Area Shopping su AssistentiSociali.org

AssistentiSociali.Org

Il portale italiano degli assistenti sociali
*

*

* *
  
Oggi è mer, 16 ott 2019 - 4:58 pm

Tutti gli orari sono UTC





Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 51 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: abolizione dell'ordine???
MessaggioInviato: dom, 13 nov 2011 - 12:27 pm 
Non connesso
Dormiente
Dormiente

Iscritto il: mar, 12 apr 2011 - 3:49 pm
Messaggi: 7
diverse voci, ma non so quanto attendibili, mi dicono che verrà presto abolito l'ordine, quindi un laureato in servizio sociale potrà esercitare la professione di assistente sociale non appena terminati gli studi, senza esame né niente.
ma è vero??? e se non è vero, cosa c'è in atto per cui questa voce gira così assiduamente??


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: abolizione dell'ordine???
MessaggioInviato: dom, 13 nov 2011 - 2:56 pm 
Non connesso
Malato per AssistentiSociali.org
Malato per AssistentiSociali.org
Avatar utente

Iscritto il: ven, 04 mag 2007 - 10:22 am
Messaggi: 1730
Località: Forlì
Che fantasia che avete, ragazzi.

Prima di tutto le voci vanno verificate. Le agenzie di stampa parlano che nel "decreto stabilità" le professioni saranno gestite da "agenzie". Suppongo albi pubblici senza ordini. Ma è tutto da vedere.

Poi l'abolizione degli ordini non vuol dire abolizione dell'esame di stato. Se poi la laurea sarà di per sè abilitante alla professione, ciò riguarderà l'Ordinamento professionale, che a sua volta sarà cambiato.

Io spero che il Legislatore ci liberi da lacci e lacciuli, ma non da un preciso vaglio dei requisiti per esercitare la professione. Una cosa è l'alleggerimento legislativo, altra cosa è la deregulation. Sarebbe il caos, mente in nostro Paese ha invece bisogno di un minimo di regole.

_________________
Ugo Albano

=============================
CONTATTO DIRETTO:
http://digilander.libero.it/ugo.albano


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: abolizione dell'ordine???
MessaggioInviato: dom, 13 nov 2011 - 6:33 pm 
Non connesso
Moderatore globale
Moderatore globale
Avatar utente

Iscritto il: mer, 10 feb 2010 - 10:31 pm
Messaggi: 274
Località: Genova
Sono tutte voci da verificare. Aspettiamo conferme ufficiali. Spero anche io, in ogni caso, che l'esame di stato rimanga. Non è la garanzia che gli assistenti sociali abilitati siano dei buoni professionisti, ma se non altro introduce un sistema di controllo delle competenze, sempre più necessario. Soprattutto perchè purtroppo non c'è un modo per verificare l'attitudine / inclinazione a fare questo lavoro (tirocinio a parte). Forse questo è l'aspetto più importante, a mio modo di vedere.
Già che non esiste questo, che rimanga almeno l'esame di stato...

Mac


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: abolizione dell'ordine???
MessaggioInviato: dom, 13 nov 2011 - 7:51 pm 
Non connesso
Dormiente
Dormiente

Iscritto il: sab, 19 mar 2011 - 9:43 am
Messaggi: 7
anche io sono del parere che non debba essere abolito l'esame di stato.. Questo perché se fosse così potrebbe portare a conseguenze negative. Purtroppo ho avuto modo di notare che alcuni hanno conseguito l'abilitazione senza darci un vero significato.. In pratica si girano i pollici. A volte avere una semplice laurea non vuol dire essere preparati fino in fondo e quindi esercitare al meglio la professione.. Ci vuole competenza e voglia di fare quindi crederci in quello che si fa. Una cosa alla quale tengo è quella di promuovere la FORMAZIONE CONTINUA/ AGGIORNAMENTO DELLA PROFESSIONE E IL LAVORO SOCIALE sul territorio!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: abolizione dell'ordine???
MessaggioInviato: mar, 15 nov 2011 - 12:50 pm 
Non connesso
Baby Utente
Baby Utente

Iscritto il: lun, 08 nov 2010 - 6:46 pm
Messaggi: 38
Si vorrebbero innanzitutto abolire le tariffe minime per i diversi ordini. Visto che la libera professione di AS in Italia, per ciò che ho potuto apprendere, non la porta avanti praticamente nessuno, credo che ciò avrebbe pochissime conseguenze per la professione.

