Area Shopping su AssistentiSociali.org

AssistentiSociali.Org

Il portale italiano degli assistenti sociali
*

*

* *
  
Oggi è sab, 20 lug 2019 - 7:45 pm

Tutti gli orari sono UTC





Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Laurea Magistrale
MessaggioInviato: mer, 21 lug 2010 - 9:57 am 
Non connesso
Dormiente
Dormiente

Iscritto il: mer, 21 lug 2010 - 9:37 am
Messaggi: 6
Salve mi sono appena iscritto a questo utilissimo sito e mi chiedevo se c'è qlcn che mi possa aiutare a capire se con una laurea triennale classe 36 (ora 15) in scienze politiche relazioni internazionali e diplomatiche è possibile fare la LM 87 a Bologna e che differenza c'è tra LM 87 e LM 57S..e poi la differenza anche tra Assistente sociale laurea in servizio sociale e assistente sociale con specialistica in LM 87...insomma non riesco a trovare la strada per fare il giusto percorso di studi che mi dia accesso alla professione dell'assistente sociale..
Ringrazio anticipatamente per l'aiuto..grazie grazie, Michele.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Laurea Magistrale
MessaggioInviato: mer, 21 lug 2010 - 1:20 pm 
Non connesso
Militante
Militante
Avatar utente

Iscritto il: sab, 03 apr 2010 - 2:05 pm
Messaggi: 283
Località: Parigi
Ciao Michele, la risposta è molto semplice: per avere accesso all'esame di stato per assistente sociale devi aver fatto la laurea triennale in Scienze del servizio sociale ( ex classe 6 ora mi pare L39).
La magistrale LM87 corrisponde alla LS/57, e di dà l'accesso all'esame di stato per assistente sociale specialista. Ma come puoi facilmente intuire, non si può essere assistenti sociali specialisti se non si ha fatto il percorso per fare gli assistenti sociali "di base".
Calcola che questa laurea magistrale non ti aprirà molte porte, perché i pochi concorsi che la richiedono implicano l'iscrizione all'albo degli Assistenti sociali specialisti e sono quindi blindati.
Ti consiglio di fare la triennale se vuoi fare l'assistente sociale. Oppure di continuare la magistrale in sociologia o ancora meglio scienze politiche che ti aprono le porte a molti più concorsi.
In bocca al lupo
C.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Laurea Magistrale
MessaggioInviato: mer, 21 lug 2010 - 3:05 pm 
Non connesso
Dormiente
Dormiente

Iscritto il: mer, 21 lug 2010 - 9:37 am
Messaggi: 6
grazie chiara della risposta, ci avevo pensato di fare la triennale in servizio sociale e dovrebbero riconoscermi diversi esami il che vuoldire accorciare i tempi ma se poi devo arrivare allo stesso punto che mi trovo oggi e cioè dover fare la LM 87 è un controsenso, è vero che continuare con LM in scienze politiche si potrebbero avere più chance lavorative ma non sono quelle a cui aspiro dunque..purtroppo...quando ho fatto l'università dovevo per forza di cose stare nella mia città e servizio sociale nn c'èra...ho dovuto accontentarmi di quella facoltà che era più vicina alle mie aspirazioni...e così ho fatto...ora vedo,ho tempo fino a fine agosto per decidere..grazie ancora.
Michele.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Laurea Magistrale
MessaggioInviato: mer, 21 lug 2010 - 3:32 pm 
Non connesso
Militante
Militante
Avatar utente

Iscritto il: sab, 03 apr 2010 - 2:05 pm
Messaggi: 283
Località: Parigi
Prenditi tutto il tempo che ti serve e pensaci su con calma, hai ancora tempo.
Anche io ero in una situazione analoga alla tua e alla fine ho optato per la triennale e ho fatto la scelta migliore, per quel che mi riguarda. Sappi che per lavorare come assistenti sociali il percorso della LM87 non è un passaggio obbligato. La maggior parte delle conoscenze professionali le apprendi alla triennale (la magistrale è un utile approfondimento e, a volte, un mero ripasso visto l'impoverimento didattico che le ultime riforme universitarie hanno causato) e i concorsi chiedono quasi esclusivamente il possesso della triennale.
Di concorsi per assistente sociale specialista (ovvero dirigente dei servizi sociali) ne ho visti ben pochi. La LM87 è, se posso essere sincera, un po' un pacco. Ma non voglio aprire polemiche, se leggi sul forum i vari post su questa laurea magistrale capirai meglio.
Ciao ciao


