Area Shopping su AssistentiSociali.org

AssistentiSociali.Org

Il portale italiano degli assistenti sociali
*

*

* *
  
Oggi è mar, 07 apr 2020 - 1:36 pm

Tutti gli orari sono UTC





Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Idea Tesi ORATORIO
MessaggioInviato: ven, 09 gen 2015 - 12:22 pm 
Non connesso
Dormiente
Dormiente

Iscritto il: sab, 03 gen 2015 - 6:20 pm
Messaggi: 2
Salve a tutti,
sono una studentessa di Servizio Sociale a Milano, avrei il desiderio di scrivere una tesi triennale incentrata sulla realtà dell'Oratorio.

Elenco brevemente tutto quello che ho pensato:
- Per l'anno 2014/15 è attivo un progetto tra Regione Lombardia e OdL (Oratori Diocesi Lombarde) che si chiama "Giovani Insieme": una specie di bando in cui ogni Diocesi ha avuto a disposizione un numero definito di posti-Oratorio a cui è stato abbinato un giovane per posto (con il ruolo di educatore, animatore da "cortile", accoglienza, e simili... per i più giovani);

- So che la Regione Lombardia prevede comunque ogni anno dei finanziamenti per gli Oratori;

- L'IPSOS nell'ottobre 2013 ha avviato una ricerca sulla realtà degli oratori lombardi, a breve dovrebbero uscire i risultati;

- So che esiste un "Corso di Perfezionamento in Progettazione, Gestione e Coordinamento dell'Oratorio" (MASTER), presso l'Università degli Studi di Perugia, nato dall'esigenza istituzionalizzare la figura di Coordinatore d'Oratorio, sempre più necessario e dovuto dalla carenza di vocazioni sacerdotali;

- Sarebbe interessante ipotizzare la presenza di AS negli Oratori, esprimendone ruoli e funzioni;

- Come metodo: si potrebbe parlare di sviluppo di comunità, lavoro di rete, equipes, progettazione e programmazione;

- Si potrebbe anche trattare di giovani - luogo di aggregazione -, minori e famiglie in difficoltà (l'Oratorio nei pomeriggi feriali è frequentato maggiormente dai ragazzi che hanno più bisogno)

Tanti potrebbero essere gli argomenti da trattare, voi cosa ne pensate?
Ringrazio anticipatamente chiunque leggerà e chiunque darà un commento a questo post.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Idea Tesi ORATORIO
MessaggioInviato: ven, 09 gen 2015 - 10:12 pm 
Non connesso
Apprendista
Apprendista

Iscritto il: ven, 10 dic 2010 - 3:22 pm
Messaggi: 59
Ciao, mi limito a elencare i punti che io personalmente considero critici:

Quali obiettivi si pongono i bandi e i finanziamenti pubblici?

Il master pensato per sopperire la carenza di vuoti sacerdotali è da brividi :oops:

Considerare le persone che si rivolgono ad un oratorio, quindi già in grado di sfruttare le risorse del territorio, come utenti mi sembra forzato!

Io evidenzierei una grossa assenza di luoghi di aggregazione pubblici (culturali, ricreativi) neutri al di fuori degli oratori, secondo me l'assistente sociale dovrebbe lottare per colmare quest'assenza per aumentare le risorse di una Comunità.

La dimensione gerarchica della curia è poco conciliabile con la natura professionale.

Una contro-tesi sui ritardi della Secolarizzazione :evil:

Riccardo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Idea Tesi ORATORIO
MessaggioInviato: sab, 10 gen 2015 - 2:58 pm 
Non connesso
Malato per AssistentiSociali.org
Malato per AssistentiSociali.org
Avatar utente

Iscritto il: ven, 04 mag 2007 - 10:22 am
Messaggi: 1735
Località: Forlì
Carissima,

in quest'ambito la Regione Lombardia è anni luce avanti! Se in quest'Italia socialmente disfatta in fatto di luoghi aggregativi e di crescita solo il mondo cristiano esprime qualcosa di positivo, è finalmente con gusto che io saluto questa scelta lombarda.

Se, come si sa, le realtà ecclesiali in Italia si basano sul volontariato, ciò rappresenta pure un grosso limite. Professionalizzare questo settore mi sembra necessario ed opportuno, nonchè un'ottima possibilità di lavoro.

Ora - mi sembra di capire dal tuo quesito, pur se tra le righe - che ci azzecca l'oratorio con il servizio sociale? Secondo me tanto: un'offerta di servizi di comunità rappresentano una normale evoluzione del welfare locale. Lo hanno capito da tempo psicologi ed educatori, che nelle realtà ecclesiali lavorano. L'assistente sociale, come al solito, vede solo il "posto pubblico" a fare il "passacarte". Pure il "pensiero limitato di Riccardo" nel precedente post (senza offesa, Riccardo...) la dice lunga.

La questione è Se la chiesa debba occuparsi "delle anime" (secondo un concetto medioevale, pur tanto caro agli atei di oggi) o debba occuparsi "dell'uomo", che è il concetto moderno del cristianesimo. Papa Francesco, solo per fare un esempio, martella di continuo in questo senso. Ma da tempo pure le chiese protestanti, anche se continuano ad agire -ahimè- in maniera settaria.

