Area Shopping su AssistentiSociali.org

AssistentiSociali.Org

Il portale italiano degli assistenti sociali
*

*

* *
  
Oggi è ven, 23 ott 2020 - 9:08 am

Tutti gli orari sono UTC





Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Anziano rifiuta aiuto
MessaggioInviato: mar, 21 dic 2010 - 5:17 pm 
Non connesso
Dotto
Dotto
Avatar utente

Iscritto il: ven, 22 set 2006 - 11:58 am
Messaggi: 544
Località: Roma
Mi servirebbe un vostro parere:

i CC chiedono di comunicare la conoscenza di Tizio, figlio di Caio. Sembrerebbe che Tizio ha perpetuato violenze nei confronti del padre Caio. Il DSM interviene e scopre che al contrario è Caio a far violenza du Tizio. Tizio viene prima ricoverto e poi accolto dall'altro fratello. La madre viene anche ricoverata. Caio resta da solo a casa, ma rifiuta tutti gli aiuti. Il DSM non ha intenzione di intervenire perché la patologia è organica, non di loro competenza.
Che fare? Segnalare al Giudice Tutelare per valutare l'attivazione di una tutela richiedendo una CTU per definire l'esistenza o meno di una patologia?
Grazie per i suggerimenti!!!!

_________________
@@@-- Non hai coraggio, se non hai paura!!! --@@@


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Anziano rifiuta aiuto
MessaggioInviato: mer, 22 dic 2010 - 12:33 pm 
Non connesso
Dotto
Dotto

Iscritto il: ven, 06 ott 2006 - 4:03 pm
Messaggi: 459
Ciao, avrei bisogno di qualche elemento in più, tu ritieni che Caio non sia in grado di provvedere a se stesso? Necessita di assistenza? Non è lucido e in grado di badare ai propri interessi? E' allettato e rifiuta aiuti?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Anziano rifiuta aiuto
MessaggioInviato: gio, 30 dic 2010 - 5:36 pm 
Non connesso
Dotto
Dotto
Avatar utente

Iscritto il: ven, 22 set 2006 - 11:58 am
Messaggi: 544
Località: Roma
Non è allettato e vive in una casa di tre piani piena di tanta roba che non usa!
Di tutta l'abitazione lui usufruisce solo di un piano terra che in realtà dovrebbe essere utilizzato a mo di cantina per l'umidità presente!
Provvede a se stesso coltivando un orto. L'abitazione è sporca, umida e piena di grandi buste che contengono indumenti. E' sempre stato un contadino e a lui ha sempre provveduto la moglie, ma il suo reddito è elevato!

_________________
@@@-- Non hai coraggio, se non hai paura!!! --@@@


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Anziano rifiuta aiuto
MessaggioInviato: ven, 31 dic 2010 - 4:20 pm 
Non connesso
Dotto
Dotto

Iscritto il: ven, 06 ott 2006 - 4:03 pm
Messaggi: 459
Io farei un'analisi molto pratica, è in grado di andare a ritirarsi la pensione e a gestirsela? Paga le bollette? E' in grado di andare in un negozio ed acquistare generi alimentari? Cose di questo tipo, se è in grado di farlo e vuole vivere in tali condizioni io parto dall'idea che sia libero di farlo e non agirei in sede di tribunale. Il DSM ti ha già risposto rispetto all'assenza di una patologia psichiatrica. Peraltro per una tutela dovresti segnalare la situazione in Procura e passerebbero secoli, d'altra parte è davvero incapace di intendere e di volere? In ogni caso in tanti anni che faccio questo lavoro MAI e dico MAI un Giudice Tutelare o un Magistrato della Procura ha disposto una CTU per valutare l'esistenza o meno di patologie psichiatriche


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Anziano rifiuta aiuto
MessaggioInviato: lun, 03 gen 2011 - 1:39 pm 
Non connesso
Dotto
Dotto
Avatar utente