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Laurea Magistrale
MessaggioInviato: mer, 21 lug 2010 - 3:51 pm 
Non connesso
Dormiente
Dormiente

Iscritto il: mer, 21 lug 2010 - 9:37 am
Messaggi: 6
chiara79 grazie delle risposte che mi dai, ne ho veramente bisogno per riflettere bene, dunque io lavoro come educatore non professionale presso una struttura di una ONLUS e ho la qualifica regionale di O.S.S. e Animatore sociale e per certe materie dovrei avere i crediti ma più di un tot nn vengono riconosciuti e cmnq ti dicevo che fare l'educatore nn mi interessa più di tanto..dunque ho visto il programma sia di Unibologna che di Uniurbino che mi sono più o meno distanti uguale ma temo che non potrei frequentare regolarmente visto che lavoro anzi quella di uniurbino forse dà la possibilità di percorso on line , te quale delle due mi consiglieresti?..e poi è fattibile studiare alla facoltà di servizio sociale lavorando..??
Grazie ancora..
Michele.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Laurea Magistrale
MessaggioInviato: gio, 22 lug 2010 - 9:04 am 
Non connesso
Site Admin
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: mar, 19 set 2006 - 7:49 pm
Messaggi: 6029
Località: Pordenone
Secondo me, la laurea magistrale, che consente di diventare assistenti sociali specialisti, è un percorso utile solo da punto di vista accademico e personale, purtroppo ha pochissimi sbocchi lavorativi.
Molti assistenti sociali, infatti, la fanno per riqualificarsi professionalmente, ma poi nel contesto lavorativo restano inquadrati sempre come ass.soc. di base (quindi alla pari di quelli che hanno la triennale).
Credo che questo problema abbia diverse cause, per esempio:
- è una laurea magistrale "giovane"
- ci sono pochi posti dirigenziali a cui possiamo accedere
- a volte non sappiamo spenderci come ass.soc. specialisti perchè abituati ad un altro "tipo" di lavoro
- i programmi universitari a volte non sono mirati ad una qualificazione della professione, ma riciclano i docenti oppure propongono approfondimenti della triennale invece di spaziare.

_________________
Ash Nazg
-----------------------------
www.assistentisociali.org


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Laurea Magistrale
MessaggioInviato: lun, 14 nov 2016 - 11:13 am 
Non connesso
Novizio
Novizio

Iscritto il: mer, 02 lug 2014 - 5:27 pm
Messaggi: 166
Purtroppo arrivo con 6 anni di ritardo; spero che il lettore non abbia fatto una scelta affidandosi alle informazioni non corrette che gli sono state fornite.
Infatti è possibilissimo accedere all'esame di Stato di assistente sociale specialista senza aver mai sostenuto l'esame di assistente sociale semplice, anche se non si possiede una laurea della classe di servizio sociale, e per potervi accedere va bene sia una laurea magistrale di classe LM-87 sia una vecchia specialistica 57/S, indipendentemente dalla laurea di base posseduta. Inoltre l'assistente sociale specialista può svolgere le stesse funzioni dell'assistente sociale di base.

Nel pubblico impiego, gli uni e gli altri possono essere inquadrati nella categoria D e nella categoria DS (che nelle università si chiama EP). Per l'accesso alla dirigenza è sufficiente la laurea semplice se si hanno 5 hanni di esperienza in posizione funzionale D, la laurea magistrale se se ne hanno 3. Per l'accesso diretto, ovvero tramite corso-concorso SNA (ex SSPA), è necessario possedere un master o un dottorato dopo la laurea magistrale.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Laurea Magistrale
MessaggioInviato: gio, 17 nov 2016 - 12:27 am 
Non connesso
Novizio
Novizio

Iscritto il: mar, 24 nov 2009 - 8:48 pm
Messaggi: 108
Però forse è meglio essere ancora più precisi in modo che le indicazioni corrette che tu dai, Indeciso, siano corredate da altri elementi che in parte le contaddicono nei fatti.