Gli spunti che tu elenchi sono buoni: serrvizi (alle famiglie e agli anziani soli), ma anche opportunità di crescita (penso al lavoro di gruppo, all'auto aiuto) ma pure a veri e propri laboratori di solidarietà cristiana (che so, l'affidamento di un nonno solo, le famiglie allargate, la gestione condivisa dei figli, le tagesmutter, ecc).

Mi fermo quà. Sposo quindi la tua linea, magari stimolando gli altri a dire la loro.

Bene. Brava! Sono fiera di te!

_________________
Ugo Albano

=============================
CONTATTO DIRETTO:
http://digilander.libero.it/ugo.albano


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Idea Tesi ORATORIO
MessaggioInviato: dom, 11 gen 2015 - 11:54 am 
Non connesso
Apprendista
Apprendista

Iscritto il: ven, 10 dic 2010 - 3:22 pm
Messaggi: 59
Che io abbia un pensiero limitato non mi offende anzi... mi sono limitato dal dilungarmi nel primo messaggio per continuare la conversazione.

MIkbu invita a scrivere cosa ne pensiamo, quindi ne ho approfittato subito per commentare la scelta di fare una tesi su un tema cosi particolare, ma il passaggio CHE MI LIMITA maggiormente è "solo il mondo cristiano esprime qualcosa di positivo in fatto di luoghi aggregativi" ... Per me investire nelle realtà ecclesiali significa non investire in altro! i finanziamenti lombardi lo dimostrano.
:twisted:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Idea Tesi ORATORIO
MessaggioInviato: dom, 11 gen 2015 - 12:12 pm 
Non connesso
Malato per AssistentiSociali.org
Malato per AssistentiSociali.org
Avatar utente

Iscritto il: ven, 04 mag 2007 - 10:22 am
Messaggi: 1735
Località: Forlì
Per carità, Riccardo caro, ognuno esprime il suo punto di vista.

Beh, io in Italia non la vedo tutto questa socialità. C'è il mondo cattolico che "resiste". Io non è che veda altro, francamente.

Non è solo questione di politiche e di finanziamenti.

Si tratta pure di un dato sociologico che va colto: se il mondo cristiano di per sè da sempre porta un "fare comunità" che è sua stessa essenza (stare assieme non è solo "fare", ma un modo di vivere la fede), il resto io lo vedo allo sbando, ma davvero!

La gente attorno a che cosa si unisce? Ai partiti politici? Ai sindacati? Ai club dei francobolli?

Dove oggi, in fin dei conti, in Italia si fa lavoro di comunità? Io vedo il deserto. Ora, se gli oratori qualcosa rappresentano e la Regione cerca di strutturarli........beh, perchè no?

Se c'è un'alternativa (che io personalmente auspico) ben venga, diventi istanza politica e porti una proposta per avere finanziamenti.

_________________
Ugo Albano

=============================
CONTATTO DIRETTO:
http://digilander.libero.it/ugo.albano


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Idea Tesi ORATORIO
MessaggioInviato: dom, 11 gen 2015 - 5:30 pm 
Non connesso
Dormiente
Dormiente

Iscritto il: sab, 03 gen 2015 - 6:20 pm
Messaggi: 2
Sono consapevole che il tema Servizio Sociale e Oratorio sia particolarmente delicato, con molti punti critici ma nello stesso tempo varie potenzialità.
Sicuramente non sarà nelle mie aspettative fare una tesi solo sui finanziamenti della Regione agli Oratori, o sull'Oratorio come il migliore o l'unico centro aggregativo. Non vorrei nemmeno una tesi che parli unicamente di realtà ecclesiale, Chiesa, Cristianesimo, attività caritative o simili.

La mia passione per l'oratorio nasce più che altro per l' "umanità" che ci vive. Soprattutto i ragazzi "disperati" che lo frequentano nel dopo scuola. Non pensiamo solo alle attività di catechesi e a quelle propriamente cristiane.
Quindi, l'oratorio come ponte per i servizi sociali? è un servizio del territorio e per il territorio. L'oratorio come luogo aggregativo "protetto"? Ci sono il sacerdote, gli educatori, i volontari che si prendono cura. L'oratorio come luogo di crescita umana? Anche don Bosco lo diceva: "onesti cittadini". L'oratorio come sviluppo di comunità? È nel suo "statuto": fare comunità, essere comunità, accrescere la comunità. E poi: lavoro di rete (oratorio e comune o associazioni), equipes (il consiglio dell'oratorio), progettazione (il progetto dell'oratorio)...

Non ho ancora definito un'idea chiara e precisa, ma spero di riuscire a formulare una tesi il più possibile aperta e condivisibile. Ringrazio per i vostri interventi, a cui sicuramente dedicherò più riletture.

Nella speranza di ricevere più punti di vista, saluto.

Michela


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO
Grafica a cura di NazgDesign.com - Ottimizzazioni by I.T.A. Solution

News News  SitemapIndex SitemapIndex  RSS Feed RSS Feed  Channel list Channel list