Una delle proposte che leggevo si vorrebbe attuare era anche quella dell'eliminazione degli esami di stato, è vero.
Oltre ad essere personalmente contrario, visto che si vorrebbe che il popolo beota creda alla favola che tutte queste misure liberali di cui di discute riuscirebbero per magia a far crescere l'economia italiana, mi piacerebbe che almeno si spiegasse in che modo una minima garanzia di competenza che regola l'accesso alla professione sarebbe in qualche modo un impedimento alla tanto decantata "competitività del Paese".

Fra l'altro se l'accesso alla professione diventasse una giungla si produrrebbe una lotta di sopravvivenza fra poveri per accedere ai comunque pochi posti di lavoro possibile, visto che le opportunità comunque a disposizione rimarrebbero quantitavimente sempre le stesse. E sempre di meno, visto che sono necessari " i sacrifici".


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: abolizione dell'ordine???
MessaggioInviato: mar, 15 nov 2011 - 4:41 pm 
Non connesso
Malato per AssistentiSociali.org
Malato per AssistentiSociali.org
Avatar utente

Iscritto il: ven, 04 mag 2007 - 10:22 am
Messaggi: 1730
Località: Forlì
Se si legge il Codice Civile si capisce come il Legislatore abbia voluto prevedere per le "professioni" l'iscrizione in appositi registri solo per dire chi è professionista o meno.

Ciò -come in tutti i Paesi civili, anche quelli più liberali- per garantire i cittadini sulla qualità dei servizi.

Altrimenti tutti fanno le operazioni chirurgiche (e la gente muore), tutti fanno i ponti (e cadono), tutti fanno le medicine (e la gente si intossica).

La questione nostra è particolare, perchè già soffriamo dell'assenza di competenze specifiche, poi diversi professioni affini lavorerebbero sotto la nostra denominazione senza aver fatto i relativi studi.

Io NON CREDO che si abolirà il "sistema di verifica da parte dello Stato delle competenze professionali". Sarebbe il caos ed il ritorno al medioevo.

Il resto - secondo me- si può pure eliminare. D'altra parte siamo già in regime di deregolazione delle tariffe, come al solito è un "falso problema" quello di cui si parla. Bastasse ciò per risollevare l'economia.......

_________________
Ugo Albano

=============================
CONTATTO DIRETTO:
http://digilander.libero.it/ugo.albano


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: abolizione dell'ordine???
MessaggioInviato: sab, 19 nov 2011 - 2:21 pm 
Non connesso
Dormiente
Dormiente

Iscritto il: sab, 19 mar 2011 - 9:43 am
Messaggi: 7
Condivido l'ultima osservazione in quanto ritengo assolutamente necessario e urgente l'esercizio della professione sulla base di competenze concrete e non cose campate in aria. tanto poi si vedrà chi vale e chi no


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: abolizione dell'ordine???
MessaggioInviato: mer, 23 nov 2011 - 1:00 pm 
Non connesso
Baby Utente
Baby Utente

Iscritto il: lun, 08 nov 2010 - 6:46 pm
Messaggi: 38
Ho avuto modo di leggere più dettagliatamente la proposta di riforma legislativa approvata lo scorso mese di agosto dal CdM per ciò che riguarda la professione, redatta comunque di concerto con l'ordine nazionale degli AS e che non è affatto decaduta con il passaggio al governo Monti.

Non ci si propone nè di abolire l'albo nè di abolire l'esame di stato. A parte la revisione delle tariffe minime, un punto sul quale il governo deve ancora decidere e che comunque riguarda marginalmente la nostra professione, gli aspetti più importanti sono rappresentati dalla volontà di introdurre un unico percorso di studi per la laurea in servizio sociale, che abolisca il 3+2 e la conseguente divisione fra iscritti all'albo A e all'albo B.
L'albo infatti diverrà unico e se ho ben capito tutti coloro i quali sono già iscritti, indipendemente che lo siano nell'albo A o in quello B, affluiranno nel nuovo albo unico.