Effettivamente per accedere all'esame di Stato sez.A - che comprende oltre alle funzioni dirigenziali anche le funzioni di B ovvero quelle relative alla funzione di "base" - è sufficiente possedere la LM 87(o precedenti), titolo che è possibile acquisire anche proveniendo da lauree diverse dalla L39.
Questo effettivamente può far pensare che per diventare assistente sociale è considerato sufficiente il possesso di una cultura genericamente "sociale" acquisita in altri corsi di laurea oppure si ritiene che la LM87 fornisca gli strumenti sufficienti per esercitare la professione. In realtà non è così.

La possibilitò di accesso all'albo degli assistenti sociali senza una formazione professionalizzante si è creata a causa di un vulnus nato a seguito dell'ultima riforma dell'ordinamento universitario e non per una scelta voluta dal legislatore.

Quando furono istituite le due sezioni dell'albo ai rispettivi esami di stato si poteva accedere con due lauree -rispettivamente L6 servizio sociale per la B e LS57 per la A - che allora erano obbligatoriamente consequenzaili ovvero alla LS 57 era possibile accedere solamente con la L6. La consenquenzialità era prevista per tutte le lauree e tutte le professioni (solo i laureati i scienze politiche potevano accedere alla rispettiva laurea specialistica, i laureai in economia in quella di economia ecc.).
La norma istitutiva dell'albo quindi garantiva che effettivamente chi si iscriveva nella sez. A era formato a fare sia l'assistente sociale sia il dirigente dei servizi sociali ed è questo che il legislatore voleva.

L'ultima riforma universitaria del 2004 ha modificato questo passaggio consequenziale tra lauree di primo livello e lauree di secondo livello e ora è possibile accedere a lauree magistrali anche piuttosto diverse dalla laurea di primo livello di provenienza.
La LM87, avendo come oggetto la formazione dei dirigenti dei servizi sociali ( che ricordo comprendono molte funzioni es. il servizio sociale, quello educativo, alle volte quello formativo sicuramente comprende funzioni amministrative ecc.) e soprattutto competenze diverse da quelle necessarie per lavorare direttamente con la "casistica" ( per capirci) è accessibile a varie lauree senza richiesta di integrazioni particolare per molte lauree affini e anche meno affini.

Questo cambiamento del percorso universitario ha creato non pochi problemi alle professioni ordinistiche perchè hanno visto concorrere alla sezione A dei propri albi persone prive della formazione di base necessaria oppure, come nel nostro caso, della formazione professionalizzante. IL legislatore , di fronte a queste ricadute, ha scelto di non intervenire, per ora, con la modifica delle condizioni di accesso agli esami di stato, ma ha preferito dare compito alle commissioni di esame di valutare il possesso delle competenze necessarie per esercitare tutte le funzioni previste dalla sezione A (quindi funzioni di A e di B).
Nel contempo però non sono stati modificati i contenuti delle prove d'esame e quindi le commissione possono avere delle difficoltà a valutare nel corso dell'esame di stato per la sez. A anche il possesso delle competenze di B.
E' quindi possibile, anche se mi risulta raro, che qualche candidato privo della formazione di base riesca comunque a superare l'esame di stato. Questo per il nostro albo, come per gli albi di altre professioni.

Ma il vero problema non è solo, anzi non è tanto, superare l'esame di stato ,ma esercitare una professione che non si conosce. E' importante ricordare che, in linea teorica, il giorno dopo l'esame ci si potrebbe trovare a lavorare e a dare risposte corrette e compenti a richieste spesso molto complesse.

Il consiglio di un professionista a chi desidera effettivamente esercitare questa professione, bella ma decisamente difficile, è di prepararsi veramente a svolgerla.
Immagino che per uno studente il pensiero è: perchè fare tre anni se con due posso comunque iscrivermi all'albo, oltrettutto con un titolo considerato superiore? Pensiero sicuramente vincente al momento, ma decisamente perdente poi.