Iscritto il: ven, 22 set 2006 - 11:58 am
Messaggi: 544
Località: Roma
Il dubbio è questo, infatti, quale parametro utilizzare per valutare se un anziano può vivere in quelle condizioni igienico-sanitarie non idonee?
Ok riesce a fare la spesa, ma non riesce secondo il figlio a gestire il proprio patrimonio e pertanto, anche l'abitazione. Una figura tutelante come l'Amministratore di sostegno a mio avviso potrebbe essere una soluzione, anche se far accettare l'idea di tale figura richiederebbe del tempo. L'uomo chiede ad intermittenza aiuto ai servizi, rifiutando, però, l'aiuto quando gli viene proposto.
Il GT in alcuni casi ha accolto la richiesta di una CTU laddove vi erano ingenti patrimoni e molti familiari per definire super partes l'incapacità totale o parziale di agire.
Grazie per il parere, utile punto di riflessione!!!

_________________
@@@-- Non hai coraggio, se non hai paura!!! --@@@


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Anziano rifiuta aiuto
MessaggioInviato: lun, 03 gen 2011 - 5:35 pm 
Non connesso
Dotto
Dotto

Iscritto il: ven, 06 ott 2006 - 4:03 pm
Messaggi: 459
Stavo proprio per proporti l'amministratore di sostegno! Peraltro non serve che lui sia d'accordo, io penso che se una persona ha tale consapevolezza delle proprie difficoltà da capire che non riesce da solo ad amministrare i suoi beni e quindi a volere l'intervento di un amministratore di sostegno... Non ne ha bisogno!!!! :mrgreen: Scusa però in una situazione così particolare anche per gli aspetti giudiziari, se il figlio è così preoccupato digli che può rivolgersi lui al Giudice Tutelare chiedendo la nomina di un amministratore di sostegno. Tu puoi presentare una relazione al GT rispetto alla posizione dell'anziano nei confronti del servizio e alle tue valutazioni dopo l'istanza e prima della pronuncia


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Anziano rifiuta aiuto
MessaggioInviato: mar, 04 gen 2011 - 12:51 pm 
Non connesso
Dotto
Dotto
Avatar utente

Iscritto il: ven, 22 set 2006 - 11:58 am
Messaggi: 544
Località: Roma
Sicuramente l'uomo non riconosce di aver bisogno di aiuto, quello che intendevo è che la figura dell'amministratore di sostegno diventa efficace se si riesce con il tempo a farne comprendere all'utente l'importanza della sua presenza!!! Diciamo che se si crea una bella relazione di fiducia tutto diventa più facile, accettabile e vivibile!!!!
Il figlio non vuole saperne nulla per il rapporto conflittuale che c'è tra loro!!!!!

_________________
@@@-- Non hai coraggio, se non hai paura!!! --@@@


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Anziano rifiuta aiuto
MessaggioInviato: gio, 26 feb 2015 - 5:20 pm 
Non connesso
Dormiente
Dormiente

Iscritto il: gio, 26 feb 2015 - 2:52 pm
Messaggi: 1
Ciao Dotto, ti porto la mia esperienze.
Col tempo non si instaura nulla casomai la situazione peggiora.
Se l'anziano non ha mai coltivato l'amore per se stesso e per gli altri difficilmente potrà redimersi anzi la sua situazione di debolezza lo renderà semre più astioso e dubbioso verso l'aiuto che gli si da.
Il lavoro deve essere fatto solo da chi assiste senza pretendere che l'anziano faccia il minimo passo verso di te.
Si deve creare un clima di convivenza pacifica dove i dubbi dell'anziano devono essere compensati con altrettanti dubbi dell'assistente.
Quando l'anziano esprime un dubbio o un rifiuto anche l'assistente deve esprimere un dubbio di egual misura.
Ti do fastidio?
Dimmi tu cosa posso fare per farti star meglio?
Sbaglio sempre a dire le cose?
Non faccio quindi nulla per alleviarti?

Non c'è altra soluzione. Tieni conto che in natura gli animali presi così vengono esclusi dal branco e muoiono presto.
Non siamo animali, ma nemmeno dei salvatori


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO
Grafica a cura di NazgDesign.com - Ottimizzazioni by I.T.A. Solution

News News  SitemapIndex SitemapIndex  RSS Feed RSS Feed  Channel list Channel list