Si tratta di una misura di semplificazione secondo me giusta, la divisione aveva ben poca ragione di esistere e comunque credo che per il futuro sia molto meglio garantire una formazione completa quinquennale che dia sbocco ad un albo di professionalità quanto più qualificato ed omogeneo possibile.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: abolizione dell'ordine???
MessaggioInviato: mer, 23 nov 2011 - 1:23 pm 
Non connesso
Apprendista
Apprendista

Iscritto il: mer, 01 dic 2010 - 4:03 pm
Messaggi: 89
ciao..
anch io ho capito che tutti confluiranno nello stesso albo..ma mi chiedo..chi fino adesso ha fatto anche la specialistica e in molti casi due esami di stato, avrà fatto tutti questi sacrifici per nulla? :roll:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: abolizione dell'ordine???
MessaggioInviato: mer, 23 nov 2011 - 4:55 pm 
Non connesso
Baby Utente
Baby Utente

Iscritto il: lun, 02 mag 2011 - 5:29 pm
Messaggi: 16
cari colleghi, l'ordine ci ha inviato via mail il progetto di legge sull'ordinamento della professione di assistente sociale, in ottemperanza alla recente manovra L. 148/2011. dobbiamo vederlo e mandare le nostre riflessioni all'ordine.
io gli ho dato uno sguardo veloce. verrà creato un unico albo e si potrà accedere all'esame di stato solo con la laurea specialistica (bisogna capire dove finiamo noi iscritti all'albo B), e tutti risulteremo iscritti in questo unico albo. Altra cosa che ho visto, siamo tutti obbligati a stipulare una polizza assicurativa per responsabilità civile.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: abolizione dell'ordine???
MessaggioInviato: mer, 23 nov 2011 - 7:32 pm 
Non connesso
Militante
Militante
Avatar utente

Iscritto il: sab, 03 apr 2010 - 2:05 pm
Messaggi: 283
Località: Parigi
Ho letto anche io questo documento e quello che mi inquieta è la sorte di quelli che hanno studiato per la triennale convinti di potersi iscrivere all'ordine dopo aver superato l'esame di stato e che non potranno più farlo. Il documento è chiaro a riguardo: chi è dentro è dentro e tutti gli AS (albo B) e ASS (ALBO A) saranno iscritti all'albo unico degli AS.
Ma per chi è fuori non ci sarà altra possibilità di iscriversi all'albo (e quindi esercitare come AS) se non completando i due anni mancanti... Praticamente questa sessione dell'esame di stato e forse le due del prossimo anno potrebbero essere le ultime ad accogliere i triennalisti.
La riforma degli ordini dovrà avvenire entro 12 mesi quindi entro il prossimo autunno. Staremo a vedere, ma nel dubbio consiglierei a tutti i triennalisti che ancora non hanno fatto l'esame di stato di sbrigarsi (me compresa, lo darò la prossima settimana e speriamo bene!).


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: abolizione dell'ordine???
MessaggioInviato: mer, 23 nov 2011 - 7:50 pm 
Non connesso
Baby Utente
Baby Utente

Iscritto il: lun, 02 mag 2011 - 5:29 pm
Messaggi: 16
uno dei tanti motivi cui la ns. professione è così tanto sottovalutata e non capita è anche questo fatto dei tre anni x l'abilitazione. tutte le professioni soggette ad abilitazione prevedono un passaggio universitario completo, quindi quinquennale o addirittura dopo il tirocinio, e non vedo perchè noi dobbiamo avere l'abilitazione dopo i tre anni. Per carità non voglio sputare sul piatto dove mangio (visto che mi sono abilitata a 22 anni ed ho subito iniziato a lavorare e di questo posso solo essere grata al sistema vigente), ma sono comunque d'accordo ad una maggiore professionalizzazione ed acquisizione di competenze x esercitare la professione, tale da giustificare i 5 anni di studio, al pari di tutte le altre professioni.
E speriamo che qualcuno inizi a considerarci come reali PROFESSIONISTI, e non come Assistenti geriatrici, assistenti familiari, previdenza sociale, l' assistenza in senso lato e quant'altro ho sentito appellarmi in questi ultimi anni. :lol:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: abolizione dell'ordine???
MessaggioInviato: mer, 23 nov 2011 - 10:16 pm 
Non connesso
Militante
Militante
Avatar utente