Altra informazione corretta che hai dato è che alla dirigenza è possibile accedere con il solo possesso della Laurea (primo livello). Di fatto però, le amministrazione sono libere di chiedere le lauree che ritengono più idonee per la posizione in concorso, e praticamente sempre le lauree richieste sono quelle Magistrali.
Ciao


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Laurea Magistrale
MessaggioInviato: gio, 17 nov 2016 - 6:12 am 
Non connesso
Militante
Militante

Iscritto il: sab, 04 apr 2015 - 7:26 pm
Messaggi: 311
Grazie Nuvoletta per questi preziosi chiarimenti.
Di fatto però ogni ateneo stabilisce propri criteri di accesso alla LM 87:
chi richiede il possesso della L 39, chi un certo numero di crediti in specifici SSD,
chi ammette tutti ma chiarisce che per sostenere l'esame di stato occorre possedere anche la L 39 o l'integrazione del percorso magistrale con alcuni esami della triennale.
Il CNOAS a mio parere potrebbe contrattare col sistema universitario criteri più stringenti per l'accesso alla LM 87 come fanno gli psicologi ad esempio.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Laurea Magistrale
MessaggioInviato: ven, 18 nov 2016 - 11:11 pm 
Non connesso
Novizio
Novizio

Iscritto il: mar, 24 nov 2009 - 8:48 pm
Messaggi: 108
E' vero Federica le università hanno criteri diversi per l'accesso alla LM-87.Il CNOAS e soprattuto i CROAS cercano di intervenire su questo, ma l'ascolto è diverso da università ad università. E' chiaro che le Università che rischiano di chiudere la LM -87 perchè il numero di iscrizioni è ridotto sono meno sensibili alle sollecitazioni di "blindare" di più il corso di laurea.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Laurea Magistrale
MessaggioInviato: sab, 19 nov 2016 - 6:55 am 
Non connesso
Militante
Militante

Iscritto il: sab, 04 apr 2015 - 7:26 pm
Messaggi: 311
Hai ragione...
Allora occorrerebbe modificare la struttura dell'esame di stato per la sez. A dell'albo.
Perchè sono previste solo 3 prove?
Dovrebbero essere 4 come per la sez. B (che potrebbero diventare 2 se in possesso di abilitazione per la sez. B).
Questo per testare anche le competenze professionali per il lavoro diretto sul campo.
Ho colleghe con laurea triennale in lettere o relazioni internazionali che con 2 anni di LM 87 e un esame di stato più "leggero" del mio, il giorno dopo possono esercitare come assistenti sociali...
(pur avendo una quadriennale in scienze dell'educazione ho scelto comunque la L 39 perchè ho grande rispetto per la serietà della professione, ma non tutti la pensano così).
L'idea del ciclo unico è tramontata?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Laurea Magistrale
MessaggioInviato: lun, 24 lug 2017 - 10:49 am 
Non connesso
Novizio
Novizio

Iscritto il: mer, 02 lug 2014 - 5:27 pm
Messaggi: 166
michele ha scritto:
Salve mi sono appena iscritto a questo utilissimo sito e mi chiedevo se c'è qlcn che mi possa aiutare a capire se con una laurea triennale classe 36 (ora 15) in scienze politiche relazioni internazionali e diplomatiche è possibile fare la LM 87 a Bologna

A Bologna mi pare di no. In altri atenei sicuramente sì.

Cita:
che differenza c'è tra LM 87 e LM 57S.

La LM 57S non esiste. Esiste la vecchia laurea specialistica 57/S, ad esaurimento.

Cita:
.e poi la differenza anche tra Assistente sociale laurea in servizio sociale e assistente sociale con specialistica in LM 87...

La (laurea) specialistica non esiste più; l'assistente sociale specialista ha la laurea magistrale ed è iscritto, previo superamento dell'esame di Stato, alla sezione A dell'albo degli assistenti sociali. La differenza rispetto all'assistente sociale semplice è che, oltre ad assorbirne le relative funzioni, può svolgere attività di programmazione, coordinamento, controllo e dirigenza. Ma è tutto molto relativo poiché manca tutta la normativa di attuazione e neanche i contratti sono adeguati, sicché di fatto assistenti sociali e assistenti sociali specialisti fanno le stesse cose.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Laurea Magistrale
MessaggioInviato: lun, 24 lug 2017 - 10:55 am 
Non connesso
Novizio
Novizio

Iscritto il: mer, 02 lug 2014 - 5:27 pm
Messaggi: 166
chiara79 ha scritto:
Ciao Michele, la risposta è molto semplice: per avere accesso all'esame di stato per assistente sociale devi aver fatto la laurea triennale in Scienze del servizio sociale ( ex classe 6 ora mi pare L39).

