meno pretenzioso.
Tu credi che io abbia trovato qualcuno che si unisce a me? NO. Adesso devo vedermi con un'ostetrica pensionata che va in quella direzione, vediamo se lei é la mia donna.
Io sono disposta a metterci tempo e soldi perché per fortuna i soldi sono proprio quello che non mi manca, sono peró dell'idea che nell'ambito psico-sociale in libera professione unendo le forze si puó fare di piú. Un unico professionista per quanto formato oggi non puó arrivare a soddisfare bisogni che sono complessissimi. Quando poi si fa un nome, allora le cose cambiano...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Libera professione cercasi
MessaggioInviato: mer, 30 set 2015 - 10:14 am 
Non connesso
Malato per AssistentiSociali.org
Malato per AssistentiSociali.org
Avatar utente

Iscritto il: ven, 04 mag 2007 - 10:22 am
Messaggi: 1723
Località: Forlì
Beh, provaci a fare un sito internet. Pure se cerchi con un motore di ricerca "sito internet gratis" trovi del modelli già preconfezionati, caricarli è facile.

Tu hai bisogno in fin dei conti di due aree: Personale (chi sei, che studi hai fatto, ecc.) ed una "di prodotto" (cioè cosa offri). Poi se scrivi i contatti (telefono, mail, ecc.) va bene.

E' un pò come avere un profilo su LinkedIn: fai un percorso di chiarificazione con te stessa su che competenze hai e poi le comunichi.

Se vedi i siti che io "raccolgo" sul mio sito, ti rendi conto che tutta 'sta scienza mica c'è. Tu, che a maggior ragione hai un bel pò di competenze spendibili, devi avere quel pò di fiducia in te stessa per proporti.

E' come nell'amore: ponderazione, razionalità, valutazione preventiva, giuste informazioni, preparazione emotiva.........ma primo o poi "te devi buttà"!!!!

Aspettiamo impazienti questa tua uscita......

_________________
Ugo Albano

=============================
CONTATTO DIRETTO:
http://digilander.libero.it/ugo.albano


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Libera professione cercasi
MessaggioInviato: mer, 30 set 2015 - 10:18 am 
Non connesso
Malato per AssistentiSociali.org
Malato per AssistentiSociali.org
Avatar utente

Iscritto il: ven, 04 mag 2007 - 10:22 am
Messaggi: 1723
Località: Forlì
Ah, sul piano tecnico, se ne hai bisogno, chiedi al gestore di questo portale, che è un mago su internet. Si chiama Eugenio.....

_________________
Ugo Albano

=============================
CONTATTO DIRETTO:
http://digilander.libero.it/ugo.albano


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 31 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO
Grafica a cura di NazgDesign.com - Ottimizzazioni by I.T.A. Solution

News News  SitemapIndex SitemapIndex  RSS Feed RSS Feed  Channel list Channel list