Iscritto il: sab, 03 apr 2010 - 2:05 pm
Messaggi: 283
Località: Parigi
Siamo d'accordo sul fatto che due anni in più di studio sono comunque utili a garantire maggiore professionalità, ma credo che questo da solo non farà cambiare agli altri l'opinione sulla professione se per primi gli AS non la smettono di considerarsi meno degli altri. In fondo ci sono molte lauree triennali che formano professionisti (nel campo sanitario ad esempio) e non credo che siano meno preparati degli altri che hanno studiato più anni, ma solo che abbiano competenze e funzioni diverse, tutto qui.
In sé il numero di anni di università conta solo parzialmente sulla professionalità, secondo me. Quello che può fare la differenza è la qualità dell'insegnamento impartito.
Magari mi sbaglio, ma mi pare che l'attuale laurea magistrale in servizio sociale non sia molto professionalizzante, ma serva da "parcheggio" in attesa di trovare lavoro o da titolo per fare carriera o accedere a un dottorato. E sempre meno persone la fanno e piuttosto scelgono una magistrale in scienze politiche, sociologia e educazione. Un motivo ci sarà.
Spero che con la riforma dell'ordine e che con la nuova laurea in servizio sociale a ciclo unico quinquiennale la formazione sarà organizzata meglio, mettendo al centro il professionista da formare e non le necessità dell'università, come mi capita spesso di vedere.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: abolizione dell'ordine???
MessaggioInviato: mar, 29 nov 2011 - 12:53 pm 
Non connesso
Baby Utente
Baby Utente

Iscritto il: mar, 29 nov 2011 - 7:37 am
Messaggi: 22
salve.sono un nuovo utente,la proposta di riordino della professione e sconvolgente,come ho sottolineato nel post(primi messaggi)andrà a scapito di quei laureandi e laureati triennali che convinti dopo anni di studio di poter poi(dopo esame di stato)esercitare la professione si troveranno invece con una laurea che non servirà a niente,tutta colpa di un consiglio nazionale che allunga i tempi di studio(che non tutti si possono permettere)alimentando solo disoccupazione tra i giovani perchè entreranno molto più tardi nel mercato del lavoro,andando contro direttive europee circa l'omogeneizzazione dell'istruzione superiore etc!!!!
per ben capire il mio pensiero basta appunto leggere il post LAUREA QUINQUENNALE A CICLO UNICO!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: abolizione dell'ordine???
MessaggioInviato: mar, 29 nov 2011 - 1:31 pm 
Non connesso
Moderatore globale
Moderatore globale
Avatar utente

Iscritto il: mer, 10 feb 2010 - 10:31 pm
Messaggi: 274
Località: Genova
Un'ulteriore domanda per chi di voi ha letto la proposta di legge ed ha capito bene il meccanismo: chi si è abilitato per l'albo B, e si è poi laureato anche nella specialistica, se passa questa riforma, dovrà sostenere un altro esame di stato per l'albo A (come si fa ora), oppure ha già tutti i requisiti per lavorare come assistente sociale?

La situazione mi riguarda da vicino: sto sostenendo in questi giorni l'esame di stato albo B e mi sono già iscritta alla specialistica. Se passasse la riforma, una volta laureata alla specialistica, che dovrei fare?


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 51 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO
Grafica a cura di NazgDesign.com - Ottimizzazioni by I.T.A. Solution

News News  SitemapIndex SitemapIndex  RSS Feed RSS Feed  Channel list Channel list