Area Shopping su AssistentiSociali.org

AssistentiSociali.Org

Il portale italiano degli assistenti sociali
*

*

* *
  
Oggi è mar, 07 lug 2020 - 4:28 pm

Tutti gli orari sono UTC





Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 18 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar, 13 mar 2007 - 8:53 pm 
Non connesso
Site Admin
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: mar, 19 set 2006 - 7:49 pm
Messaggi: 6181
Località: Pordenone
MonicaB ha scritto:
Da quella volta ho deciso che non mi sarei più trovata in una situazione di ignoranza così abissale e ho cominciato ad approfondire tutto e a cercare risposte a tutte le mie domande. E' chiaro, non sarai mai preparata su tutto quanto, però la preparazione ti dà sicurezza e torno a dire che è il miglior biglietto da visita quando c'è da difendere la propria immagine.


secondo me completare il ciclo di studi universitari è solo l'inizio dell' "apprendimento professionale" perchè ci sono un'infinità di cose che si imparano sul campo e che spesso non si sono sui libri.
Lo spirito che dobbiamo conservare è quello della CURIOSITA' verso le novità, i nuovi bisogni, espressioni professionali, ecc...

Dobbiamo ricordarci anche che ci vuole tempo per maturare come persone e come professionisti per questo secondo me è fondamentale il confronto con gli altri membri della comunità professionale... e speriamo che anche questo forum aiuti :wink:

_________________
Ash Nazg
-----------------------------
www.assistentisociali.org


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer, 14 mar 2007 - 11:29 am 
Non connesso
Baby Utente
Baby Utente
Avatar utente

Iscritto il: mer, 20 dic 2006 - 9:33 am
Messaggi: 32
carissime..bello vedere che da una semplice domanda è uscito un' acceso dibattito... vi aggiorno sulla situaiozne ...ho avuto modo di parlare con la colega del comune nel quale mi avevano fatto la proposta...

era disperata...stanca di 10 anni di servizio in cui era costretta a fare di tutto.... in un comune nel quale i "politici" se ne fregano dei risultati e ovviamente tutto deve essere raggiunto al minor costo....

io credo che la nostra professione abbia perso di valore e di significato....siamo dei tutto fare del sociale...e poco importa se dobbaimo fare tutto..in poche ore!

è da sei anni che lavoro con gli anziani....credo che non smettero mai di imparare....ma proprio questo mi fa riflettere sui miei limiti e capacità....

ci sono dei settori per i quali risuciamo a lavorare e altri per i quali la nostra tensione a non sbagliare è così forte che il danno è smepre in agguato!

concordo sull'idea di doversi aggiornare...gli assistenti sociali neo laureati sono molto più avanti rispetto a noi....teniamo conto che spesso sono già professionisti ...

pochi giorni fa ho incotnrato una ragazza che si laurea il prossimo anno, lei è già infermiera..... conosce l'aspetto sociale e sanitario a 360 gradi...sa dove sonoi limiti ,...la sua riflesisone sul servizio sociale di base? che le assistenti sociali siano sottomesse che dovrebbero conoscere di più il loro potere e farsi rispettare.....

l'assistente sociale può avre carisma sulla popolazione ...potrebbe ottenere moltodi più ...ma fino a quando ci rinchiudiamo a fare le amministrative per pochi euro al mese ....irrigidendoci sui nostri orari d'ufficio e accettando tutto anche oltre ai nostri pricipi etici...bhe questo è un gran bel problema!

buone giornata a tutte...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio, 22 mar 2007 - 1:17 pm 
Non connesso
Site Admin
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: mar, 19 set 2006 - 7:49 pm
Messaggi: 6181
Località: Pordenone
stefania ha scritto:
l'assistente sociale può avre carisma sulla popolazione ...potrebbe ottenere moltodi più ...ma fino a quando ci rinchiudiamo a fare le amministrative per pochi euro al mese ....irrigidendoci sui nostri orari d'ufficio e accettando tutto anche oltre ai nostri pricipi etici...bhe questo è un gran bel problema!


ogni a.s. deve interrogarsi sul suo ruolo all'interno del contesto in cui opera quotidianamente.
penso che ci siano 2 grandi rischi opposti: l'essere troppo sottomessi ed accondiscendenti da un lato e troppo polemici e saputelli dall'altro.
Intendo dire che ogni a.s. si manifesta per com'è al di là dei valori delle professione e si modifica nel tempo in base agli eventi che si susseguono.
se si perde lo spirito di ricerca e di cambiamento allora nascono i guai che mettono a rischio il professionista stesso (burn-out, depressioni, esaurimenti,ecc.) e anche l'utente (che poi si fa un'immagine personale di quanto gli a.s. possono essere meschini e crudeli).
che sia necessaria più supervisione?
che sia necessaria più formazione?
che sia necessario un maggio confronto tra a.s. ma anche con l'utenza?
forse un po' di tutto questo e un po' di molto altro...

l'importante però è non perdere la speranza e la passione per il lavoro che stiamo facendo :)

_________________
Ash Nazg
-----------------------------
www.assistentisociali.org


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 18 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2

Tutti gli orari sono UTC


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO
Grafica a cura di NazgDesign.com - Ottimizzazioni by I.T.A. Solution

News News  SitemapIndex SitemapIndex  RSS Feed RSS Feed  Channel list Channel list