Risposta semplice quanto sbagliata, a cominciare da come è formulata: la laurea si consegue o tutt'al più si prende, non si «fa» e, nel merito, i requisiti curriculari sono stabiliti dalle singole sedi.
All'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli è possibile iscriversi anche con una laurea nella classe di Scienze dell'educazione e della formazione, sebbene da quest'anno siano richiesti requisiti curriculari più stringenti rispetto agli anni scorsi.
In altri atenei è possibile iscriversi con lauree nelle classi di Scienze politiche e delle relazioni internazionali, Sociologia, Scienze dell'amministrazione e dell'organizzazione, Scienze e tecniche psicologiche e perfino Filosofia. Bisogna consultare i singoli regolamenti didattici. Di solito è richiesto il possesso di una certa rosa di crediti (una trentina) in materie sociologiche (in particolare nei settori scientifico-disciplinari da SPS/07 a SPS/12), qualche credito in materie giuridiche (di solito IUS/09 oppure 09 oppure 21 + IUS/17) e/o SPS/04 e, talvolta, alcuni crediti in formazione tecnico-pratica (esami professionali, tirocinî).

Cita:
Ma come puoi facilmente intuire, non si può essere assistenti sociali specialisti se non si ha fatto il percorso per fare gli assistenti sociali "di base".

Falso. E comunque le proposizioni incidentali vanno aperte, oltre che chiuse.

Cita:
Calcola che questa laurea magistrale non ti aprirà molte porte, perché i pochi concorsi che la richiedono implicano l'iscrizione all'albo degli Assistenti sociali specialisti e sono quindi blindati.

Altra balla spaziale.

Cita:
Ti consiglio di fare la triennale se vuoi fare l'assistente sociale. Oppure di continuare la magistrale in sociologia o ancora meglio scienze politiche che ti aprono le porte a molti più concorsi.

Non esiste neanche la magistrale in Scienze politiche :lol:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Laurea Magistrale
MessaggioInviato: lun, 24 lug 2017 - 10:57 am 
Non connesso
Novizio
Novizio

Iscritto il: mer, 02 lug 2014 - 5:27 pm
Messaggi: 166
chiara79 ha scritto:
Prenditi tutto il tempo che ti serve e pensaci su con calma, hai ancora tempo.
Anche io ero in una situazione analoga alla tua e alla fine ho optato per la triennale e ho fatto la scelta migliore, per quel che mi riguarda. Sappi che per lavorare come assistenti sociali il percorso della LM87 non è un passaggio obbligato. La maggior parte delle conoscenze professionali le apprendi alla triennale (la magistrale è un utile approfondimento e, a volte, un mero ripasso visto l'impoverimento didattico che le ultime riforme universitarie hanno causato) e i concorsi chiedono quasi esclusivamente il possesso della triennale.
Di concorsi per assistente sociale specialista (ovvero dirigente dei servizi sociali) ne ho visti ben pochi. La LM87 è, se posso essere sincera, un po' un pacco. Ma non voglio aprire polemiche, se leggi sul forum i vari post su questa laurea magistrale capirai meglio.
Ciao ciao

Ecco, ora cominciamo a ragionare.
Concorsi per assistente sociale specialista non esistono perché questa figura non è prevista tra i profili professionali degli enti pubblici. Il dirigente dei servizi sociali non è la stessa cosa e questo ruolo non implica essere degli assistenti sociali, specialisti o meno.
La laurea magistrale comunque consente l'accesso anche all'esame di Stato per la sezione B dell'albo (e l'iscrizione alla sezione A non vieta di fare gli assistenti sociali 'semplici') e questo indipendentemente dal fatto che si possegga una laurea in classe L39 o nella vecchia classe 6.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Laurea Magistrale
MessaggioInviato: lun, 24 lug 2017 - 10:59 am 
Non connesso
Novizio
Novizio

Iscritto il: mer, 02 lug 2014 - 5:27 pm
Messaggi: 166
Nazg ha scritto:
- è una laurea magistrale "giovane"

Tutte lo sono. Sono nate tutte insieme.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO
Grafica a cura di NazgDesign.com - Ottimizzazioni by I.T.A. Solution

News News  SitemapIndex SitemapIndex  RSS Feed RSS Feed  Channel list Channel list